Foto del docente

Aurora Donzelli

Professoressa associata

Dipartimento di Storia Culture Civiltà

Settore scientifico disciplinare: M-DEA/01 DISCIPLINE DEMOETNOANTROPOLOGICHE

Curriculum vitae

Scarica Curriculum Vitae (.pdf 404KB )

Aurora Donzelli è un’antropologa linguista e culturale specializzata nello studio del Sudest asiatico. 

E' Associate Editor del Cambridge Journal Language in Society e fa parte del comitato editoriale della rivista di classe A Signs and Society (University of Chicago Press). 

Nel 2023 ha conseguito l’abilitazione a Professore di Prima fascia (ASN) 11/A5 M-DEA/01 (scienze demoetnoantropologiche). Nel 2020 ha conseguito l’abilitazione a Professore di Prima fascia (ASN) 10/N3 (Culture dell'Asia Centrale e Orientale).

Ha conseguito il dottorato di ricerca in antropologia della contemporaneità presso l’Università di Milano-Bicocca, è stata visiting PhD student presso il Dipartimento di Antropologia dell’Università della California a Los Angeles (UCLA), visiting post-doctoral researcher presso l’Endangered Languages Academic Programme e al Dipartimento di Linguistica della SOAS di Londra, ed è stata research fellow presso L’Asian Civilizations Museum (ACM) di Singapore.

Prima di prendere servizio come professore associato presso il Dipartimento di Storia Culture e Civiltà dell’Università di Bologna, ha insegnato per dodici anni negli Stati Uniti (al Sarah Lawrence College di New York), è stata docente a contratto di Culture e Società del Sudest Asiatico a Milano (all’Università di Milano-Bicocca) e ha lavorato come ricercatrice presso l’Istituto di Scienze Sociali (ICS) e l’Istituto di Linguistica Teorica e Computazionale (ILTEC) di Lisbona.

Oltre al lavoro di campo in Indonesia, ha condotto una ricerca su Lusofonia e postocolonialismo in Portogallo e Timor Est, si è occupata del discorso politico di Donald Trump, e della semiotica del graphic design e dei brand nell’economia dell’informazione. I risultati delle sue ricerche sono apparsi in riviste a referaggio anonimo italiane ed internazionali e in libri pubblicati da Oxford University Press, University of Hawaii Press, National University of Singapore Press, Routledge, Wiley-Blackwell, Berghahn Books, Palgrave.

In Italiano, ha curato con Alessandra Fasulo un volume su Agency e Linguaggio (Meltemi 2007) dedicato all’esplorazione delle teorie dell’azione da un punto di vista linguistico, pragmatico e filosofico. Ha recentemente completato due monografie. La prima—dal titolo Methods of Desire: Language, Morality, and Affect in Neoliberal Indonesia (University of Hawaii Press 2019)—discute di come le strutture ideologiche e produttive del tardo capitalismo stiano trasformando i modi (culturali e grammaticali) di esprimere desideri e immaginare il futuro presso gli abitanti degli altipiani di Sulawesi. La seconda—intitolata One or Two Words: Language and Politics in the Toraja Highlands of Indonesia (NUS Press 2020)—si basa sullo studio dell’oratoria politica toraja per comprendere le forme emergenti di cosmopolitismo indigeno e i nuovi modi di immaginare lo stato-nazione nelle periferie indonesiane.

Al momento sta lavorando a una nuova monografia in inglese dal titolo Back to the Roots in cui viene esplorato il revival neorurale attraverso una prospettiva linguistica. Sulla base dei dati audiovisivi ed etnografici raccolti durante una ricerca in diversi contesti italiani, il libro dimostra come la neoruralità sia in primis un progetto linguistico (oltre che esistenziale e politico) finalizzato a trovare una risposta poetica e utopica ai processi di standardizzazione capitalistica che, a partire dal secondo dopoguerra, hanno interessato sia il lavoro agricolo che l'interazione umana.

Ha conseguito grants di ricerca come Principal Investigator dalla Wenner-Gren Foundation, National Science Foundation (NSF) e dalla Fundação para a Ciência e a Tecnologia (FTC).