Elezioni Consiglio Universitario Nazionale (CUN) 2019

Il 12, 13 e 14 marzo 2019 si sono svolte le elezioni.

Che cos'è il CUN

È un organo nazionale che formula pareri e proposte su materie d’interesse generale delle università, in particolare sulla programmazione, sui criteri di distribuzione della quota di riequilibrio del fondo per il finanziamento ordinario delle università, sull’ordinamento degli studi, sui settori scientifico disciplinari.

Il CUN rappresenta l’intera comunità universitaria, ed è composto da:

  • 42 docenti (1 ordinario, 1 associato, 1 ricercatore per ogni grande area scientifica disciplinare: 14 aree);
  • 3 rappresentanti del personale tecnico amministrativo;
  • 8 studenti eletti dal Consiglio Nazionale degli studenti;
  • 3 rettori eletti dalla CRUI;
  • 1 preside designato dal coordinamento nazionale delle conferenze dei presidi;
  • 1 dirigente designato dal Convegno permanente dei dirigenti.

 

Aree scientifico disciplinari - Aree CUN

Le Aree CUN raggruppano una serie di Settori Scientifico Disciplinari.
Ogni docente individua la propria Area CUN attraverso il Settore Scientifico Disciplinare di appartenenza (Settori Scientifico Disciplinari per Aree CUN [.pdf])

 

Chi vota e chi è votato

Le Aree Scientifico Disciplinare (AREE CUN) oggetto della votazione sono l’Area 03,05,07,09,10,12,13. Per le Aree interessate sono eletti:

  • 1 rappresentante dei Professori di I fascia;
  • 1 rappresentante dei Professori di II fascia;
  • 1 rappresentante dei Ricercatori.

Negli stessi giorni di cui al precedente capoverso, sono indette, altresì, le votazioni per l'elezione:

  • di n. 1 professore di I fascia appartenente all'area scientifico- disciplinare 02;
  • di n. 1 professore di II fascia appartenente all'area scientifico - disciplinare 14;
  • di n. 3 rappresentanti del personale tecnico e amministrativo delle università.

Votano e possono essere votati i Professori di I, II fascia e Ricercatori all’interno della propria area scientifico disciplinare.

 

Quando si vota

  • 12/03/2019 dalle 9:00 alle 17:00
  • 13/03/2019 dalle 9:00 alle 17:00
  • 14/03/2019 dalle 9:00 alle 14:00

 

Dove si vota

Via B. Andreatta n.8 (già Belmeloro, n. 14) - Bologna - Edificio B - Piano terra - Aula P.

 

Elenco elettori

L’elettorato è attribuito ai Professori I, II fascia e Ricercatori delle Aree Scientifico-Disciplinare e del Personale Tecnico Amministrativo in servizio al 1 Novembre 2018.

 

Opposizione agli elenchi elettori provvisori

Venerdì 16 Novembre 2018 è pubblicato sul sito MIUR l’elenco dell’elettorato provvisorio.
Entro Venerdì 23 Novembre 2018 è possibile proporre opposizioni al Rettore, presso il Settore Affari Istituzionali – Ufficio Elettorale e Strutture Istituzionali.
Entro Venerdì 30 Novembre 2018 il Rettore decide sulle opposizioni.
Venerdì 7 Dicembre 2018 è pubblicato l’elettorato definitivo.

Per opposizioni rivolgersi a:
AAGG - Settore Affari Istituzionali – Ufficio Elettorale e Strutture Istituzionali
Largo Trombetti, 4 - 40126 Bologna
Tel. 051/20.99871 – 88479 - 99335
Fax. 051/20.99140
Email: aagg.sista@unibo.it

 

Candidature

Possono candidarsi i Professori di I, II fascia e i Ricercatori delle Aree
Scientifico-Disciplinari interessate (Settori Scientifico Disciplinari per Aree CUN [.pdf]) e il Personale Tecnico Amministrativo.

Può essere votato solo chi dichiara la propria candidatura (candidatura obbligatoria).

Le candidature:

I moduli di candidatura devono essere presentati entro Venerdì 8 Febbraio 2019, solo su appuntamento telefonico allo 051.2099945, presso Ufficio di Segreteria del Prorettore Vicario Rettorato - Via Zamboni, 33 - 40126 Bologna, dove verranno autenticate.

Le candidature saranno pubblicate sul sito MIUR Lunedì 18 Febbraio  2019.

 

Come si vota

L’elettore, dopo aver dimostrato la propria identità, usa una postazione telematica di voto, seguendo una procedura appositamente predisposta.
Si vota una sola volta. Si esprime una sola preferenza.

 

Risultati dello scrutinio

Sono pubblicati online non appena terminato lo scrutinio. Successivamente la Commissione Elettorale Centrale (presso il Ministero) procede alla proclamazione dell’eletto.