Foto del docente

Fabiana Antognoni

Professoressa associata

Dipartimento di Scienze per la Qualità della Vita

Settore scientifico disciplinare: BIO/15 BIOLOGIA FARMACEUTICA

Temi di ricerca

Parole chiave: metaboliti secondari etnobotanica saggi biologici piante medicinali colture in vitro di piante medicinali estratti vegetali biostimolanti vegetali

Gli studi etnobotanici si basano sull'acquisizione di informazioni riguardanti l'uso di piante a scopo medicinale da parte delle popolazioni locali di zone ad alta biodiversità. L'obiettivo di tali studi è quello di individuare, sulla base delle informazioni acquisite, piante contenenti composti bioattivi. Dalle piante individuate mediante studi di etnobotanica si stabiliscono colture in vitro, che vengono utilizzate come fonte di biomassa per la produzione di metaboliti secondari. La sintesi di tali composti nelle colture in vitro viene ottimizzata mediante l'elicitazione con fattori abiotici e/o endogeni quali i giasmonati. Un'altra linea di ricerca riguarda l'identificazione di composti bioattivi in estratti vegetali e in prodotti derivati di origine vegetale.

1. Studio della produzione di composti bioattivi in piante di interesse farmaceutico e in colture in vitro. Questo campo di ricerca riguarda l'analisi di composti bioattivi prodotti da piante medicinali e alimentari messe in evidenza dagli studi etnobotanici. Tale analisi prevede una separazione dei metaboliti secondari prodotti dalla pianta mediante un frazionamento determinato dai test biologici su estratti ottenuti con solventi a diversa polarità. I test in vitro impiegati sono principalmente test antiossidanti, antibatterici e antifungini. A tale scopo vengono allestite colture in vitro da piante di interesse medicinale ed alimentare, e viene studiata la capacità di tali colture di produrre i metaboliti secondari che caratterizzano la pianta in vivo. Per aumentare ed ottimizzare tale produzione si utilizza la strategia dell' elicitazione mediante fattori abiotici e/o endogeni, quali la luce UV e i giasmonati. Ricerche recenti hanno riguardato la produzione di alcaloidi da colture in vitro di Hyoscyamus muticus, la produzione di tocoferoli in Amaranthus caudatus e la produzione di flavonoidi in colture cellulari di varie specie di Passiflora. 2. Studio della risposta delle piante a stress abiotici e ruolo di estratti vegetali come biostimolante nel modulare le risposte allo stress. Recenti ricerche hanno riguardato in particolare la resistenza a stress abiotici della quinoa, una pianta originaria delle zone Andine e oggi coltivata in diversi paesi.