Come viene valutata la domanda di riconoscimento dei titoli accademici esteri

Il Consiglio di Corso di Studio è l’organo competente in materia di riconoscimento dei titoli di studio esteri.

In presenza di Accordi bilaterali che stabiliscono l'equipollenza tra titoli (es. Italia/Austria), effettuati i controlli amministrativi sulla documentazione il Consiglio di Corso di Studio delibera l'equipollenza a cui fa seguito il rilascio del titolo di studio italiano corrispondente.

In assenza di accordi bilaterali sull'equipollenza tra titoli, la richiesta di riconoscimento può concludersi con un riconoscimento totale e rilascio del titolo italiano corrispondente oppure con un riconoscimento parziale del titolo e con possibilità di ottenere l'iscrizione ad un determinato anno del corso di studi italiano corrispondente in base al numero dei crediti riconosciuti (abbreviazione di corso).

Riconoscimento di titoli esteri e test di accesso a corsi di studio a numero programmato

Nell'ipotesi di Accordi bilaterali di equipollenza tra titoli non è necessario superare il test di accesso.
Per i corsi di studio a numero programmato nazionale l'esito della domanda di riconoscimento è sempre subordinato al superamento del test di accesso.
Per i corsi di studio a numero programmato locale, in caso di riconoscimento totale, non è necessario superare il test di accesso. Gli studenti che ottengono il riconoscimento parziale invece possono iscriversi all'anno di corso a cui sono ammessi, solo se superano il test di accesso.