Foto del docente

Riccardo Parmeggiani

Ricercatore a tempo determinato tipo b) (senior)

Dipartimento di Storia Culture Civiltà

Settore scientifico disciplinare: M-STO/01 STORIA MEDIEVALE

Didattica

Ultime tesi seguite dal docente

Tesi di Laurea

  • ‘Il pravo inquisitore’: una figura tra storia e letteratura. Dalla nascita dell’officium agli scandali finanziari del primo Trecento
  • «Ma tutto aviene per la fallabile fortuna delle cose temporali di questo misero mondo»: la Compagnia dei Peruzzi nel contesto dell’economia fiorentina del Trecento
  • Avvenimenti politici nella Benevento longobarda tra VI e XI secolo.
  • Da Gherardo Segarelli a Dolcino: la congregatio spiritualis degli Apostoli
  • Dai giullari ai buffoni di corte: Gonnella e Scocola presso la corte ferrarese degli Este
  • Dire la prima crociata: un'analisi delle parole di Urbano II
  • Domina Mirabella: riflessi di genere nell’esperienza dualista in Romagna nei secoli XII e XIII
  • Frati in itinere sulla via dell'Oriente: Odorico da Pordenone e la Relatio de mirabilibus orientalium Tatarorum
  • I frati Minori e Todi: il convento di San Fortunato (secc. XIII-XIV)
  • I frati minori nello scontro tra Papato e Federico II. Una prospettiva escatologica.
  • Il corpo francescano. La percezione della corporeità nei primi decenni dell’Ordine dei frati Minori, da Francesco a Iacopone da Todi
  • Il De Amore di Andrea Cappellano: tra amore profano e sacro
  • Il monastero di Camaldoli e le fondazioni dei camaldolesi in Romagna (sec. X-XII)
  • Il più antico manuale inquisitoriale italiano: Explicatio super officio inquisitionis
  • Il primo vicarius Christi: il pontificato di Gelasio I fra crisi e opportunità
  • Inquisizione ed ebrei: il caso di Ferrara (secc. XIII-XIV)
  • La cappella Bolognini in San Petronio: un documento visivo della Bologna tardomedievale (1390-1411)
  • La congiura dei Pazzi: domenica di sangue a Firenze
  • La damnatio memoriae di Baldassarre Cossa
  • La penitenza nell'alto medioevo: dai libri penitenziali a Burcardo di Worms
  • La penna e la spada. Christine de Pizan e Giovanna d’Arco, due donne protagoniste del medioevo
  • La vita religiosa femminile a Cingoli nel basso Medioevo (secc. XIII- XIV)
  • Le implicazioni politiche della letteratura apocalittica di Gioacchino da Fiore
  • Le istituzioni ecclesiastiche del Mezzogiorno di fronte ai Saraceni (IX sec.)
  • L'evangelizzazione dell'Inghilterra nello specchio del Registrum epistolarum di Gregorio Magno
  • L'Inquisizione medievale in Romagna: Il caso di Imola
  • Lotte antisimoniache del sec. XI: Giovanni Gualberto e Pietro Mezzabarba
  • Madri e scrittrici: tre profili medievali a confronto
  • Negromanzia e cultura magica nella Bologna tardomedievale
  • Origine e primi sviluppi della presenza domenicana a Bologna
  • Riforme odeporiche: L'Hodoeporicon di Ambrogio Traversari tra Conciliarismo, Umanesimo e istanze di riforma
  • Rinaldo da Concorezzo e il processo ai Templari (1308-1311)
  • Rolando da Cremona e gli eretici
  • San Giulio d'Orta e la sua isola nel Medioevo
  • Simboli identitari di una comunità: le pievi della Valle Camonica medievale
  • Tra potere politico e fede religiosa: due Auguste in Occidente e in Oriente
  • Un castrum federiciano: il castello svevo di Termoli
  • Un protagonista del Vespro: l'ammiraglio Ruggero di Lauria
  • Vallombrosa. Nascita e sviluppo di una congregazione monastica

Tesi di Laurea Magistrale

  • «Fecit aliquas superstitiones»: prospettive di genere nell'azione inquisitoriale di Domenico Pirri nella Bologna di fine Quattrocento
  • I catari nel Mezzogiorno medievale (sec. XII-XIII)
  • Le relazioni fra la famiglia Malatesti e i frati Minori: uno studio dei testamenti signorili