Foto del docente

Enrico Santarelli

Professore ordinario

Dipartimento di Scienze Economiche

Settore scientifico disciplinare: SECS-P/02 POLITICA ECONOMICA

Temi di ricerca

Parole chiave: Imprenditorialità Economie emergenti Tutela della proprietà intellettuale Dinamica delle imprese e delle industrie Innovazione e cambiamento tecnologico

Il mio lavoro di ricerca si è orientato prevalentemente allo studio dei processi di nascita, sopravvivenza e crescita delle imprese in relazione a fattori strutturali e territoriali e all'intervento pubblico. Inoltre, ho lavorato all'analisi dei processi innovativi, con riferimento sia ai sistemi di tutela della proprietà intellettuale che alla relazione tra innovazione e caratteristiche del mercato del lavoro. Un altro filone di ricerca di cui mi sono occupato è quello della valutazione delle politiche pubbliche, in particolare quelle rivolte alla promozione dell'imprenditorialità e della crescita delle imprese. Infine, negli ultimi anni ho avviato un nuovo filone di ricerca, orientato alla misurazione degli effetti della crescente integrazione dei paesi in via di sviluppo nel commercio internazionale sulle caratteristiche della distribuzione del reddito al loro interno.

Nel corso degli ultimi anni la mia attività di ricerca è ruotata attorno a quattro tematiche principali: 1) imprenditorialità: determinanti e conseguenze; 2) innovazione (tecnologica e organizzativa) e tutela della proprietà intellettuale; 3) valutazione delle politiche pubbliche; 4) globalizzazione e crescita economica nei paesi in via di sviluppo. Per quanto riguarda il primo aspetto, mi sono concentrato prevalentemente sullo studio della demografia imprenditoriale, con particolare riguardo ai processi di nascita (entrata), sopravvivenza e crescita dimensionale (Legge di Gibrat) delle imprese. Questi fenomeni sono stati studiati sia singolarmente che in relazione a fattori strutturali (disoccupazione, capitale umano, ecc.), territoriali (distretti industriali) e all'intervento pubblico (politiche nazionali e locali). Per quanto riguarda l'analisi dei processi innovativi, mi sono occupato tanto dei sistemi di tutela della proprietà intellettuale - soprattutto per riguarda l'efficacia delle procedure seguite dai principali Uffici brevettuali nel caso delle attività inventive svolte dalle imprese del settore delle biotecnologi -, che della relazione tra innovazione e caratteristiche del mercato del lavoro, con particolare riferimento alle determinanti tecnologiche e organizzative della ricomposizione della domanda di lavoro a vantaggio dei lavoratori maggiormente qualificati. Questi fenomeni sono stati studiati sia singolarmente che in relazione a fattori strutturali (disoccupazione, capitale umano, ecc.), territoriali (distretti industriali) e all'intervento pubblico (politiche nazionali e locali). Per quanto riguarda la valutazione delle politiche pubbliche, in particolare quelle rivolte alla promozione dell'imprenditorialità e della creazione di nuove imprese in generale, ho applicato il concetto di controfattuale al caso delle politiche regionali, considerando quindi il loro effetto come differenza fra ciò che si osserva dopo l'intervento e ciò che sarebbe successo in sua assenza. Per quanto riguarda infine la crescita economica, mi sono occupato della misurazione degli effetti della crescente integrazione dei paesi in via di sviluppo nel commercio internazionale sulle caratteristiche della distribuzione del reddito al loro interno, con particolare riguardo alla povertà relativa.