Piano di uguaglianza di genere

Il Piano di Uguaglianza di Genere (GEP – Gender Equality Plan) è una delle principali azioni previste dal progetto PLOTINA “Promoting Gender Balance and Inclusion in Research, Innovation and Training”, che è stato finanziato dalla Commissione Europea attraverso il programma Horizon 2020 (Grant Agreement n. 666008) ed è coordinato dalla Prof.ssa Tullia Gallina Toschi dell’Università di Bologna.

Il progetto PLOTINA ha come obiettivo la promozione all’avanzamento di carriera delle ricercatrici e dei ricercatori meritevoli ed è volto ad evitare lo spreco di talenti, in particolare delle donne, che più spesso abbandonano il loro percorso di carriera. Il progetto interviene sulle disuguaglianze di genere nei processi decisionali, al fine di favorire l’eccellenza, propone l’integrazione delle variabili sesso/ genere nei programmi e nei contenuti di ricerca, soprattutto per le discipline nelle quali non vi è consuetudine a verificarne l’impatto, persegue la diversità di prospettive e metodologie nella ricerca e nella didattica e diffonde maggiore consapevolezza in merito alla cultura ed alle differenze di genere.

L’Alma Mater ha sostenuto la formulazione del Piano di Eguaglianza di Genere anche come misura di attuazione dell’Agenda 2030, proposta dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, al fine di contribuire alla realizzazione di uno sviluppo sostenibile a livello globale.