Dottorato in Law, Science and Technology

Anno accademico 2020-2021
Area tematica Scienze Giuridiche, Politologiche, Economiche e Statistiche
Ciclo 36
Coordinatore Prof.ssa Monica Palmirani
Lingua Inglese
Durata 3 anni
Posti e borse di studio 9 posti. Maggiori informazioni nella Scheda del dottorato
Scadenza bando 21/05/2020 ore 13:00 (Scaduto)
Periodo di immatricolazione Dal 08/07/2020 al 20/07/2020
Data inizio corso 01/11/2020
Sede dottorato
Bologna
Struttura proponente
Dipartimento di Scienze giuridiche - DSG
Strutture concorrenti
Centro di Ricerca Interdipartimentale Alma Mater Research Institute For Human-Centered Artificial Intelligence (Alma Human AI)
Sedi consorziate
Università di Torino (UNITO)
Periodo all'estero
12 mesi
Curricula e tematiche di ricerca
  • Human Rights and Ethical Principles in new and emerging technologies
  • Ethics and law in Genetics
  • Biotechnology and law
  • Biobanks, DNA and research
  • E-health and Privacy by Design applying AI and Big Data
  • Privacy and eHealth information systems
  • Ethical, Legal and Social Issues in Health
  • Semantic Web and Legal ontologies modelling
  • Legal Analytics and AI for Legal Sources
  • Legal Design techniques for transparency
  • Data Science for Law
  • Digital Humanities and legal sources
  • LegalXML for legal document and knowledge modelling
  • Information Systems for eJustice, eGovernment, and eLegislation
  • Computational models of legal and ethical reasoning
  • Intelligent Information extraction and NLP of legal resources
  • e-Discovery and data mining in Legal domain
  • Legal knowledge extraction using ML
  • Formal Models of Norms and Legal Reasoning Logic-based models of norms and legal knowledge
  • Legal reasoning, including argumentation and reasoning
  • Argumentation systems
  • Game theory as applied to the law
  • Normative Multi-Agent Systems and e-Institutions Regulatory Compliance
  • Automotive Self-driving system and liability
  • Regulation of Robotics and Related Ethical Issues
  • Privacy and Security with New Technology Cybercrime and Computer Forensics
  • Computer forensics and security
  • e-Business and Consumer Law
  • e-Governance and e-Democracy social modelling
  • IPR and New Technology
  • Protection of children online for a safer Internet
  • Digital citizenship and vulnerability of the minor digital identity
  • Blockchain for legal domain
  • eDemocracy: theoretical and technical models
  • Artificial intelligence and democracy in the data society
  • Artificial intelligence and eJustice: legal and technical solutions
  • Big Data governance and law regulation balancing economical and individual rights
Sbocchi professionali e potenziali settori di impiego del dottorato di ricerca
Il Dottorato offre un innovativo programma integrato e aggiornato che consente ai candidati di svolgere ricerca d'avanguardia in diverse aree di ricerca come bioetica, diritto e informatica per argomenti che richiedono un vero e proprio approccio interdisciplinare. Esso comprende un periodo di stage nel terzo anno, in cui il candidato può applicare i suoi studi e completare la sua ricerca mediante una utile esperienza professionale, anche coinvolgendo 14 aziende. Al termine del programma, i candidati potranno diventare ricercatori altamente qualificati e professionisti richiesti per le esigenze dei settori pubblico e privato. Ad esempio:
- studi legali che lavorano su diritti di proprietà intellettuale, privacy, e-commerce, e diritto d’autore,
- software house in cui si applica l'intelligenza artificiale,
- centri di ricerca specializzati, come centri genetici medici, centri di nanotecnologia e robotica,
- uffici governativi che gestiscono le problematiche e le opportunità legate alle ICT, e progetti di e-Government, e-Justice e e-Parliament,
- comitati etici che analizzano le innovazioni scientifiche e producono documenti politici.
Commissione esaminatrice

Cognome Nome Ateneo Ruolo email
Durante Massimo  Università di Torino Membro effettivo massimo.durante@unito.it
Górriz López  Carlos  Autonoma de Barcelona Membro effettivo Carles.Gorriz@uab.cat
Loreggia Andrea European University Institute Membro effettivo andrea.loreggia@gmail.com
Palmirani Monica Università di Bologna Membro effettivo monica.palmirani@unibo.it
Roversi Corrado Università di Bologna Membro effettivo corrado.roversi@unibo.it
Van Der Torre Leon  University of Luxembourg Membro effettivo leon.vandertorre@uni.lu
Vedder Anton  Katholieke Universiteit Leuven Membro effettivo anton.vedder@kuleuven.be
Artosi Alberto Università di Bologna Membro supplente alberto.artosi@unibo.it
Baldoni Matteo Università degli Studi di Torino Membro supplente matteo.baldoni@unito.it
Bouvry Pascal Université du Luxembourg  Membro supplente pascal.bouvry@uni.lu
Caso Roberto Università di Trento Membro supplente roberto.caso@unitn.it
Heinze Christian Leibniz Universität Hannover Membro supplente christian.heinze@iri.uni-hannover.de
Sartor Giovanni Università di Bologna Membro supplente giovanni.sartor@unibo.it
Obiettivi formativi del dottorato
L'obiettivo del dottorato in "Law, Science and Technology" (LAST-JD-RIoE) è quello di creare un programma integrato interdisciplinare che offra competenze integrate per affrontare le nuove sfide che la società dell'informazione e le tecnologie emergenti pongono in campo giuridico e socio-etico. Al termine del programma di dottorato, i candidati saranno in grado di divenire: professionisti del mondo giudico ICT; esperti di bio-banche; di diritti di proprietà intellettuale su software, banche dati, innovazioni robotiche e genetiche, funzionari in grado di gestire progetti di eGovernment, ricercatori in centri altamente innovativi (blockchain, AI, IoT); membri di comitati etici in grado di analizzare le ICT; esperti di computer forensics, sicurezza e privacy nonché di big data; ingegneri della conoscenza giuridica. Particolare attenzione sarà data al tema di IoT, ai diritti con sotto temi: Internet of data, Internet of Things, Internet of persons, Internet of health, Internet of money.
Tipologia dell'attività svolta dai dottorandi
Il primo semestre (UNIBO) è dedicato a fornire strumenti metodologici per intraprendere il lavoro di ricerca ed ad armonizzare i percorsi formativi dei dottorandi nelle diverse discipline. Il primo semestre o è organizzato come segue:
- 12 ECTS di corsi frontali
- 2 ECTS per sviluppare Personal Career Plan (PCDP)
- 16 ECTS di ricerca individuale.
Nel secondo semestre il candidato deve portare la propria ricerca in profondità e finalizzare il lavoro alla stesura della tesi e scegliere un destinazione fra UNITO/UAB:
- 12 ECTS di corsi frontali
- 18 ECTS di ricerca personale.
Nel terzo semestre il candidato sceglie la migliore destinazione per il periodo di stage in relazione all'oggetto della sua ricerca e scegliere una destinazione fra UL/MRU/KUL/LUH/UNIVIE/UPM:
- 12 ECTS di corsi frontali
- 18 ECTS di ricerca personale.
Nei rimanenti semestri si hanno queste attività per rafforzare la stesura della tesi e delle ricerche correlate:
- 24 ECTS di ricerca personale
- 24 ECTS di internship
- 2 ECTS per sviluppare Personal Career Plan (PCDP)
- 40 ECTS per scrivere la tesi.
Attività di formazione alla ricerca previste per i dottorandi in coerenza con gli obiettivi formativi del dottorato
Università di Bologna: 10 ore di lezioni corso metodologico sugli strumenti di dottorato di ricerca; 30 ore di lezioni che forniscono una panoramica dei principali temi, corsi specifici al fine di colmare le lacune nelle conoscenze degli studenti, non forniti dalla precedente istruzione; 5 ore su Intellectual propriety rights; 20 ore di lingua italiana; summer schools.
Università di Torino: 15 ore di lezioni frontali sui fondamenti dell’informatica; 15 ore di smart cities, sensoristica, robotica e IoT; 15 ore di AI&Law; 15 ore di IT&Law; 10 ore di progettazione di progetti EU; 20 ore di lingua italiana.
UAB: 15 ore di Privacy enhancing technology in IoE; 15 ore su ODR for IoE; 15 ore su Legal ontologies and electronic institutions for IoE; 15 ore su Bio Ethics Advanced Course (at OBD); 20 ore di lingua spagnola.
Mykolas Romeris University: 30 ore di lezioni su quadro giuridico internazionale per l'E-Business; 30 ore di lezioni sul quadro giuridico internazionale di diritto dei brevetti e di proprietà industriale; 20 ore di lingua lituana.
Università di Lussemburgo: 20 ore di lezione di Legal reasoning e smart contracts in IoT; 20 ore di lezioni di Argumentation in MultiAgents Systems; 20 ore di lezione di Transnational regulation of the Internet; 20 ore di lingua francese.
KUL: 20 ore di fundamental Rights in the IoE and Big Data in the Health Domain, 20 ore di Ethics and Technology, 20 ore di eHealth, Ethics, and Law, 20 ore di lingua olandese.
LUH: 30 ore di lectures on IT Law on Data Protection, Privacy and IPR; 30 ore di Privacy and IoT.
UPM: 20 ore di lectures on Ontological Engineering; 20 ore di Semantic Web and Linked Data; 20 hours on Intelligent Systems and MultiAgent Systems.
UNIVIE: 20 ore di lectures on Legal Informatics; 20 ore di distributed ledger technologies beyond financial applications: eDemocracy and new form of Governance; 20 ore di Internet of Things and Human Rights; 20 ore di German language course.
Elementi di internazionalizzazione del dottorato
The LAST-JD-RIoE è un corso di Dottorato Internazionale MSCA ITN (Marie Sklodowska-Curie actions European Joint Doctorates) di Horizon 2020 EU project 814177 che conferisce il titolo doppio di INTERNATIONAL DOCTORAL DEGREE IN LAW, SCIENCE AND TECHNOLOGY. Il consorzio è composto da 29 partner (9 beneficiaries, 2 centri di ricerca, 4 università associate, 14 aziende) di 7 paesi EU (IT, LU, LT, ES, AT, DE, BE) e 2 extra-EU (AU, USA). Le 9 università partner sono: Univ. di Bologna, Univ. di Torino, Univ. di Lussemburgo, Univ. Autònoma de Barcelona, Mykolas Romeris Univ., KU Leuven, Leibniz Univ. Hannover, Univ. Wien, Univ. Politécnica de Madrid, e condividono convenzioni di co-tutelle per il doppio titolo. Sono previsti 3 periodi di soggiorno presso università convenzionate, per un massimo di 18 mesi, per consentire agli studenti di acquisire competenze integrate ed interdisciplinari utilizzando al meglio la complementarietà dei diversi partner di consorzio. La mobilità consente ai dottorandi di sperimentare metodologie diverse di ricerca e di familiarizzare con lingue, culture e sistemi giuridici di differenti Paesi europei. I temi vincolati fanno parte di un progetto unitario di ricerca che esplora in modo interdisciplinare e con una visione internazionale il dominio di Internet of Everything e dei Diritti. Le 9 università garantiscono la congruità dei momenti formativi all’estero seguendo un piano coordinato e una pluralità di offerta in termini di esperti di dominio, workshop, seminari, topic di ricerca, risorse di tutorship che arricchiscono gli aspetti di internazionalizzazione del corso di dottorato. Le 14 aziende di piccole e grandi dimensioni garantiscono la possibilità di svolgere stage legati ai temi di ricerca e di declinarli secondo le esigenze di mercato. I partner associati garantiscono una pluralità di offerta formativa (ITTIG-CNR, Data61- CSIRO, Univ. del Piemonte Orientale, Univ. di Pittsburgh, Univ. La Trobe, Observatorio de Bioética y Derecho).
Prodotti e risultati attesi dalle attività di ricerca dei dottorandi
Entro la fine del primo semestre: Letteratura e indice presentate, discusse e approvate dall’Academic Committee. Entro la fine del secondo semestre: Revisione del lavoro e bozza della tesi approvata dall’Academic Committee. Entro la fine del terzo semestre: tabella analitica del contenuto presentato e approvato dall’Academic Committee. Entro la fine del quarto semestre: presentazione dei capitoli elaborati, approvato dall’Academic Committe. Entro la fine del quinto semestre: la maggioranza dei capitoli completi e presentati in bozza “pre-finale” all’Academic Committee. Verso la metà del sesto semestre: testo della tesi interamente completato, in seguito controlli e finitura del lavoro finale pronto per la difesa. Alla fine del programma. il dottorando deve aver pubblicato almeno due articoli in atti di convegni o riviste, e aver partecipato ad almeno due conferenze internazionali o nazionali.
Collegio dei docenti
Cognome Nome Ateneo/Ente Qualifica
Artosi Alberto Università di Bologna Professore Ordinario
Baldoni Matteo Università degli Studi di Torino Professore Associato
Baroglio Cristina Università degli Studi di Torino Professore Associato
Biasiotti Mariangela CNR-ITTIG Ricercatore Ente
Boella Guido Università degli Studi di Torino Professore Associato
Bouvry Pascal Université du Luxembourg   Professore Ordinario
Brighi Raffaella Università di Bologna Professore Associato
Casanovas Pompeu La Trobe University Professore Ordinario
Caso Roberto Università degli Studi di Trento Professore Associato
Cole Mark Luxembourg University Professore Ordinario
De Lecuona Itziar Universitat Autònoma de Barcelona Professore Associato
Di Caro Luigi Università degli Studi di Torino Ricercatore Universitario
Durante Massimo Università degli Studi di Torino Professore Associato
Faro Sebastiano CNR-ITTIG Ricercatore Ente
Finocchiaro Giusella Dolores Università di Bologna Professore Ordinario
Górriz López  Carlos  Universitat Autònoma de Barcelona Professore Ordinario
Heinze Christian Leibniz Universität Hannover Professore Ordinario
Kiskis Mindaugas Mykolas Romeris University Professore Associato
Krügel Tina Leibniz Universität Hannover Professore Associato
Limba Tadas Mykolas Romeris Professore Associato
Loreggia Andrea  European University Institute Ricercatore Ente
Pagallo Ugo Università degli Studi di Torino Professore Ordinario
Palmirani Monica Università di Bologna Professore Ordinario
Poblet Marta Universitat Autònoma de Barcelona Professore Ordinario
Rodríguez Doncel Víctor Universidad Politécnica de Madrid Ricercatore Universitario
Roversi Corrado Università di Bologna Professore Associato
Sartor Giovanni Università di Bologna Professore Ordinario
Schweighofer Erich University of Vienna Professore Ordinario
Van Der Torre Leon University of Luxembourg Professore Ordinario
Vedder Anton Katholieke Universiteit Leuven Professore Ordinario
Ziccardi Giovanni Università degli Studi di Milano Professore Associato
Zullo Silvia Università di Bologna Ricercatore A Tempo Determinato