Naviga Bacheca per data

Caricamento eventi

Fai il Servizio civile all'Università di Bologna

Scopri i progetti e presenta la domanda di partecipazione entro il 10 ottobre 2019 (ore 14:00).

Punta in altoSe hai tra i 18 anni e devi ancora compiere i 29, sei un cittadino europeo o un cittadino extracomunitario regolarmente soggiornante in Italia e hai interesse per il Servizio Civile Universale volontario, puoi decidere di farlo presso l'Università di Bologna nelle sue sedi Multicampus.

Perché fare il servizio civile?

Per vivere un' importante e spesso unica occasione di crescita personale, poter aggiungere un'esperienza qualificante al tuo bagaglio di conoscenze e dedicarti alla solidarietà e al bene di tutti.

Dove farlo?

All'Università! Per il 2019 l'Ateneo ti offre l'opportunità di scegliere tra 3 progetti che potrai svolgere presso la sede di Bologna, 1 progetto che potrai svolgere presso la sede di Forlì, 1 progetto che potrai svolgere presso la sede di Rimini e 1 progetto che potrai svolgere presso la sede di Ravenna.

Quanto dura?

Il servizio civile volontario ti impegnerà per dodici mesi, per un monte annuo di 1.145 ore e 25 ore settimanali minime obbligatorie, sono previsti 20 giorni di permesso retribuito. Oltre che svolgere un'importante esperienza lavorativa, che potrai aggiungere sul tuo CV, avrai la possibilità di acquisire un monte ore di formazione a cura di Arci Servizio Civile e dell'Università di Bologna.

Cosa si offre ai volontari?

Ad ogni volontario spetta un assegno mensile di 439,50 Euro al mese e, a seconda degli specifici progetti, possono essere riconosciuti crediti formativi da parte di alcuni Corsi di studio.

Cosa fare per partecipare?

Basta avere compiuto i 18 anni e non aver superato i 28, essere cittadino dell’Unione europea o cittadino extracomunitario regolarmente soggiornante in Italia, non aver già prestato servizio civile come volontario, e altri requisiti che troverai nel bando. 

Puoi scegliere uno dei progetti che ti offre l'Ateneo e presentare la domanda di partecipazione utilizzando esclusivamente la piattaforma DOL (Domanda On Line), raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it

Per  accedere ai  servizi  di  compilazione e presentazione domanda sulla piattaforma DOL occorre che il candidato sia riconosciuto dal sistema tramite SPID o apposite credenziali. 

I  cittadini  italiani e  i  cittadini  di  Paesi  extra  Unione  Europea regolarmente  soggiornanti  in  Italia  possono  accedervi  esclusivamente  con  SPID,  il  Sistema Pubblico  di  Identità  Digitale.  Sul  sito  dell’Agenzia  per  l’Italia  Digitale www.agid.gov.it/it/piattaforme/spid sono  disponibili  tutte  le  informazioni  su  cosa  è  SPID,  quali servizi offre e come si richiede.

Invece, i cittadini appartenenti ad un Paese dell’Unione Europea diverso dall’Italia o a Svizzera, Islanda, Norvegia e Liechtenstein (che ancora non possono disporre dello SPID), e i cittadini di Paesi extra Unione Europea in attesa di  rilascio di permesso di soggiorno, possono accedere  ai servizi della  piattaforma  DOL  previa  richiesta  di  apposite  credenziali  al  Dipartimento,  secondo  una procedura disponibile sulla home page della piattaforma stessa.  

Sui siti web del Dipartimento per le Politiche Giovanili www.politichegiovanilieserviziocivile.gov.it e www.scelgoilserviziocivile.gov.it è disponibile  la  Guida  per  la  compilazione  e  la  presentazione  della  Domanda  On  Line  con  la piattaforma DOL.

Le  domande  di  partecipazione  devono  essere  presentate  esclusivamente  nella  modalità  online sopra descritta entro e non oltre le ore 14:00 del 10 ottobre 2019. Oltre tale termine il sistema non consentirà  la  presentazione  delle  domande.

Si raccomanda di leggere con attenzione il bando in cui in dettaglio sono indicate le modalità e i documenti per partecipare e le forme di consegna.

Il candidato può presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto ed un’unica sede e dovrà svolgere un colloquio di selezione.

Come e quale progetto scegliere?

Di seguito una breve panoramica dei nuovi progetti predisposti dall'Ateneo Multicampus, la cui scheda dettagliata, con tutte le informazioni utili per la compilazione e presentazione, trovi in allegato insieme con il bando.

  • Unibo4all: migliorare l'inclusione e l'accessibilità all'università 2019/20  – n. 4 posti
    Il progetto ha l’obiettivo di affiancare con sempre maggior cura ed efficacia studenti e studentesse che presentano bisogni speciali e che necessitano di una presa in carico più continuativa e costante, non solo dal punto di vista assistenziale ma soprattutto dal punto di vista didattico e dello studio. - Sede di Bologna (3 posti) e Sede di Forlì (1 posto)
  • BE SMART 2.0: volontari per il Sistema Museale di Ateneo  – n. 35 posti
    Il progetto mira ad ampliare significativamente il panorama dell’offerta culturale della città di Bologna per una partecipazione sempre più attiva da parte del pubblico nonché a poter assicurare l’apertura dei musei universitari e l’assistenza all’utenza anche nei festivi così da permettere di ideare e sviluppare iniziative ludico didattiche capaci di trasmettere ai piccoli l’idea di museo come luogo da vivere, da cui trarre esperienze e da frequentare senza alcun timore referenziale. - Sede di Bologna   
  • Servizio di aiuto psicologico per studenti Unibo e giovani adulti – n. 4 posti
    Il progetto mira ad aumentare il numero totale degli studenti presi in carico ogni anno, favorendo l’accesso al Servizio di Aiuto Psicologico; a fornire sostegno psicologico nelle diverse forme erogabili agli studenti affetti da disagio psichico e disturbi del comportamento; ad offrire un sostegno psicologico il più possibile personalizzato ed individualizzato, a fornire competenze relative alle strategie e metodologie di studio, incrementando il numero degli studenti che possono usufruire di tale intervento. - Sede di Bologna
  • Mi informo, scrivo, comunico: l’Università per la comunità - n.  18 posti
    Il progetto ha come finalità l’informazione e la promozione rivolta ai giovani delle scuole superiori, agli universitari in itinere e a tutta la cittadinanza, la diffusione delle proposte formative e culturali del territorio, il sostegno della socialità studentesca, l’educazione all’integrazione ed all’accoglienza, in particolare nei confronti di studenti, culture, lingue e religioni di altri paesi. - Sede di Ravenna
  • Università: studiare, vivere, lavorare - n.  7 posti

    Il Campus di Rimini si propone di sostenere l’integrazione della vita dello studente universitario. Saranno offerte azioni di orientamento, di accoglienza, ascolto, supporto e monitoraggio a favore di matricole, studenti e studenti internazionali del Campus, verranno consolidate le relazioni fra il Campus e le scuole secondarie, saranno organizzati eventi di orientamento al lavoro, supportati servizi dedicati alla comunicazione e attività dei servizi della Biblioteca e dei Laboratori chimico farmaceutici. - Sede di Rimini

A chi rivolgersi?

Per ogni dubbio e chiarimento l’ufficio Arci Servizio Civile è a tua disposizione.

E' importante che la tua domanda di chiarimenti, come quella di partecipazione al bando, siano inviate alla sede Arci Servizio Civile relativa al progetto scelto.

Pubblicato il: 09 settembre 2019