Rif. 5410 - selezione pubblica, per esami, per la copertura di n. 20 posti di categoria D1, area amministrativa gestionale, con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato della durata di 36 mesi, per le esigenze nell’ambito della terza missione e del supporto all’attività di ricerca di questo Ateneo a favore di varie strutture dell’Ateneo.

Con Disposizione Dirigenziale 6360 del 5.08.2019 il numero dei posti è stato portato da 17 a 20. Restano invariate la validità delle domande già presentate e tutto quanto già previsto dal bando di concorso
Tipologia Selezioni pubbliche a tempo determinato
Categoria D1
Area Amministrativa gestionale
Posti 17
Durata del contratto 36 mesi
Regime impegno Tempo pieno
Pubblicazione bando Portale d'Ateneo il 10/07/2019
Scadenza bando

09/08/2019

Avvisi pubblicata l'Approvazione degli Atti (vd Stato dei Lavori)
Data di aggiornamento Aggiornamento 25/11/2019
Professionalità ricercata

La professionalità ricercata è quella di un profilo destinato alle attività di trasferimento tecnologico, protezione e valorizzazione verso il mercato e la società di innovazioni e risultati di ricerca d’Ateneo, business development, story telling e creazione di nuova impresa spin-off e start up.

La professionalità ricercata dovrà essere in possesso delle seguenti competenze e conoscenze:

  • conoscenze e competenze di base su tutela e valorizzazione della proprietà intellettuale, trasferimento tecnologico e creazione di nuova impresa start up/spin off
  • conoscenze e competenze di base per la redazione di business planning, strategia/marketing, elementi di contabilità e bilancio, gestione delle innovazioni, avvio di start-up
  • conoscenze e competenze di base di business development di risultati di ricerca e innovazioni, analisi di mercato, sviluppo nuovi prodotti/processi/servizi, investimenti e finanziamenti di innovazioni, negoziazione e supporto alla contrattualistica
  • capacità di gestire rapporti con il mondo industriale e di progettare, coordinare e organizzare iniziative e progetti di incontro tra ricercatori, professionisti, esperti di settore, imprese, studenti e laureati, tese a favorire il trasferimento tecnologico
  • capacità comunicative, in particolare nei rapporti tra mondo della ricerca e mondo imprenditoriale, nella disseminazione di risultati di ricerca e in iniziative di supporto all’autoimprenditorialità
  • legislazione universitaria e normativa interna dell’Alma Mater Studiorum, in particolare nell’ambito del trasferimento tecnologico

Oltre a un’ottima conoscenza della lingua inglese scritta e parlata, è richiesta un’ottima capacità comunicativa, di gestione delle relazioni e di contatti interpersonali nel lavoro in team e problem solving nonché dei principali applicativi informatici più diffusi (Office).

Programma di esame

PROVA SCRITTA  

La prova scritta, parzialmente in lingua inglese, consisterà in una serie di test a risposta multipla volti a verificare aspetti psicoattitudinali, nonché aventi ad oggetto l’accertamento della conoscenza di uno o più dei seguenti ambiti:

  • business development di innovazioni e risultati di ricerca;
  • trasferimento tecnologico, tutela e valorizzazione di risultati di ricerca e di titoli di proprietà intellettuale;
  • business planning;
  • nozioni di diritto industriale e tecniche e conoscenze di base di redazione e revisione di contrattualistica in ambito di trasferimento tecnologico;
  • nozioni di legislazione universitaria, Statuto e organizzazione interna, in particolare nell’ambito del trasferimento tecnologico.

 

PROVA ORALE

La prova orale si svolgerà in parte in lingua inglese e verterà sui medesimi argomenti della prova scritta. Sarà inoltre accertata la conoscenza delle applicazioni informatiche più diffuse, con particolare riferimento ai principali programmi del pacchetto Office (word, excel e powerpoint).

Durante il colloquio la commissione approfondirà le esperienze e le competenze pregresse coerenti e rilevanti rispetto al profilo ricercato, nonché verificherà gli aspetti motivazionali e attitudinali connessi con la posizione da ricoprire. Particolare attenzione sarà prestata alla valutazione delle capacità del candidato di collegare gli aspetti teorici con la soluzione di casi pratici.

Diario delle prove

Il giorno 6 settembre 2019 sulla predetta pagina web potrà essere pubblicato un eventuale rinvio della prova scritta e/o della prova orale dovuto a motivi organizzativi, nel rispetto dei termini di convocazione previsti dalla normativa vigente.

Commissione

D.D. 6592/190680 del 30 agosto 2019
modificata dalla D.D. 6864/203295 dell'11 settembre 2019
integrata dalla D.D. 7193/215121 del 20 settembre 2019

Presidente                     Giuseppe CONTI
Presidente supplente    Andrea RAVAIOLI
Componente                  Alessandra BACCIGOTTI
Componente                  Nicoletta FUGHELLI
Componente supplente Francesca FARNARARO
Segretario                      Cristiana CHIARION
Esperto Informatico      
Irene SCHENA
Esperto Informatico supplente Giusi MINERVINO

Prova scritta

La prova scritta è confermata per il giorno
20 settembre 2019 alle ore 10,00
presso l’Aula D del Plesso Berti Pichat
Viale Berti Pichat, 6/2 - Bologna.

Tale avviso ha valore di notifica per tutti i candidati partecipanti alla selezione.

Prova orale

La prova orale avrà inizio il giorno 2 ottobre 2019

Le prove inizieranno con l’accertamento per tutti i candidati delle conoscenze informatiche nei laboratori del  Complesso Ranzani – (via Ranzani, 1) e proseguiranno con i colloqui individuali presso la Scuola di Specializzazione in Studi sull’Amministrazione Pubblica – SP.I.S.A. (Via Belmeloro, 10) e presso la Scuola di specializzazione per le Professioni Legali "Enrico Redenti" (Via B. Andreatta, 4)  secondo il calendario allegato.

Risultati

N.B. Il codice identificativo personale è quello rilasciato da PICA nella email di accettazione della domanda di concorso.

Si ricorda che sono ammessi a partecipare alla prova orale i candidati che abbiano conseguito la votazione di almeno 21/30

 

Approvazione atti

D.D. 8936/291084 del 20 novembre 2019

Il provvedimento è stato già inviato a tutti i candidati in graduatoria