Ricercatori a tempo determinato

L'Università si avvale di ricercatori a tempo determinato per le esigenze di ricerca e didattica delle strutture d’Ateneo ai sensi dell’art. 24 legge 240/10 (c.d. Legge Gelmini).

Il reclutamento avviene a seguito di vincita di selezione pubblica per titoli e colloquio. Il regolamento d’Ateneo per la disciplina dei ricercatori a tempo determinato definisce le modalità di predisposizione dei bandi e dell’iter di selezione.