Foto del docente

Elena Cervellati

Professoressa associata

Dipartimento delle Arti

Settore scientifico disciplinare: L-ART/05 DISCIPLINE DELLO SPETTACOLO

Temi di ricerca

Parole chiave: Storia della danza Balletto nel XIX secolo Videodanza Danza contemporanea italiana Analisi dello spettacolo coreico

La danza in Italia dagli anni Settanta a oggi

Nel 1977 Leonetta Bentivoglio, nel concludere il suo La danza moderna, testo pionieristico e seminale per un mondo degli studi sulla danza che era allora del tutto agli albori, si dedicava alla situazione della danza italiana di quegli anni. Tra le altre considerazioni, l'autrice metteva a fuoco la natura composita del panorama nazionale coreico e rilevava la necessità di coltivare e fare esistere una danza sperimentale italiana che non fosse soltanto di importazione. Proprio sul finire degli anni Settanta la "nuova danza" comincia a trovare le parole per dirsi e le modalità per fare. Il percorso di ricerca aperto su questo ambito parte quindi da quel decennio per tentare di rintracciare linee connotanti ed esperienze significative messe in campo dalla danza italiana fino a oggi.

 

Il balletto nella prima metà del XIX secolo

 

Le relazioni tra parola scritta e corpo danzante
Indagine intorno ad alcune delle modalità che connotano il "dire la danza" nonché a teorie e poetiche che precedono, attraversano o seguono l'opera stessa. In particolare, intorno alle modalità di relazione che intercorrono tra corpo danzante e parola scritta, ovvero tra scritti d'artista (autobiografie e riflessioni teoriche) e scritti frutto dello sguardo di spettatori esperti (scritture critiche) da un lato e, dall'altro, la realtà della situazione performativa, in un confronto tra parola ed esperienza coreica che si trova a muoversi tra la limpidezza del discorso e l'ombra dell'opera.

 

La videodanza

 

Poetiche della danza contemporanea