Rif. 2362 - concorso pubblico, per esami, a n. 18 posti di Cat. D1, area amministrativa gestionale, per le esigenze di questo Ateneo, di cui cinque riservati ai sensi dell’art. 11 del D.Lgs. 8/2014, e dell’articolo 678 comma 9, del D. Lgs.vo 66/2010, a volontari delle FFAA

Tipologia Concorsi pubblici a tempo indeterminato
Categoria D1
Area Amministrativa gestionale
Posti 18
Riserve Artt. 1014 e 678 del D.Lgs. 15.03.2010 n. 66 (Forze Armate)
Regime impegno Tempo pieno
Sede di servizio Bologna
Pubblicazione bando Gazzetta Ufficiale - 4a Serie Speciale "Concorsi ed Esami" n.30 del 15/04/2022
Scadenza bando

16/05/2022

Avvisi ATTENZIONE: pubblicato piano operativo prova scritta (Vedi allegati)
Data di aggiornamento Aggiornamento 28/06/2022
Professionalità ricercata

Le persone, nel rispetto dei livelli di responsabilità e autonomia previsti dal CCNL per la categoria di appartenenza, saranno chiamate a operare nell’ambito dei servizi amministrativi e/o contabili delle varie aree e strutture di Ateneo, per lo svolgimento di attività quali:

  • progettazione e gestione dell'attività amministrativa finalizzata al raggiungimento di obiettivi prefissati;
  • supervisione alla predisposizione di atti e documenti relativi a procedimenti e processi amministrativi di Ateneo;
  • gestione dei processi operativi e svolgimento delle attività amministrative di supporto alla didattica e alla ricerca;
  • supporto al processo di acquisto di beni e servizi attraverso il sistema di e-procurement della pubblica amministrazione;
  • gestione di attività amministrativo contabili, con riguardo ai sistemi di gestione economica, finanziaria e contabile;
  • supporto in materia di contrattualistica di diritto privato e pubblico.

 

Sono richieste le seguenti conoscenze tecnico professionali:

  • nozioni di legislazione universitaria, conoscenza dello Statuto di Ateneo, del Regolamento di Amministrazione, Finanza e Contabilità;
  • principi generali in materia di contrattualistica pubblica e contabilità delle istituzioni universitarie;
  • elementi di diritto amministrativo;
  • buona conoscenza della lingua inglese, scritta e parlata;
  • capacità di utilizzo degli applicativi informatici di uso più comune (Word, Excel, Powerpoint), della posta elettronica e di Internet, degli strumenti di comunicazione a distanza (ad esempio Microsoft Teams, Zoom, Skype), oltre a conoscenze e competenze digitali di base.

 

Sono richieste altresì competenze digitali di livello base, così come declinate nel Syllabus “Competenze digitali per la PA”. 

Tra le competenze trasversali sono richieste, in particolare, attitudine al lavoro di gruppo e cooperazione, capacità di definire e contestualizzare le varie dimensioni di un problema, affidabilità operativa e rispetto delle scadenze, capacità di identificare e comprendere i bisogni degli utenti interni e/o esterni.

Requisiti

ssere in possesso di uno tra i seguenti titoli di studio:

  • Diploma di laurea conseguito secondo le modalità precedenti l’entrata in vigore del D.M.

509/99 (vecchio ordinamento);

  • Laurea di primo livello (Triennale) conseguita ai sensi del D.M. 509/99 e del D.M. 270/04;
  • Laurea specialistica conseguita ai sensi del D.M. 509/99;
  • Laurea magistrale conseguita ai sensi del D.M. 270/04.

Saranno inoltre ammessi i titoli di studio dichiarati equipollenti dalla normativa vigente.

Preselezione

Qualora il numero dei candidati sia tale da pregiudicare il rapido e corretto svolgimento delle procedure selettive, l'amministrazione si riserva la facoltà di una prova preselettiva di accesso alla prova scritta, che consisterà in una serie di domande a risposta multipla volte a verificare aspetti attitudinali, nonché la conoscenza del contesto universitario ed in particolare dell’Ateneo di Bologna.

Anche la prova preselettiva potrà essere svolta in presenza ovvero a distanza per via telematica, utilizzando lo strumento della teleconferenza in audio e video mediante anche la piattaforma Teams e/o analoghi applicativi.

A tale scopo l'amministrazione potrà avvalersi di società, enti o proprie articolazioni organizzative dotate di adeguata specializzazione. Saranno ammessi alla prova scritta i candidati utilmente classificatisi al duecentesimo posto della graduatoria di preselezione, compresi i pari merito.

Il punteggio conseguito nella prova preselettiva non concorre alla formazione del voto finale di merito.

Sono esonerati dalla eventuale preselezione i candidati con invalidità uguale o superiore all’80%, così come disposto dall’art. 20 della Legge 05.02.92 n. 104 e s.m.i.

Sono inoltre esonerati dalla preselezione i candidati che, alla data di scadenza del bando, abbiano svolto attività lavorativa per almeno un anno con contratto di lavoro subordinato stipulato con l’Alma Mater Studiorum Università di Bologna.

Programma di esame

Gli esami consisteranno in una prova scritta (anche a contenuto teorico pratico), che verrà svolta tramite l’ausilio di strumenti informatici, ed una prova orale.

Tutte le prove potranno essere svolte in presenza o a distanza per via telematica, utilizzando lo strumento della teleconferenza in audio e video mediante anche la piattaforma Teams, Zoom e/o analoghi applicativi (la postazione da cui i candidati sosterranno le prove dovrà essere dotata di webcam, microfono e cuffie e/o casse audio - indispensabili per il riconoscimento del candidato a pena di esclusione).

 

PRESELEZIONE (eventuale)
La prova consisterà in una serie di domande a risposta multipla volte a verificare la conoscenza del contesto universitario ed in particolare dell’Ateneo di Bologna nonché gli aspetti attitudinali.

 

PROVA SCRITTA
La prova scritta, anche a contenuto teorico pratico, svolta parzialmente in lingua inglese, sarà unica e così articolata:

  1. soluzione di un problema organizzativo, sotto forma di caso o progetto: partendo dall’esigenza prospettata nel quesito, il candidato dovrà indicare gli atti e le azioni organizzative da porre in essere, in base alla normativa vigente, per addivenire alla soluzione
  2. svolgimento di un quesito a scelta del candidato e riferito ad uno dei seguenti ambiti, applicati al contesto universitario:
  • Didattica e servizi agli studenti;
  • Ricerca, valorizzazione dei risultati della ricerca scientifica e gestione dei rapporti con le imprese e le istituzioni esterne;
  • Reclutamento e amministrazione del personale docente e tecnico amministrativo;
  • Organizzazione aziendale e sviluppo delle risorse umane;
  • Gestione delle procedure di approvvigionamento
  • Gestione contabile e fiscale e gestione patrimoniale;
  • Innovazione dei processi, semplificazione e servizi di supporto all’utenza.

Nel corso della prova scritta verrà anche accertata la conoscenza delle applicazioni informatiche più diffuse, con particolare riferimento ai programmi Word ed Excel.

Conseguono l’ammissione alla prova orale i candidati che abbiano riportato nella prova scritta una votazione di almeno 21/30 o equivalente.

 

PROVA ORALE
Durante il colloquio la commissione verificherà gli aspetti motivazionali e attitudinali connessi con il ruolo da ricoprire. Particolare attenzione sarà prestata alla valutazione delle capacità del candidato di risolvere casi pratici.

La prova orale, che si svolgerà parzialmente in lingua inglese, verterà sulla legislazione universitaria e su elementi di diritto amministrativo e privato, nonché sull’ambito scelto dal candidato nella seconda parte della prova scritta.

Verranno inoltre valutate le competenze digitali di livello base, così come declinate nel Syllabus “Competenze digitali per la PA”.

Diario delle prove

Il giorno 30 maggio su questa pagina web sarà pubblicato il diario della preselezione e/o della prova scritta e/o della prova orale e/o un eventuale rinvio dovuto a motivi organizzativi, nel rispetto dei termini di convocazione previsti dalla normativa vigente.

Nel medesimo giorno verranno rese note la modalità di svolgimento delle prove (se in presenza o a distanza in via telematica), l’orario di convocazione nonché le eventuali caratteristiche tecniche per lo svolgimento a distanza e le relative istruzioni.

Commissione

D.D. 3760/134957 del 14 giugno 2022
PRESIDENTE:                           Alice TRENTINI
PRESIDENTE SUPPLENTE:    Vincenza POLIANDRI
COMPONENTE:                       Silvia VECCHI
COMPONENTE:                       Angela RIBEIRO CAVAZZUTI
COMPONENTE SUPPLENTE: Patrizia BARBIERI
COMPONENTE SUPPLENTE: Samuele VILLA
COMPONENTE SUPPLENTE: Giuseppina CALIENDO
ESPERTA ATTITUDINALE:       Silvia FERRONI
ESPERTA ATTITUDINALE SUPPLENTE: Nicoletta FUGHELLI
ESPERTA ATTITUDINALE SUPPLENTE: Roberta AMATO
SEGRETARIA:                            Ester SAMMARCO
SEGRETARIA SUPPLENTE:     Maria Cristina NALDONI

Preselezione

La preselezione  si terrà  in presenza il giorno
5 luglio 2022 alle ore 9,00
presso il Quartiere Fieristico di Bologna - Piazza della Costituzione, 4/a – Bologna.

Tale avviso ha valore di notifica per tutti i candidati partecipanti alla selezione, senza bisogno di ulteriore comunicazione.

NB: L’assenza dalla prova preselettiva comporterà l’esclusione dal concorso qualunque ne sia la causa.

 

I candidati dovranno presentare al momento dell’ingresso nell’area concorsuale:

a)      autodichiarazione richiesta ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR n. 445/2000 (come da allegato);

b)      documento di riconoscimento in corso di validità (quello utilizzato all'atto dell'iscrizione).

 

Risultati preselezione

L'elenco dei candidati che avranno superato la preselezione, e quindi ammessi a sostenere la prova scritta, sarà pubblicato il giorno 6 luglio 2022 su questa pagina web: saranno ammessi alla prova scritta i candidati utilmente classificatisi al duecentesimo posto della graduatoria di preselezione, compresi i pari merito.

Tale pubblicazione individuerà i candidati ammessi alla prova scritta e avrà valore di notifica per tutti i candidati ammessi, senza bisogno di ulteriore comunicazione.

Prova scritta

I candidati ammessi, più i candidati esonerati, sono convocati per sostenere la prova scritta, in presenza, il giorno 

8 luglio 2022 alle ore 9,30
presso il Quartiere Fieristico di Bologna – Piazza della Costituzione, 4/a – Bologna.

Tale avviso ha valore di notifica per tutti i candidati ammessi, più i candidati esonerati dalla preselezione, senza bisogno di ulteriore comunicazione.

 

I candidati dovranno presentare al momento dell’ingresso nell’area concorsuale:

a)      autodichiarazione richiesta ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR n. 445/2000 (come da allegato);

b)      documento di riconoscimento in corso di validità (quello utilizzato all'atto dell'iscrizione).