Foto del docente

Fabio Massaccesi

Ricercatore a tempo determinato tipo b) (senior)

Dipartimento delle Arti

Settore scientifico disciplinare: L-ART/01 STORIA DELL'ARTE MEDIEVALE

Curriculum vitae

Nato a Savignano sul Rubicone il 06.08.1974

 

Posizione attuale

Dal marzo 2018 ricercatore RTDB, Dipartimento delle Arti, Università di Bologna

 

Principali interessi di ricerca

  • Pittura dal XII al XIV secolo, con particolare riguardo all’ambito emiliano-romagnolo
  • Contesti spaziali in cui le opere d’arte sono inserite
  • Ruolo della committenza e contesti storici
  • Miniatura francese di XIII e XIV secolo

 

Titoli acquisiti durante il percorso formativo

  • 2010-2011Visiting Academic, University of Warwick (UK), Department of History of Art
  • 2010-2013 Assegnista di ricerca in L-ART01, Università degli Studi di Bologna: Per una restituzione virtuale dell’arredo liturgico a Bologna dal XIII all’inizio del XIV secolo
  • 2005 ad oggi Cultore della materia (L-ART01) presso l’Università degli Studi di Bologna
  • 2004-2007 Dottorato di ricerca con borsa di studio, XX Ciclo, Università degli Studi di Bologna, coordinatore prof. Anna Ottani Cavina, titolo discusso 25.06.2008
  • 2003-2004 Borsa di studio Fondazione Roberto Longhi; rinnovata per l’anno successivo (2004-2005)
  • 2002-2003 Due anni di Scuola di Specializzazione in Storia dell’Arte
  • 2000 Laurea (vecchio ordinamento) in Storia dell’Arte Medievale e Moderna, presso la Facoltà di Lettere e Filosofia con indirizzo moderno, Università degli Studi di Bologna

 

 

Organizzazione o partecipazione come relatore a convegni di carattere scientifico in Italia o all'estero

 

In programma:

  • 2019, 3 Luglio: Bologna and Europe. Artists, Saints and Patrons: Saint Thomas Becket and the Polypthyc of Saint Salvatore, in A Global Trecento: Objects, Artist, and Ideas Across Europe, the Mediterranean, and Beyond, a cura di Claudia Bolgia (Università di Edimburgo), Leeds, International Medieval Congress.

 

  • 2019, 17 Giugno: An unpublished 13th Century French Bible in the University Library of Bologna, in Annual Symposium on Medieval and Renaissance Studies, University of St. Louis.

 

  • 2019, 13 Giugno: Il "corridore" di San Pietro a Bologna: nuove proposte per la ricostruzione dell'antico pontile, in Risarcimento dei contesti lacerati. Il ruolo della Storia dell'arte, Convegno internazionale organizzato dall'Università degli Studi dell'Aquila, Dipartimento delle Scienze Umane

 

  • 2019, 6 giugno: l'Archivio come linguaggio: il Fondo fotografico Carlo Volpe della Biblioteca del DAR, in La Vertigine dell'Archivio. Arte Collezionismo e Poetiche, Covegno Internazionale promosso dal Gruppo di Ricerca  "Spazi e attori del Collezionismo e della Connoisseurship, in collaborazione con FICLIT e il Consorzio italo-francese Fonte Gaia, Bologna, Dipartimento delle Arti.

 

  • 2018, 5 luglio: Between Word and Image: The Frescoes of San Vittore in Bologna, 12th Century in Religious Art as a reflection of Contemporary a cura di Maria Portmann (Kusthistorisches Institut, Unviersität Zürich), International Medieval Congress, Leeds.

 

  • 2015, 7 luglio. Renewing or Reforming Augustinian Imagery in a Ravenna Narrative Cycle: Santa Maria in Porto Fuori, in The pictorial Narrative: Reformed or Renewed? A cura di prof. Louise Bourdua (University of Warwick), International Medieval Congress, Leeds.

 

  • 2014, 10 giugno. Per Ravenna trecentesca: Santa Maria in Porto Fuori, in Come un involucro prezioso (Convegno internazionale di studi promosso dai Dottorati in Storia dell’Arte dell’Università di Bologna, Firenze, Genova, Napoli, Padova, Pisa, Siena, Venezia, Verona, sede Bologna.

 

  • 2013, 29-31 maggio. La vicenda del basamento di San Petronio a Bologna: nuovi spunti di riflessione, in Scultura fuori chiesa: facciate, a cura della Scuola di Dottorato dell’Università di Firenze, Pisa, Siena. In collaborazione con la Fondazione Ragghianti, la Soprintendenza per i beni Architettonici, paesaggistici, Storici, Artistici ed Etnoantropologici per le province di Lucca, Massa Carrara e le Università di Bologna, Genova, Napoli, Padova e Verona, sede Lucca.

 

  • 2012, 18 ottobre. La Mostra della pittura riminese del Trecento (1935), in All’origine delle grandi mostre in Italia (1933-40), Convegno a cura di M. Toffanello, M. Folin, Fondazione Ermitage, Ferrara.

 

  • 2012, 22 marzo. The Relaunch of the Vita-Retable in the Quattrocento, in Trecento Receptions in Early Renaissance Art, panel a cura Machtelt Israël (Università di Amsterdam) e Louise Bourdua (University of Warwick), Renaissance Society of America, Washington D.C.
  • 2011, 7 aprile. Da Avignone a Cesena Ravenna, immagini e politica, in Images and Words in Exile: Avignon and Italy during the First Half of the 14th Century, Convegno internazionale a cura di G. Wolf (Kunsthitoriches Institut di Firenze in collaborazione con Musée du Petit Palais d’Avignon e Università di Avignone e dei Paesi de Vaucluse), Firenze, Avignone.

 

  • 2011, 24 maggio. Il “Corridore” della Chiesa di San Giacomo Maggiore a Bologna, in Arte e cultura nei conventi dei frati agostiniani e predicatori (Bologna, Padova e Verona) in collaborazione con il Dottorato in Storia dell’Arte dell’Università di Padova e in Storia dello Spettacolo dell’Università di Firenze e il Dottorato in Beni culturali dell’Università di Verona (Padova, Aula magna del dipartimento di Storia).

 

  • 2010, 15-17 aprile. The cult of relics and civic identity in Bologna. The Stories of San Petronio of Giovanni da Modena in The Relic and the City a cura di Helen Hills (University of Glasgow), Decimo Convegno annuale Association of Art Historians (A.A.H.10), York.

 

  • 2009 30-31 ottobre. The Cosmati Families and their “Workshops” during the Twelfth and Fourteenth Century, in Family Values: locating the family in the Early Modern italian workshop, in Renaissance and Early Modern Studies a cura di Louise Bourdua, Victoria Avery, Julian Gardner, Warwick.

 

  • 2009, 23-25 aprile. Affreschi e tavole tra Tre e Quattrocento, in La chiesa di San Giacomo Maggiore e l’Oratorio di Santa Cecilia, a cura M. Medica, C. Bernardini, M. La Maida (Istituzione Musei Civici di Bologna), Bologna (Palazzo D’Accursio).

 

  • 2007, 3-4 marzo. Giovanni Baronzio a Ravenna. Dinamiche politiche e strategie figurative, in La pittura riminese del Trecento, a cura della Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini e Università di Bologna, Rimini (Castel Sismondo).

 

  • 2006, 2-3 maggio. Un’aggiunta a Simone di Filippo, motivi giotteschi nel seguito di Vitale, in Giotto e Bologna, a cura di M. Medica, Bologna.

 

  • 2005, 11 aprile. L’evoluzione del crocifisso riminese, nuove aggiunte e riflessioni, in Il Maestro di Verucchio, a cura della Soprintendenza ai Beni Storici e all’assessorato alla cultura del Comune di Verucchio, Verucchio.
  • 2004, 9-10 novembre. Pietro da Rimini e la sua bottega a Ravenna in La pittura del ’300 in Romagna, Ravenna a cura di F. Lollini, A. Volpe, G. Rabotti, G. Montanari, Ravenna.

 

  • 2003 29-31 maggio. Rapporti artistici fra le due coste in La Chiesa metropolitana e i suoi rapporti con le costa adriatica orientale, a cura del Centro Studi e Ricerca Antica Provincia Ecclesiastica Ravennate, Ravennatensia, Ravenna.

 

Conferenze pubbliche recenti

2018, 4 ottobre. La pittura deL trecento in Italia tra devozione e committenza nell'occasione della presentazione del libro Simone di Filippo, detto "dei crocifissi"di Gianluca del Monaco (ed. Il Poligrafo), Padova, Musei Civici Eremitani, sala del Romanino.

2018, 19 Ottobre. Gli spazi del sacro. La scuola riminese del Trecento a Santa Maria in Porto Fuori Ravenna, in I Maestri e il tempo, ciclo di conferenze a cura di Alessandro Giovanardi, Fondazione Cassa di risparmio di Rimini, Rimini, Palazzo Buonadrata.

 

Attività didattica accademica

 

In programmazione:

  • a.a. 2018-2019 un modulo di 30 ore (6dfu) nel corso Forme e Fuzioni dell’Arte Medievale, titolare prof. Daniele Benati (Laurea magistrale)

 

  • a.a. 2018-2019 laboratorio B (1) di 30 ore (6cfu) Risorse digitali per la storia dell’arte medievale e moderna (Laurea magistrale)

 

  • a.a. 2018-2019 corso di 30 ore (6cfu) Storia comparata dell’arte nei paesi europei (laurea magistrale)

 

  • a.a. 2017-2018 Corso di 30 ore (6cfu) Gli Archivi della moda, tra memoria e progetto. Università degli Studi di Bologna, campus di Rimini: Il corso si incentra sulle necessità dell’archivio dell’impresa moda e su come declinare gli standard ministeriali e ICCD dei Beni Culturali, in fatto di catalogazione, alle caratteristiche di questa particolare realtà archivistica e del museo d’impresa.

 

  • a.a. 2016-2017 corso di 30 ore (6cfu) Gli Archivi della moda, tra memoria e progetto. Università degli Studi di Bologna, campus di Rimini.

 

 

Alcuni cicli di seminari in appoggio alla cattedra di Storia dell’Arte Medievale, Università degli Studi di Bologna:

 

  • 2008-2009 L’evoluzione dell’arredo d’altare dal XII al XIV secolo: dall’antependium al retrotabulum
  • 2007-2008 La pittura del Duecento in Italia
  • 2006-2007 La pittura romanica in Italia
  • 2005-2006 La Riforma gregoriana in Italia

 

Altre esperienza di didattica

 

  • 2014-2016 Corso di Storia dell’Arte e del Costume e della Moda (Modern literatures, Modern Cultures) presso Istituto Marangoni, campus di Milano.

 

  • 2002-2013 Lezioni di Storia dell’Arte presso l’Università per la formazione permanente degli adulti Giovanna Bosi Maramotti, Ravenna.

Alcuni dei moduli incentrati sul Medioevo:

 

  • Cicli giotteschi, committenza e potere
  • Dalle origini della scultura romanica in Valle Padana al cantiere di Modena
  • Miniatori e pittori dell’Emilia-Romagna fra XIII e XIV secolo

 

Partecipazione a comitati scientifici e curatele

 

  • 2017 e 2018 Ideazione, cura scientifica, organizzazione e parte del corpo docenti delle due edizione (Novembre e Giugno) del corso di due settimane: Archivi della moda: heritage management. Il corso, il primo nel suo genere, ha ricevuto il patrocinio di Anai (sezione Emilia Romagna), Museimpresa, Associazione per l’Informatica e la Cultura Digitale

 

  • 2013, 4-6 aprile. Organizzazione (con la collega Zuleika Murat) della sessione dal titolo: The artist Between the Middle Ages and the Renaissance, Beyond the Category of “Ars Mecanicae” all’interno del Cinquantanovesimo Meeting annuale dell’associazione Renaissance Society of America, San Diego

 

  • Parte del comitato scientifico della mostra curata da Daniele Ferrara: Giovanni Baronzio e la pittura a Rimini nel Trecento, Roma, Palazzo Barberini, 15 marzo- 25 giugno 2008

 

  • Ideazione e organizzazione della mostra: Tre secoli di Arte Emiliana alla Marconi Business Lounge. Dai Carracci ai Gandolfi, Bologna, Aeroporto Guglielmo Marconi, ottobre 2008-giugno 2009

 

Altre informazioni

 

  • Dal 2015 al 2018 Direttore degli Archivi e Spazi espositivi della Fondazione Fashion Research Itali, Bologna