Foto del docente

Federico Condello

Professore ordinario

Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica

Settore scientifico disciplinare: L-FIL-LET/05 FILOLOGIA CLASSICA

Contenuti utili

Filologia greco-latina: indicazioni sul colloquio d'esame

Corso di Filologia greco-latina

Indicazioni sul colloquio d’esame

Il colloquio d’esame per la verifica delle conoscenze dura in media 50/60 minuti. Per studentesse/studenti frequentanti il colloquio verte sugli argomenti trattati a lezione e sulle letture previste dal programma. Per studentesse/studenti non frequentanti il colloquio verte esclusivamente sulle letture previste dal programma.

In linea di massima il colloquio è tripartito:

1) verifica delle competenze linguistiche;

2) verifica delle competenze filologiche;

3) discussione di problemi critici.

Se la candidata/il candidato ha scelto di allestire uno specimen di edizione critica o un altro tipo di elaborato scritto, secondo le indicazioni del programma d’esame, le domande relativi ai punti 1) e 2) partono dal testo o dai testi oggetto di indagine. Altrimenti ci si atterrà ai testi più approfonditamente trattati a lezione, secondo l’elenco che verrà reso disponibile alla fine del corso.

La verifica linguistica consiste in domande di grammatica (morfologia e sintassi) volte ad accertare la piena e approfondita comprensione dei testi. Le domande si limitano per lo più alla ‘grammatica normativa’.

Le competenze filologiche sono testate attraverso la discussione di termini e concetti-chiave della critica del testo. Si potrà e dovrà fare riferimento all’ampia casistica di problemi discussi in aula o studiati attraverso le letture obbligatorie.

La terza parte dell’esame consiste nella discussione di un problema specifico: lettura consapevole di un apparato, analisi di uno stemma in termini di errori congiuntivi e disgiuntivi, scelta tra varianti, etc.