Foto del docente

Elena Cervellati

Professoressa associata

Dipartimento delle Arti

Settore scientifico disciplinare: L-ART/05 DISCIPLINE DELLO SPETTACOLO

Curriculum vitae

Elena Cervellati è professoressa associata presso l'Università di Bologna, dove insegna Storia della danza (Corso di laurea in DAMS) e Teorie e poetiche della danza (Corso di laurea magistrale in Discipline dello spettacolo dal vivo). È inoltre titolare di moduli di insegnamento connessi alla storia della danza nell'ambito del Master di I livello in Direzione artistica e management musicale promosso dall'Istituto Superiore di Studi Musicali Luigi Boccherini di Lucca e del Master di I livello in Imprenditoria dello Spettacolo istituito dall'Alma Mater Studiorum-Università di Bologna, realizzato in collaborazione con ATER Associazione Teatrale Emilia-Romagna e Fondazione ATERFormazione.

Presso il Dipartimento di Musica e spettacolo della medesima Università ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Studi teatrali e cinematografici, sotto la guida di Eugenia Casini Ropa, ed è stata inoltre assegnista di ricerca per quattro anni nell'ambito del progetto Teorie e tecniche di progettazione, creazione, organizzazione e documentazione dello spettacolo nell'ambito del teatro di danza.

Tra gli incarichi di ambito universitario, dal 2002 cura l'unica sede europea dell'Archivio Kazuo Ohno, dedicato al maestro giapponese fondatore della danza butoh, e dal 2010 cura inoltre la sezione dedicata alla danza della stagione teatrale organizzata annualmente dal Centro La Soffitta. Dirige, assieme a Elena Randi (Università di Padova), la rivista di studi «Danza e ricerca. Laboratorio di studi, scritture, visioni» (http://danzaericerca.unibo.it), fondata da Eugenia Casini Ropa ed edita dal Dipartimento delle Arti dell’Università di Bologna.

Ha partecipato a progetti di ricerca nazionali e internazionali: progetto Creative Europe 2020 "Dancing in Your Shoes", PI Roberta Paltrinieri (Alma Mater Studiorum-Università di Bologna) con Gender Bender (Bologna), partnership tra Dipartimento delle Arti -DamsLab dell'Alma Mater Studiorum-Università di Bologna (Italia), Theather Festival Boulevard di 's-Hertogenbosch (Paesi Bassi), DansBrabant di Tilburg (Paesi Bassi), City of Women di Ljubliana (Slovenia), Paso a 2 di Madrid (Spagna), Yorkshire Dance di Leeds (Regno Unito), The British Council (Regno Unito), Klap Maison de la Danse di Marsiglia (Francia), Norrlandsoperan di Umeå (Svezia), Sìn Cultural Center di Budapest (Ungheria) (Periodo di svolgimento: 1/11/2020-31/12/2023); Patrimoni culturali (s)velati. Il ruolo di uomini effeminati, travestiti e transessuali nella musica e nel rito in area mediterranea, tra marginalità e centralità, progetto vincitore del bando Almaidea 2017, capofila Domenico Staiti (Alma Mater Studiorum-Università di Bologna, Dipartimento delle Arti) (https://cris.unibo.it/handle/11585/647287#.X6wlSlB7ncs ) (Periodo di svolgimento: 2018-2020); Choreoart, Proposals ERC-2018-STG, capofila Arianna Fabbricatore (Université Paris-Sorbonne); Piattaforma Digitale Danza, Progetto triennale di rilevanza nazionale per l’ambito della danza nei settori afferenti alla qualità-formazione del pubblico (triennio 2018-20), Bando MiBACT DM 27 luglio 2017, Capo VII, Azioni trasversali, art. 41 Promozione, Lettera D (Università di Bologna, Torino, La Sapienza, Roma Tre, Ca’ Foscari); Programma di ricerca internazionale e interdisciplinare HdD Herméneutiques de la Danse, capofila Arianna Fabbricatore (Univeristé Paris-Sorbonne), con Université Paris-Sorbonne (projet « Discours sur la danse » labex OBVIL e équipe CELLF), Université de Genève, Université Alma Mater studiorum de Bologne, Universität Leipzig (periodo di svolgimento: 2015-2017) (http://hddanse.hypotheses.org/ ); La disciplina coreológica en Europa: Problemas y perspectivas, Facultad de Filosofía y Letras. Universidad de Valladolid, Ministerio de Ciencia e Innovación (HAR2008-00841-E), ricercatrice principale: Cecilia Nocilli (Universidad de Valladolid), altri ricercatori coinvolti: Elena Cervellati (Università degli Studi di Bologna), Prof. Vito Di Bernardi (Università degli Studi di Siena), Prof. Beatriz Martínez del Fresno (Universidad de Oviedo), periodo di svolgimento: 2008-2009.


E' autrice dei volumi Storia della danza (Pearson, 2020) e Théophile Gautier e la danza. La rivelazione del corpo nel balletto del XIX secolo (CLUEB, 2007), del libro-intervista Abbondanza/Bertoni (L'Epos, 2005) e di saggi, pubblicati in riviste scientifiche e volumi miscellanei, che sviluppano i suoi ambiti di ricerca privilegiati, connessi al balletto nella prima metà dell’Ottocento, le forme della danza contemporanea italiana a partire dagli anni Ottanta del Novecento, le relazioni tra parola scritta e corpo danzante, la videodanza

Ha preso parte a convegni nazionali e internazionali, tra i quali “La ricerca pratica contemporanea della danza tradizionale culturale (Accademia di Danza di Pechino / Centro Culturale per la Ricerca della Danza Etnica (Pechino, Cina), 2020); “La danza in Italia nel Novecento e oltre: teorie, pratiche, identità” (Alma Mater Studiorum-Università di Bologna, 2019”; “Times for Change: Transnational Migrations and Cultural Crossings in Nineteenth-century Dance” (Universität Salzburg, 2019); “Articuler danse et poème. Enjeux contemporains" (Université Nice Sophia Antipolis, 2017); "Lo scandalo del teatro / Théâtre et scandale (XVI-XXI sec.)" (Alma Mater Studiorum-Università di Bologna - Université Paris-Sorbonne - VIE Festival – Emilia Romagna Teatro Fondazione (Bologna-Modena, 2015); "La ricerca sulla danza tra Francia e Italia: approcci, metodi e oggetti di studio" (Nice-Torino, 2014); “Liliana Merlo e le pioniere della nuova danza in Italia” (Università degli studi di Teramo, 2012); "Identità italiana e civiltà globale all'inizio del Ventunesimo secolo. Meticciati, relazioni, attraversamenti, rapporti con la modernità" (Università Eötvos Loránt-Istituto Italiano di Cultura, Budapest, 2011); “La meraviglia e la paura. Il fantastico nel teatro europeo (1750-1950)” (Università degli studi di Verona, Verona, 2011); “Danza e teatro. Storie, poetiche, pratiche e prospettive di ricerca” (Università di Bologna, 2009); “Pas de mots: dalla letteratura alla danza” (Università di Verona, Verona, 2008); “Repenser pratique et théorie” (Centre National de la Danse, Parigi, 2007); “The Current State of Dance Archives” (Kazuo Ohno Festival 2005, Yokohama, Giappone, 2005).

Ha condotto incontri pubblici con artisti, tra i quali Michele Abbondanza, Silvana Barbarini, Antonella Bertoni, Simona Bertozzi, Paola Bianchi, Monica Casadei, Enzo Cosimi, Bill T. Jones, Beatrice Libonati, Michela Lucenti, Valeria Magli, Cristiana Morganti, Cristina Rizzo, Virgilio Sieni, Roberto Zappalà.

Dal 1997 al 2002 è stata l'organizzatrice della Compagnia Abbondanza/Bertoni.