Foto del docente

Daniela Cavallini

Professoressa associata

Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali

Settore scientifico disciplinare: IUS/15 DIRITTO PROCESSUALE CIVILE

Curriculum vitae

Scarica Curriculum Vitae (.pdf 287KB )

 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM

DANIELA CAVALLINI

Centro Studi e Ricerche sull’Ordinamento Giudiziario

Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali - Università di Bologna

Strada Maggiore 45, 40125 Bologna

Tel. 0039-051-2756236 / 2092713 Fax 0039-051-260250

E-mail: daniela.cavallini@unibo.it

https://www.unibo.it/sitoweb/daniela.cavallini

 

POSIZIONE ATTUALE

Professoressa Associata in Ordinamento giudiziario (IUS/15) presso il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali, Università di Bologna

Codice Orcid: orcid.org/0000-0002-7628-3233 [https://orcid.org/0000-0002-7628-3233]

 

ESPERIENZE E TITOLI SCIENTIFICI

1992 - Diploma di liceo linguistico, conseguito presso il Liceo linguistico “Canonici Mattei” di Ferrara, con votazione finale di 60/60

1997 - Laurea in giurisprudenza, conseguita in data 17.12.1997, presso l’Università degli Studi di Bologna, con votazione finale di 110/110 e lode; tesi in diritto processuale civile dal titolo: “La contumacia nel processo italiano e nel processo tedesco”; relatore: prof. Federico Carpi

1998-2000 – Svolgimento della pratica legale presso l’Avvocatura dello Stato, sede distrettuale di Bologna

1998-1999 – Frequentazione del corso di preparazione all’esame per uditore giudiziario, con decorrenza giugno 1998-luglio 1999, tenuto a Bologna dal dott.Ugo Di Benedetto

1999 – Stage alla Corte di Giustizia delle Comunità europee, presso il gabinetto del giudice italiano, effettuato dal 6.9.99 al 17.12.99 a seguito dell’assegnazione di una borsa di studio da parte dell’Istituto giuridico “A. Cicu” di Bologna

1999 – Titolo di Cultore della materia, conseguito presso la Cattedra di diritto processuale civile (facoltà di Giurisprudenza - Università degli Studi di Bologna)

2000-2002 – Stage presso la Provincia di Bologna (Servizio amministrativo pianificazione territoriale e trasporti), effettuato dal 2.5.2000 all’8.5.2002; frequentazione, nell’ambito di tale stage, di alcune lezioni del corso per giuristi d’impresa, svoltosi presso la S.p.i.s.a. in Bologna;

2001 – Titolo di Avvocato, conseguito in data 9.10.2001

2002 – Contratto di collaborazione con l’Istituto di Ricerca sui Sistemi Giudiziari del CNR di Bologna, della durata di 5 mesi (maggio-settembre), avente ad oggetto l’analisi delle sentenze della Sezione disciplinare del Consiglio Superiore della Magistratura relative al periodo 1995-1998

2002 – Titolo di ricercatore universitario in Ordinamento giudiziario, conseguito in data 22.2.02 presso l’Università degli studi di Bologna, Facoltà di Scienze Politiche – Dipartimento di Organizzazione e Sistema Politico; presa di servizio in data 1.10.2002

2002 – Incarico di assistenza giuridico-amministrativa in tema di appalti pubblici di servizi, conferito dalla Provincia di Bologna (Servizio amministrativo pianificazione territoriale e trasporti) con decorrenza 25.09.2002 – 30.03.2003

2003 – Frequentazione, presso l’istituto CILTA (Università di Bologna), del corso di perfezionamento della lingua inglese (50 ore)

2005 – Conferma nel ruolo di ricercatore universitario in Ordinamento giudiziario, presso la Facoltà di Scienze Politiche, Dipartimento di Scienza politica, con decorrenza 1.10.2005

dal 2007 – Ricercatore associato all’attività di ricerca dell’Istituto di Ricerca sui Sistemi giudiziari del CNR di Bologna (Irsig-CNR); provvedimento di Associazione datato 8 febbraio 2007, successivamente rinnovato;

2009 – Stage presso l’Institute des Hautes Etudes sur la Justice (IHEJ), Paris, diretto dal prof. A. Garapon, nell’àmbito del progetto Prin-2006: “Ruolo e funzioni del giudice civile in Europa: aspetti ordinamentali”. Durata: 12-19 gennaio 2009

2014 – Conseguimento dell’abilitazione scientifica nazionale ai sensi della L. 240/2010 per il settore disciplinare IUS/15, Diritto processuale civile (Bando 2013 – DD n. 161/2013) – validità dal 2.12.2014 al 2.12.2020

dal 2015 (maggio) - Membro dell’Associazione italiana fra gli studiosi del processo civile

dal 2015 (settembre) - Componente dell’Osservatorio Nazionale Permanente sull’esercizio della Giurisdizione del Consiglio Nazionale Forense, II Commissione “La magistratura onoraria e l’esercizio della giurisdizione”, via del Governo Vecchio 3, 00186, Roma;

2016 – Incarico di consulenza affidato da Council of Europe, Directorate of Internal Oversight (DIO), relativo all’assistenza nella missione “Evaluation of the effectiveness of the CoE support to the implementation of the European Convention of Human Rights” con riguardo al problema della durata ragionevole dei processi in Italia (Roma, 4-8 aprile 2016)

2016 - Titolo di Professore Associato in Ordinamento giudiziario (IUS/15), conseguito in data 18/11/2016 presso l’Università degli studi di Bologna, Scuola di Scienze Politiche, Dipartimento di Scienze Politiche e sociali (DR n. 1325 del 18/11/2016); presa di servizio in data 6.2.2017

2018 - Incarico di consulenza affidato da United Nations Office on Drugs and Crime (UNODC) per lo sviluppo di un Teaching Module sul tema “Independence of the Judiciary and the role of Prosecutors”, Module 14, in https://www.unodc.org/e4j/en/tertiary/criminal-justice.html (per informazioni generali v. https://www.unodc.org/e4j/en/tertiary/index.html)

2018 – visita presso il Royal Melbourne Institute of Technology (RMIT), dal 10 al 15 dicembre 2018, per approfondire il seguente tema di ricerca "Multicultural societies and access to courts”.

 

ATTIVITA’ DIDATTICA

  1. Attività didattica

a.a. 2004-2005: Corso di “Organizzazione e comportamento giudiziario” (30 ore), tenuto presso la Scuola Allievi Marescialli di Firenze nell’ambito del Corso di Laurea in Operatore della Sicurezza Sociale (Facoltà di Scienze Politiche, Università di Firenze);

a.a. 2006-2007: Corso di “Organizzazione e comportamento giudiziario” (30 ore), tenuto presso la Scuola Allievi Marescialli di Firenze nell’ambito del Corso di Laurea in Operatore della Sicurezza Sociale (Facoltà di Scienze Politiche, Università di Firenze);

a.a. 2007-2008: Corso di “Organizzazione e comportamento giudiziario” (30 ore), tenuto presso la Scuola Allievi Marescialli di Firenze nell’ambito del Corso di Laurea in Operatore della Sicurezza Sociale (Facoltà di Scienze Politiche, Università di Firenze);

a.a. 2008-2009: “Profili ordinamentali della magistratura onoraria” (4 maggio 2009), lezione tenuta presso la Scuola di specializzazione per le professioni legali di Bologna, nell’ambito del modulo sull’Ordinamento giudiziario;

a.a. 2009-2010: Corso di “Ordinamento giudiziario” (54 ore) presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Bologna;

a.a. 2009-2010: “Profili ordinamentali della magistratura onoraria” (17 maggio 2010), lezione tenuta presso la Scuola di specializzazione per le professioni legali di Bologna, all’interno del modulo sull’Ordinamento giudiziario;

a.a. 2010-2011: Corso di “Ordinamento giudiziario”, Modulo II (36 ore) e titolarità dell’insegnamento, Facoltà di Scienze Politiche, Università di Bologna;

a.a. 2010-2011: Corso di “Diritto processuale civile II” (42 ore) presso la Facoltà di Giurisprudenza di Ferrara, sede di Rovigo;

a.a. 2010-2011: “Profili ordinamentali della magistratura onoraria” (23 maggio 2011), lezione tenuta presso la Scuola di specializzazione per le professioni legali di Bologna, all’interno del modulo sull’Ordinamento giudiziario;

a.a. 2011-2012: Corso di “Diritto processuale civile”, Modulo I (63 ore) e titolarità dell’insegnamento, Facoltà di Giurisprudenza di Ferrara, sede di Rovigo;

a.a. 2011-2012: Corso di “Ordinamento giudiziario”, Modulo II (36 ore) e titolarità dell’insegnamento, Facoltà di Scienze Politiche, Università di Bologna;

a.a. 2011-2012: modulo di 10 ore di lezione nell’ambito del corso “Diritto costituzionale italiano e comparato” (prof. R. Biagi), presso la Facoltà di Scienze Politiche, Università di Bologna;

a.a. 2011-2012: “Profili ordinamentali della magistratura onoraria” (7 maggio 2012), lezione tenuta presso la Scuola di specializzazione per le professioni legali di Bologna, all’interno del modulo sull’Ordinamento giudiziario;

a.a. 2012-2013: Corso di “Diritto processuale civile”, Modulo I (63 ore) e titolarità dell’insegnamento, Facoltà di Giurisprudenza di Ferrara, sede di Rovigo;

a.a. 2012-2013: Corso di “Ordinamento giudiziario” (60 ore) presso la Facoltà di Scienze Politiche, Università di Bologna;

a.a. 2013-2014: Corso di “Diritto processuale civile”, Modulo I (63 ore) e titolarità dell’insegnamento, Facoltà di Giurisprudenza di Ferrara, sede di Rovigo;

2014 – “Access to justice in environmental matters across EU member States: review procedures, effective remedies, potential barriers”, Corso di formazione per giudici e pubblici ministeri sul tema “Environmental legal practice”, Guiyang (Cina), 24 giugno 2014 (4 ore; in lingua inglese);

a.a. 2014-2015: Corso di “Diritto processuale generale”, modulo I (30 ore) e titolarità dell’insegnamento, Scuola di Giurisprudenza, Università di Bologna;

2015 – “Access to Courts in environmental matters and effective remedies”, (Venezia, Iuav University, 6 maggio 2015); 3 ore di lezione, in lingua inglese; Erasmus Mundus, Master course on Maritime spatial planning;

a.a. 2015-2016: Law and Politics of European Integration – Europeanization (modulo II; 10 ore; in lingua inglese), presso la Scuola di Scienze Politiche, Università di Bologna;

2017 – “Access to Courts in environmental matters and effective remedies”, (Venezia, Iuav University, 20 aprile 2017); 2 ore di lezione, in lingua inglese; Erasmus Mundus, Master course on Maritime spatial planning;

a.a. 2017-2018 – Corso di Istituzioni di diritto pubblico (60 ore), presso la Scuola di Scienze Politiche, Università di Bologna;

dall’a.a. 2012-2013 all’a.a. 2017-2018: due lezioni annuali presso la Scuola di specializzazione per le professioni legali di Bologna, all’interno del modulo sull’Ordinamento giudiziario, in materia di “Profili ordinamentali della magistratura onoraria” e “Responsabilità disciplinare dei magistrati: profili sostanziali e processuali”;

dall’a.a. 2015-2016 all’a.a. 2018-2019: Corso di “Diritto processuale generale e Ordinamento giudiziario”, modulo I (30 ore annuali) e titolarità dell’insegnamento, Scuola di Giurisprudenza, Università di Bologna;

all’a.a. 2018-2019 ad oggi: due lezioni annuali presso la Scuola di specializzazione per le professioni legali di Bologna, all’interno del modulo sull’Ordinamento giudiziario, in materia di “Consiglio superiore della magistratura” e “Responsabilità disciplinare dei magistrati: profili sostanziali e processuali”;

dall’a.a. 2018-2019 ad oggi: Corso di Istituzioni di diritto pubblico, Modulo I (30 ore annuali), presso il Dipartimento di Scienze politiche e sociali, Università di Bologna;

dall’a.a. 2019-20 ad oggi: Corso di “Ordinamento giudiziario e organizzazione della giustizia”, modulo I (30 ore annuali) e titolarità dell’insegnamento, Scuola di Giurisprudenza, Università di Bologna;

dall’a.a. 2013-2014 ad oggi: Corso di “Ordinamento giudiziario” (40 ore annuali) presso il Dipartimento di Scienze politiche e sociali, Università di Bologna;

Attività didattica integrativa e di servizio agli studenti

1998-2002 - Collaborazione ai seminari integrativi riguardanti il processo del lavoro, i procedimenti speciali, l’arbitrato, istituiti dalla cattedra di Diritto Processuale Civile (prof. F. Carpi), Facoltà di Giurisprudenza, Università di Bologna;

a.a. 2004-2005: seminario sull’Ordinamento giudiziario (8 ore), tenuto presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Bologna, nell’ambito dei seminari complementari istituiti dalla cattedra di Diritto Processuale Civile (prof. F. Carpi);

a.a. 2005-2006: Seminario sull’Ordinamento giudiziario (16 ore), tenuto presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Bologna nell’ambito dei seminari complementari istituiti dalla cattedra di Diritto Processuale Civile (prof. F. Carpi);

a.a. 2006-2007: Seminario sull’Ordinamento giudiziario (16 ore), tenuto presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Bologna, nell’ambito dei seminari complementari istituiti dalla cattedra di Diritto Processuale Civile;

a.a. 2007-2008: Seminario sull’Ordinamento giudiziario (16 ore), tenuto presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Bologna, nell’ambito dei seminari complementari istituiti dalla cattedra di Diritto Processuale Civile;

a.a. 2008-2009: Seminario sull’Ordinamento giudiziario (16 ore), tenuto presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Bologna, nell’ambito dei seminari complementari istituiti dalla cattedra di Diritto Processuale Civile;

a.a. 2009-2010: 8 ore di lezione nell’ambito del Seminario sull’Ordinamento giudiziario (24 ore), organizzato presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Bologna in collaborazione con le cattedre di Diritto Processuale Civile e Diritto Costituzionale;

a.a. 2010-2011: 8 ore di lezione al Seminario sull’Ordinamento giudiziario (24 ore), organizzato presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Bologna dalle cattedre di Diritto Processuale Civile e Diritto Costituzionale;

a.a. 2011-2012: 3 ore di lezione al Seminario sull’Ordinamento giudiziario (24 ore), organizzato presso la Facoltà di Giurisprudenza di Bologna dalle cattedre di Diritto Processuale Civile e Diritto Costituzionale;

a.a. 2012-2013: 4 ore di lezione al Seminario sull’Ordinamento giudiziario (24 ore), organizzato presso la Facoltà di Giurisprudenza di Bologna dalle cattedre di Diritto Processuale Civile e Diritto Costituzionale;

a.a. 2013-2014: 6 ore di lezione al Seminario sull’Ordinamento giudiziario (24 ore), organizzato presso la Facoltà di Giurisprudenza di Bologna dalle cattedre di Diritto Processuale Civile e Diritto Costituzionale;

 

ATTIVITA’ DI RICERCA

Organizzazione, direzione e coordinamento di centri o gruppi di ricerca nazionali e internazionali

2009-2012 - Partecipazione - in qualità di co-coordinatore - al progetto europeo Lifelong Learning Programme (Erasmus) sul tema: “Menu for Justice. Toward a European Curriculum Studiorum on Judicial Studies”, diretto dalla Facoltà di Scienze Politiche di Bologna;

2015 – Organizzazione, in collaborazione con l’Università Bocconi di Milano, della Conferenza internazionale “Judicial independence in a Globalized Legal Culture: The Use of Foreign and Transnational Precedents by National Supreme Courts” (International Association of Judicial Independence and World Peace), Bologna-Milano, 4 - 6 giugno 2015;

2016 – Partecipazione - in qualità di coordinatore dell’unità nazionale e per conto dell’Istituto Irsig-CNR di Bologna - al progetto di ricerca “Improving the transfer of persons pursuant to mutual recognition of judicial decisions in criminal matters and the citizens’ fundamental rights protection”, diretto dall’Università di Utrecht (The Netherlands), Department of Law, e cofinanziato dalla Commissione Europea (durata: 2 anni);

Partecipazione a centri o gruppi di ricerca nazionali e internazionali

2003-2005 – Partecipazione, in collaborazione con il Prof. G. Di Federico, al progetto di ricerca “Recruitment, professional evaluation and career of judges and prosecutors in Austria, Germany, France, The Netherlands, Italy and Spain”;

2004-2005 – Partecipazione al progetto di ricerca “Provision of information by Courts and Courts administrations: a comparative inventory of eight European Countries and in the USA”, promosso e diretto dall’Università di Utrecht (The Netherlands);

2005 - Partecipazione, in collaborazione con il Prof. G. Di Federico, al progetto di ricerca “Promoting prosecutorial accountability, independence and effectiveness”, promosso e diretto dalla Open Society Foundation-Sofia (Bulgaria);

2005-2007 - Partecipazione al progetto di ricerca relativo alla costruzione di una banca dati delle sentenze della Sezione disciplinare del Consiglio Superiore della Magistratura; progetto diretto da Irsig-CNR (Istituto di Ricerca sui Sistemi giudiziari di Bologna), con la collaborazione dell’Istituto di Linguistica Computazionale del CNR di Pisa;

2006-2007 – Partecipazione al progetto di ricerca “The role of Public Prosecutors in judicial powers: comparative study in Latin-American Countries”, coordinato da Centro de Estudos Sociais, Universidade de Coimbra, Portugal;

2006-2008 – Partecipazione al progetto di ricerca “Ruolo e funzioni del giudice civile in Europa: aspetti ordinamentali”, cofinanziato dal Ministero dell’Università e della Ricerca (PRIN-2006). Coordinatore nazionale: Prof. M. Taruffo; coordinatore locale: Prof. M. Sapignoli;

2008-2009 - Partecipazione alla ricerca “Ruoli processuali e qualificazioni professionali del personale della giustizia” diretta dal prof. G. Di Federico (Irsig-CNR di Bologna). Responsabilità del sottoprogetto “Analisi del contenuto delle sentenze disciplinari del Consiglio superiore della Magistratura”;

2009 – Stage presso l’Institute des Hautes Etudes sur la Justice (IHEJ), Paris, diretto dal prof. A. Garapon, nell’àmbito del progetto Prin-2006: “Ruolo e funzioni del giudice civile in Europa: aspetti ordinamentali”. Durata: 12-19 gennaio 2009

2011 – Partecipazione, in collaborazione con l’Irsig-CNR di Bologna, al progetto di ricerca “Research papers on the criminal procedure models”, Vietnam, Hanoi, giugno-novembre 2011;

2012 - Partecipazione al progetto di ricerca “The implementation of the European Court of Human Rights decisions”, diretto dall’Università Diego Portales, Santiago del Chile (prof. Javier Couso);

2013-2014 – Partecipazione al progetto “The capacity building of environmental justice and guarding environmental rights in Western China”, tra Università di Bologna e Center for Legal Assistance to Pollution Victims, China University of Political Science and Law (CUPL), Beijing; durata: 2 anni;

2016 – Partecipazione all’analisi di questionari e alla stesura di un Summary report in tema di poteri e funzioni dei Presidenti degli uffici giudiziari nei Paesi del Consiglio d’Europa; iniziativa promossa dal Consiglio consultivo dei giudici europei (Ccje) del Consiglio d’Europa;

2016 – Partecipazione al progetto di ricerca diretto dalla Prof.ssa Michal Alberstein (Bar-Ilan University, Tel Aviv, Israel) in tema di “Judicial Conflict Resolution ("JCR"). Common methods of conflict resolution” (durata: 5 anni);

2016 - Partecipazione al progetto di ricerca in collaborazione con l’Unione delle Camere penali di Firenze (Centro Studi Marongiu) sul tema: “Analisi delle ordinanze di rimessione alla Corte Costituzionale aventi ad oggetto gli articoli del codice di procedura penale (periodo 1989-2016)”;

 

Partecipazione a comitati editoriali di riviste

 dal 2012 - Componente del comitato di redazione della Rivista Trimestrale di Diritto e Procedura Civile, Giuffré ed., Milano

dal 2019 - Componente del comitato editoriale della rivista International Journal for Court administration, https://www.iacajournal.org/

 

     

     Partecipazione, in qualità di relatore, a congressi e convegni di interesse internazionale

    2005 - “Provision of information by Courts. The case of Italy”, relazione tenuta al convegno “Provision of information by Courts and Courts administrations: a comparative inventory of eight European Countries and in the USA”. Leiden University Faculty of Law, Leiden (The Netherlands), 18 Novembre 2005;

    2007 -“Notion of a disciplinary offence of judges and possible punishment in Italy, Germany and Austria”, relazione tenuta al convegno “Regulating Career Development and Professional Accountability of Judges” promosso da United Nations, Office on Drugs and Crime. State Duma of the Russian Federation, Mosca, 24-25 Maggio 2007;

    2012 – Partecipazione, in qualità di co-coordinatore, al convegno “Coming from, going to? Legal studies and judicial training for Europe of citizens”, nell’ambito del progetto di ricerca “Menu for Justice. Toward a European Curriculum Studiorum on Judicial Studies” diretto dalla Facoltà di Scienze Politiche di Bologna, Lisbona, 25-27 aprile 2012;

    2012 - Partecipazione, in qualità di co-coordinatore, al workshop “Finalizing Menu for Justice project”, nell’ambito del progetto di ricerca “Menu for Justice. Toward a European Curriculum Studiorum on Judicial Studies” diretto dalla Facoltà di Scienze Politiche di Bologna, University of Southern Denmark, Odense (Denmark), 29-30 agosto 2012;

    2014 – “Environmental Courts in Europe: organization of environmental justice and specialization of judges”, relazione tenuta al convegno “International conference on Environmental Judicature and Justice”, Kunming (Cina), 21 giugno 2014;

    2014 – “Religious symbols in public schools: Attitudes of Italian Courts between historical legacy and protection of minority beliefs”, relazione tenuta all’International conference of the International Association of Judicial Independence and World Peace, Osnabrück University, Germania, 24-26 October 2014;

    2015 – “State liability for judicial wrongs: the impact of the 2006 and 2011 Rulings of the European court of justice. The debate in Italy”, relazione tenuta all’International conference of the International Association of Judicial Independence and World Peace, Bologna University and Bocconi University, Bologna-Milano, 4-6 June, 2015;

    2016 – “Efficiency and judicial independence in the selection of Court Presidents: new challenges coming from the analysis of the activity of the Italian Superior Council of the Magistracy in the period 2006-2014”, relazione tenuta all’International conference of the International Association of Judicial Independence and World Peace, National School of Judiciary and Public Prosecution, Krakow (15-17 January 2016);

    2017 - "Models of Court Administration in the Council of Europe Member States", Vth International Conference on "Judicial Administration as a Justice Reform Component", Kiev, Ukraine, December 1, 2017;

    2018 - Partecipazione in qualità di Rapporteur alla sessione "Impact of digitization on judicial integrity and accountability", United Nation Office on Drugs and Crime, Launch of the Global Judicial Integrity Network, Vienna, 9-10 April, 2018;

    2018 - "Why is a judicial complaints procedure still lacking in Italy?" relazione tenuta alla VIII International Legal Ethics Conference (ILEC-2018) presso l'Università di Melbourne; Melbourne, 6-8 dicembre 2018;

    2020 – D. Cavallini-M. Fabri, “The Impact of Covid-19 on the Italian administration of justice: Opportunities and challenges”, International webinar organizzato da Institute for Security Studies, Pretoria, Sudafrica (5 agosto 2020);

    Partecipazione, in qualità di relatore, a congressi, convegni, incontri di formazione di interesse nazionale

    2007 - “Creazione di una banca dati delle sentenze e ordinanze della Sezione disciplinare del Consiglio Superiore della Magistratura”, relazione tenuta nell’ambito del convegno “Tecnologie della informazione e della comunicazione per la giustizia”. Consiglio Nazionale delle Ricerche, Roma, 23 Marzo 2007;

    2008 - “Gli illeciti disciplinari tra normativa e casistica”, relazione tenuta al seminario di formazione per i magistrati onorari organizzato dalla Commissione per la Formazione della Magistratura Onoraria presso la Corte d’appello di Roma, Roma, 16 giugno 2008;

2009 - “Gli illeciti disciplinari e i magistrati onorari tra normativa e casistica”, relazione tenuta al seminario di formazione per i magistrati onorari organizzato dalla Commissione per la Formazione della Magistratura Onoraria presso la Corte d’appello di Palermo, Palermo, 16 maggio 2009;

2009 - “Magistratura onoraria e ordinamento giudiziario. Gli illeciti disciplinari e i magistrati onorari. Incompatibilità e decadenza”, relazione tenuta al seminario di formazione per i magistrati onorari organizzato dalla Commissione per la Formazione della Magistratura Onoraria presso la Corte d’appello di Venezia, Verona, 13 luglio 2009;

2010 – “Illeciti disciplinari e sanzioni: rassegna di giurisprudenza”, relazione tenuta al seminario di formazione per i magistrati e gli avvocati dei distretti di Bologna e Milano dal titolo “L’organizzazione degli uffici giudiziari. I doveri del magistrato e gli illeciti disciplinari”, Bologna, 25 marzo 2010;

2010 - “La responsabilità disciplinare dei magistrati onorari”, relazione tenuta al seminario di formazione per i magistrati onorari organizzato dalla Commissione per la Formazione della Magistratura Onoraria presso la Corte d’appello di Bologna, Bologna, 14 maggio 2010;

2010 - “La responsabilità disciplinare dei magistrati: l’impatto della riforma del 2006 sull'attività della sezione disciplinare del Csm”, relazione presentata al XXIV Convegno annuale della Società Italiana di Scienza Politica (Sisp), Venezia, 17 settembre 2010;

2011 – “Ruolo e prospettive della Magistratura onoraria nella sfida competitiva del sistema giustizia”, partecipazione alla tavola rotonda organizzata dalla Commissione per la Formazione della Magistratura Onoraria presso la Corte d’appello di Venezia, Tribunale di Padova, 1° aprile 2011;

2011 – Presentazione del volume “D. Cavallini, Gli illeciti disciplinari dei magistrati ordinari prima e dopo la riforma del 2006, Cedam, 2011”, organizzata dall’Unione delle Camere penali di Firenze in occasione del convegno: “Il controllo sul comportamento giudiziario”, Firenze, 10 maggio 2011;

2011 – “Got e vpo al tempo della crisi: una risorsa al palo? Le esperienze dei Tribunali del Veneto nelle maglie (strette) dell’autogoverno”, partecipazione alla tavola rotonda organizzata dalla Commissione per la Formazione della Magistratura Onoraria presso la Corte d’appello di Venezia, Tribunale di Padova, 14 luglio 2011;

2012 – “L’illecito disciplinare e gli effetti della tipizzazione nella giurisprudenza della Sezione disciplinare del Csm, con particolare riferimento ai doveri di laboriosità e diligenza”, relazione tenuta nell’ambito del Corso “Vittorio Bachelet su: l’Ordinamento giudiziario”, organizzato dal Consiglio Superiore della Magistratura; Ergife Palace Hotel, Roma, 25 gennaio 2012;

2012 - “La responsabilità disciplinare della magistratura onoraria tra normativa e casistica”, relazione tenuta al seminario di formazione per i magistrati onorari organizzato dalla Commissione per la Formazione della Magistratura Onoraria presso la Corte d’appello di Bologna, Bologna, 25 maggio 2012;

2012 - “Revisione delle circoscrizioni giudiziarie, incompatibilità, sezioni specializzate”, intervento al convegno “Le novità in materia di ordinamento giudiziario”, organizzato dall’Associazione italiana fra gli studiosi del processo civile, Bologna, 19 ottobre 2012;

2014 - “Professionalità e promozioni dei magistrati: un sistema complesso da decifrare”, relazione inviata per il workshop “Giustizia e valutazione”, organizzato dall’Associazione Italiana di Valutazione (AIV), XVII Congresso nazionale, Napoli, 10 aprile 2014;

2014 – “Il sistema disciplinare dei magistrati onorari tra normativa e prassi”, relazione tenuta al seminario di formazione per i magistrati onorari organizzato dalla Scuola Superiore della Magistratura, struttura territoriale di Campobasso, Campobasso, 1° luglio 2014;

2015 – “Un bilancio sull’applicazione del codice disciplinare dei magistrati: l’illecito dei ritardi nello svolgimento delle attività dovute”, relazione tenuta al convegno nazionale AIGA “Facciamo il punto su: l’ordinamento giudiziario”, Ancona, 6 marzo 2015;

2016 – “Le ordinanze di rimessione alla Corte costituzionale: una prima analisi relativa alle ordinanze aventi ad oggetto il codice di procedura penale”; presentazione della ricerca in collaborazione con l’Unione delle Camere penali di Firenze; 2° Open Day dell’Unione delle Camere Penali italiane, Rimini, 11 giugno 2016;

2016 - presentazione del libro di S. Balme "Chine. Les visages del la justice ordinaire", Sala Armi, Scuola di Giurispridenza, Bologna (20 settembre 2016);

2019 – presentazione del libro di Giancarlo Vecchi “La valutazione della performance negli uffici giudiziari come strumento di politica pubblica”, Aula Poeti, Dipartimento di Scienze politiche e sociali, Bologna (12 marzo 2019);

2020 – partecipazione al Seminario annuale di Quaderni costituzionali "Sessant'anni ed oltre di governo autonomo della magistratura: un bilancio e una riflessione sul futuro del CSM", organizzato dal prof. C. Fusaro, Bologna (evento online, 1 ottobre 2020);

2020 – presentazione del libro di Lorenzo Zilletti “Il potere dei più buoni e altre sconvenienze”, organizzato dall’associazione Extrema ratio (evento online, 23 ottobre 2020);

 

ATTIVITA’ ISTITUZIONALI, ORGANIZZATIVE E DI SERVIZIO ALL’ATENEO

Componente del Consiglio Scientifico del Centro Studi e Ricerche sull’Ordinamento Giudiziario (Ce.s.r.o.g.), fondato dal prof. Giuseppe Di Federico, Dipartimento di Scienze politiche e sociali, Scuola di Scienze Politiche, Università di Bologna;

dal 2013 (febbraio) – Responsabile accademico della gestione dei Tirocini curricolari per il Corso di Laurea magistrale in Politica, Amministrazione, Organizzazione (PAO); Dip. di Scienze politiche e sociali, Università di Bologna;

2014-2016 – Componente della commissione per la selezione dei candidati ai fini dell’accesso al CdLM in Politica, Amministrazione e Organizzazione (PAO) per gli a.a. 2014/15, 2015/16 e 2016/17, Dip. di Scienze politiche e sociali, Scuola di Scienze Politiche, Università di Bologna;

2015-2016 – componente della Giunta del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali in qualità di rappresentante dei ricercatori, Scuola di Scienze Politiche, Università di Bologna;

dal 2016 – componente della commissione per la selezione dei candidati ai fini dell’accesso al curriculum PIL (Percorso Integrato Università e Impresa), Scuola di Scienze Politiche, Università di Bologna;

2017-2018 - Co-coordinatore del Corso di Laurea Magistrale in Politica, Amministrazione e Organizzazione (PAO), Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali, Università di Bologna

dal 2018 (ottobre) - Coordinatore del Corso di Laurea triennale in Scienze politiche sociali e internazionali (SPOSI), Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali, Università di Bologna (provvedimento di nomina datato 8.10.2018)

 

PUBBLICAZIONI

Monografie e saggi

  • D. Cavallini e B. Giangiacomo, Magistrati onorari e responsabilità disciplinare. Giudici di pace, giudici onorari di tribunale e vice procuratori onorari, Milano, Giuffré, 2009, pp. 1-299, ISBN: 9788814149733 (monografia);
  • D. Cavallini, Gli illeciti disciplinari dei magistrati ordinari prima e dopo la riforma del 2006, Cedam, Padova, 2011, pp. 1-356, ISBN: 9788813307448 (monografia);
  • D. Cavallini, Le recenti riforme del giudizio in Cassazione e il nuovo filtro di inammissibilità dei ricorsi, ed. aggiornata, La Carmelina, Ferrara, 2014, pp. 1-122; ISBN: 9788896437582 (saggio);
  • P. Biavati, D. Cavallini, R. Orlandi, Assetti della giustizia civile e penale in Italia, Bologna, Il Mulino, 2016; pp. 5-266, ISBN: 978-88-15-26074-1;

    Curatele

  • D. Cavallini (a cura di), Argomenti di ordinamento giudiziario, Bononia University Press (BUP), Bologna, 2014, pp. 3-164, ISBN: 978-88-7395-812-3;

    Voci di Enciclopedia

  • D. Cavallini e G. Di Federico, voce “Disciplina della magistratura”, in A. Gaito (a cura di), Digesto delle Discipline Penalistiche – VI Aggiornamento, 2011, Utet, Torino, ISBN: 9788859807131, pp. 212-252;

    Teaching Module:

  • Independence of the Judiciary and the role of Prosecutors, Module 14, in https://www.unodc.org/e4j/en/tertiary/criminal-justice.html

    Articoli

  • D. Cavallini, “La Corte costituzionale si pronuncia in riferimento all’atto introduttivo del procedimento dinanzi al giudice di pace”, in Rivista trimestrale di Diritto e Procedura civile, 1998, pp. 1045-1062;
  • D. Cavallini, “Alcune considerazioni sull’aumento di sesto nella vendita forzata immobiliare”, in Rivista trimestrale di Diritto e Procedura civile, 1999, pp. 639-653;
  • D. Cavallini, “Osservazioni sui poteri istruttori del giudice del lavoro”, in Rivista trimestrale di Diritto e Procedura civile, 2002, pp. 651-678;
  • D. Cavallini, “Inamovibilità dei magistrati e funzionalità degli uffici giudiziari. Tendenze in atto”, in Rivista trimestrale di Diritto e Procedura civile, 2003, pp. 1043-1078;
  • D. Cavallini, “La giurisprudenza disciplinare sui ritardi dei magistrati ordinari nell’espletamento delle attività giudiziarie”, in Rivista trimestrale di Diritto e Procedura civile, 2004, pp. 1489-1528;
  • D. Cavallini, “Il giudice di pace nell’ordinamento giudiziario: il difficile rapporto tra legge speciale e normative generali”, in Rivista trimestrale di Diritto e Procedura civile, 2006, pp. 936-960;
  • D. Cavallini, “Il giudice onorario di tribunale: quali limiti alle sue funzioni?”, in Rivista trimestrale di Diritto e Procedura civile, 2007, pp. 199-223;
  • D. Cavallini, “La libertà di parola del magistrato al confronto con i nuovi illeciti disciplinari”, in Rivista trimestrale di Diritto e Procedura civile, 2008, pp. 541-566;
  • D. Cavallini, “La responsabilità disciplinare dei magistrati tra innovazione e continuità”, in Criminalia. Annuario di scienze penalistiche 2011, Pisa, Edizioni ETS, pp. 141-160;
  • D. Cavallini, Le valutazioni di professionalità dei magistrati: prime riflessioni tratte da una ricerca empirica sui verbali del Csm, in Rivista trimestrale di Diritto e Procedura civile, 2012, pp. 1223-1250;
  • D. Cavallini, Un bilancio sull’applicazione del codice disciplinare dei magistrati: le novità in materia diritardi e ragionevole durata del processo, in Rivista trimestrale di Diritto e Procedura civile, 2015, pp. 1443-1461;
  • D. Cavallini, Le linee generali della riforma della magistratura onoraria, in www.archiviopenale.it (rivista online), fasc. n. 3, 2016; pp. 1-24;
  • D. Cavallini, Le trasformazioni in atto nella gestione degli uffici giudiziari e le novità della circolare sulle tabelle 2017-2019, in Rivista trimestrale di Diritto e Procedura civile, 2017, pp. 1111-1126;
  • D. Cavallini, La selezione e valutazione dei magistrati dirigenti degli uffici giudiziari: problematiche e prospettive a confronto, in Rivista trimestrale di Diritto e Procedura civile, 2019, pp. 1452-1480;
  • D. Cavallini, Il magistrato “fuori ruolo” resta sempre un magistrato, anche quando è impegnato in politica, e non viene meno il suo dovere di preservare l’immagine pubblica di imparzialità (Nota a Cass., sezioni unite, 14 maggio 2020, n. 8906), in Diritto di Difesa, http://dirittodidifesa.eu/il-magistrato-fuori-ruolo-resta-sempre-un-magistrato-di-daniela-cavallini/ (pubblicato in data 5 agosto 2020), pp. 1-14;
  • D. Cavallini, Linee guida e best practices in materia organizzativa e processuale: le nuove frontiere del Csm, in Archivio penale, fascicolo 3, 2020, pp. 1-37 (in www.archiviopenale.it);

    Contributi in volumi

  • D. Cavallini, “Provision of Information by Courts, the Case of Italy”, in P.M. Langbroek and W.J.M. Voermans (eds.) “Provision of Information by Courts and Courts administrations: a comparative inventory of eight European Countries and in the USA”, Universiteit Utrecht, 2005, pp. 67-77;
  • D. Cavallini, “Il giusto processo tra diritto positivo e deontologia giudiziaria”, in C. Guarnieri e F. Zannotti (a cura di), Giusto processo?, 2006, Padova, ISBN: 8813261772, pp. 219-258;
  • D. Cavallini e A. Nicolì, Appendice di aggiornamento 2007 al Manuale di ordinamento giudiziario, a cura di G. Di Federico, Cedam, 2006, ISBN: ;
  • D. Cavallini e M. Fabri, Il Pubblico Ministero in Italia (trad. in lingua portoghese), in J.P. Dias e R. Ghiringhelli de Azevedo (coord.), O Papel do Ministério Público. Estudo comparado dos Países latino-americanos, Almedina, 2008, ISBN: 9789724033808, pp. 167-221;
  • D. Cavallini, La responsabilità disciplinare dei magistrati, in G. Di Federico (a cura di), Ordinamento giudiziario. Uffici giudiziari, CSM e governo della magistratura, Cedam, 2008, ISBN: 9788813289614, pp. 211-233;
  • D. Cavallini, “Profili ordinamentali del giudice civile in Francia”, in D. Cavallini, C. Dallara, M. Sapignoli, M. Tabarelli, Profili ordinamentali del giudice civile nei Paesi dell’Unione Europea: Francia, Spagna, Italia, Germania, Inghilterra e Galles, Romania, Rapporto di ricerca PRIN, Bologna, Ce.s.r.o.g., 2009;
  • D. Cavallini, “Judicial system and civil judges in Germany”, in D. Cavallini, C. Dallara, M. Sapignoli, M. Tabarelli, Profili ordinamentali del giudice civile nei Paesi dell’Unione Europea: Francia, Spagna, Italia, Germania, Inghilterra e Galles, Romania, Rapporto di ricerca PRIN, Bologna, Ce.s.r.o.g., 2009;
  • D. Cavallini, “Judicial discipline: different approaches in five EU member States”, in R. Coman - C. Dallara (eds.), Handbook of Judicial Politics, European Institute Editions (Iaşi, Romania), 2010, ISBN: 978-973-611-713-8, pp. 125-155;
  • D. Cavallini, “Nuovi strumenti per l’analisi delle sentenze della Sezione disciplinare del Csm: le applicazioni, le criticità e gli sviluppi futuri”, in M. Fabri (a cura di), L’altra e-justice: analisi delle sentenze e durata dei procedimenti, Bologna, Clueb, 2011, ISBN: 9788849135138, pp. 151-170;
  • D. Cavallini, “Gli illeciti disciplinari e i magistrati onorari, tra normativa e casistica”, in La formazione della magistratura onoraria del distretto di Palermo nel biennio 2009-2010, Palermo, Edizioni Fotograf, 2012, ISBN: 9788897988076, pp. 35-41;
  • D. Cavallini, La responsabilità disciplinare dei magistrati, in G. Di Federico (a cura di), Ordinamento giudiziario. Uffici giudiziari, CSM e governo della magistratura, Cedam, II ed., 2012, ISBN: 9788813315528, pp. 289-332;
  • D. Cavallini, Verso uno statuto europeo del giudice? Brevi considerazioni sull’indipendenza del giudice nello spazio giudiziario europeo, in AA.VV., Giustizia senza confini. Studi offerti a Federico Carpi, Bononia University Press, Bologna, 2012, ISBN: 9788873957133, pp. 183-210;
  • D. Cavallini, “Independence and Judicial Discipline: the Italian Code of Judicial Conduct”, in S. Shetreet and C. Forsyth (Eds.), The Culture of Judicial Independence: Conceptual Foundations and Practical Challenges, Brill NV, Leiden, The Netherlands, 2012, ISBN: 9789004188334, pp. 329-338;
  • B. Cappellina e D. Cavallini, The 2013 study of the European Commission on the implementation of articles 9.3 and 9.4 of the Aarhus Convention: access to justice and effective remedies, in M. Timoteo (a cura di),Environmental Law Survey 2014, Bologna, 2014, Dipartimento di Scienze Giuridiche, Alma Mater Studiorum, Università di Bologna, ISBN: 9788898010226, pp. 150-192, in: http://amsacta.unibo.it/4145/1/environmental_law_survey_2014.pdf ;
  • D. Cavallini, La competenza, in M.A. Lupoi (a cura di), Trattato della separazione e divorzio, Maggioli ed., Bologna, 2015, tomo II, ISBN: 8838782381, pp. 87-109;
  • D. Cavallini, Commento agli artt. 21 e 21-bis, d.l. n. 132 del 2014 (convertito in l. n. 164 del 2014), in Carpi-Taruffo, Commentario breve al Codice di procedura civile, ottava ed., Cedam, Padova, 2015, ISBN: 978-88-13-33997-5, pp. 3680-3686;
  • D. Cavallini, Religious symbols in public schools: Attitudes of Italian Courts between historical legacy and protection of minority beliefs, in S. Shetreet and W. McCormack (Eds), The Culture of Judicial Independence in a Globalised World, Brill/Nijhoff, Leiden/Boston, 2016, pp. 88-93;
  • D. Cavallini, State liability for judicial wrongs: Impact of Rulings of the European court of justice and Debate in Italy, in S. Shetreet and W. McCormack (Eds), The Culture of Judicial Independence in a Globalised World, Brill/Nijhoff, Leiden/Boston, 2016, pp. 272-278;
  • D. Cavallini, La competenza (aggiornamento), in M.A. Lupoi (a cura di), Le tutele legali nelle crisi di famiglia, Maggioli ed., Bologna, 2018, ISBN 978-88-916-2770-4, Tomo II, cap. IV, sez. I, pp. 128-153;
  • D. Cavallini, Uno sguardo al futuro: verso il tribunale della famiglia, in M.A. Lupoi (a cura di), Le tutele legali nelle crisi di famiglia, Maggioli ed., Bologna, 2018, ISBN 978-88-916-2770-4, Tomo II, cap. I, pp. 17-38;
  • D. Cavallini, Commento agli artt. 21 e 21-bis, d.l. n. 132 del 2014 (convertito in l. n. 164 del 2014), (aggiornamento) in Carpi-Taruffo, Commentario breve al Codice di procedura civile, 9° ed., Wolters Kluwer-Cedam, 2018, ISBN 9788813363420, App. XVII, p. 3757-3764;
  • D. Cavallini, La responsabilità disciplinare dei magistrati, in G. Di Federico (a cura di), Ordinamento giudiziario. Uffici giudiziari, CSM e governo della magistratura, BUP, Bologna, 2019, ISBN 978-88-6923-408-8, pp. 365-402;
  • D. Cavallini, Lo status dei magistrati onorari: nomina, conferma nell'incarico, indennità e responsabilità disciplinare, in G. Di Federico (a cura di), Ordinamento giudiziario. Uffici giudiziari, CSM e governo della magistratura, BUP, Bologna, 2019, ISBN 978-88-6923-408-8, pp. 403-428;

    Commenti, recensioni

  • D. Cavallini, Gli standard internazionali sull’indipendenza del giudice, in Rivista trimestrale di Diritto e Procedura civile, 2008, pp. 1507-1511;
  • D. Cavallini, La responsabilità disciplinare dei magistrati: l’impatto della riforma del 2006 sull’attività della sezione disciplinare del Csm, 2010, http://www.sisp.it/files/papers/2010/daniela-cavallini-558.pdf ;
  • D. Cavallini, La riforma costituzionale della giustizia e il ruolo del pubblico ministero, in Rivista trimestrale di Diritto e Procedura civile, 2011, pp. 1307-1313;
  • D. Cavallini, L’illecito disciplinare e gli effetti della tipizzazione nella giurisprudenza della Sezione disciplinare del Csm, con particolare riferimento ai doveri di laboriosità e diligenza, 2012, in www.csm.it (incontri di studio, ricerche, codice corso 5903);
  • D. Cavallini, Problematiche attuali di ordinamento giudiziario: revisione della geografia giudiziaria, specializzazione del giudice e questione manageriale, in Rivista trimestrale di Diritto e Procedura civile, 2013, pp. 761-764;
  • D. Cavallini, recensione al libro di Anja Seibert-Fohr (a cura di), Judicial independence in transition, Springer, Heidelberg (ecc.), 2012, pp. XIII-1378, in Rivista trimestrale di Diritto e Procedura civile, 2013, pp. 729-732;
  • D. Cavallini, recensione al libro di Cristina Asprella, L’opinione dissenziente del giudice, Aracne editrice, Roma, 2012, pp. 7-362, in Rivista trimestrale di Diritto e Procedura civile, 2013, pp. 1491-1495;
  • D. Cavallini, Revisione delle circoscrizioni giudiziarie, incompatibilità, sezioni specializzate, in “Le novità in materia di ordinamento giudiziario”, Quaderni dell’Associazione italiana fra gli studiosi del processo civile, atti del XXIX convegno nazionale, 2013, ISBN: 9788873958437, pp. 149-161;
  • D. Cavallini, Recensione al libro di Giuseppe Rana, La governance della giustizia civile. Processo, organizzazione, diritti, Aracne editrice, Roma, 2014, pp. 7-366, in Rivista trimestrale di Diritto e Procedura civile, 2015, pp. 1326-1329;
  • D. Cavallini, L’indipendenza del giudice in una cultura giuridica globalizzata: l’uso di precedenti stranieri e transnazionali da parte delle Corti supreme statali, in Rivista trimestrale di Diritto e Procedura civile, 2015, pp. 1463-1465;

In corso di pubblicazione:

- Why is a complaints procedure still lacking in Italy? The difficult pathway towards a more transparent, inclusive and effective disciplinary system, in corso di pubblicazione nel volume R. Devlin (ed.), Disciplining Judges: Contemporary Challenges and Controversies, Edward Elgar;

Bologna, novembre 2020

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.