Foto del docente

Andrea Segrè

Professore ordinario

Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-Alimentari

Settore scientifico disciplinare: AGR/01 ECONOMIA ED ESTIMO RURALE

Curriculum vitae

POSIZIONE ATTUALE

Professore Ordinario di Politica agraria internazionale e comparata, Alma Mater Studiorum-Università di Bologna e di Economia circolare, Università degli studi di Trento (double appointment dal 2015 ad oggi)

INCARICHI ACCADEMICI

• Dal 2013 al 2015

Direttore del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agroalimentari, Alma Mater Studiorum-Università di Bologna

• Dal 2005 al 2012

Preside della Facoltà di Agraria, Alma Mater Studiorum-Università di Bologna

• Dal 2004 al 2005

Direttore del Dipartimento di Economia e Ingegneria Agrarie, Alma Mater Studiorum-Università di Bologna

• Dal 2001 al 2012

Coordinatore del Dottorato di ricerca in Cooperazione internazionale allo sviluppo e politiche per lo sviluppo sostenibile, Alma Mater Studiorum-Università di Bologna

ALTRI INCARICHI

• Dal 2017 a oggi

Presidente della Fondazione F.I.CO per l’educazione alimentare e alla sostenibilità

• Dal 2015 a oggi

Presidente della Fondazione Edmund Mach - Istituto Agrario di San Michele all’Adige (Trento)

• Dal 2012 a oggi

Presidente del Centro Agro Alimentare SCPA di Bologna

• Dal 2007 al 2017

Fondatore e presidente di Last Minute Market, società spin off dell’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna

• Dal 2004 al 2010

Presidente Centro per l’Europa Centro Orientale e i Balcani, Forlì, Consorzio Università di Bologna-Enti locali e territoriali

CARRIERA ACCADEMICA

• Dal 2000 a oggi

Professore Ordinario di Politica agraria internazionale e comparata (Settore Scientifico Disciplinare AGR01 Economia ed estimo rurale), Alma Mater Studiorum-Università di Bologna

• Dal 1998 al 2000

Professore Associato di Sistemi economici e agricoltura (Settore Scientifico Disciplinare AGR01 Economia ed estimo rurale), Alma Mater Studiorum-Università di Bologna

• Dal 1991 al 1998

Ricercatore confermato di Economia e politica agraria (Settore Scientifico Disciplinare AGR01 Economia ed estimo rurale), Alma Mater Studiorum-Università di Bologna

ISTRUZIONE

• Dal 1988 al 1991

Dottore di Ricerca in Economia e Politica agraria, Alma Mater Studiorum-Università di Bologna (tesi vinicitrice del Premio Luigi Perdisa 1992)

• Dal 1988 a1992

Visiting Fellow, Cornell University, Ithaca (NY), Department of Agricultural Economics con due Borse di Studio CNR per l’estero

• Dal 1988 al 1989

Master of Science in Politiques Agricoles et Administration du Développement, Option Economie Agro-Alimentaire (Diplôme de Hautes Etudes), Centre International des Hautes Etudes Agronomiques Méditerranéennes (Francia), Institut Agronomique Méditerranéen di Montpellier (tesi Cum Maxima Laude e dignità di stampa)

• 1986

Abilitato all’esercizio della professione di Dottore Agronomo, Ordine Nazionale dei Dottori Agronomia, Roma (Iscritto all’albo fino al ruolo universitario)

• Dal 1980 al 1985

Laurea in Scienze agrarie, indirizzo Economico-estimativo – 110/110 e Lode, Alma Mater Studiorum-Università di Bologna, Facoltà di Agraria (Tesi Il comparto agroalimentare nelle relazioni Esto-Ovest, vincitrice del premio Cesare Zucchini e dignità di stampa)

INCARICHI SCIENTIFICI MINISTERIALI

• Dal 2017 al 2021

Membro del Consiglio Scientifico del CREA, Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, Decreto del Ministro n° 9866 del 7 dicembre 2017

• Dal 2017 a 2021

Membro del Comitato scientifico ISPRA, Istituto per la protezione e la ricerca ambientale, Roma, Decreto del Ministro, n.123 del 23 maggio 2017

• Dal 2017 a 2020

Presidente del Comitato tecnico scientifico per l'implementazione e lo sviluppo del Programma nazionale di prevenzione dei rifiuti, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Roma, Decreto del Ministro, n. 168 del 27 giugno 2017

• Dal 2014 a 2017

Presidente del Comitato tecnico scientifico per l'implementazione e lo sviluppo del Programma nazionale di prevenzione dei rifiuti, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Roma, Decreto del Ministro, n. 185 del 8 luglio 2014

• Dal 2013 a 2017

Membro del Comitato scientifico ISPRA, Istituto per la protezione e la ricerca ambientale, Roma, Decreto del Ministro, Decreto del Ministero n. 339 del 19 novembre 2013

• Dal 2013 al 2014

Coordinatore della Task Force del Piano Nazionale di Prevenzione degli Sprechi Alimentari Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Roma, Decreto del Ministro n. 358 del 13 dicembre 2013

• Dal 1990 al 1999

Rappresentante dell’Italia presso l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) a Parigi, Gruppo ad hoc sulle relazioni economiche Est-Ovest in agricoltura

CONSIGLI SCIENTIFICI E ALTRI COMITATI

• Dal 2018 a oggi

Presidente del comitato tecnico scientifico di Last Minute Market, spin off accreditato dell’Università di Bologna.

• Dal 2014 a oggi

Presidente dell’Assemblea degli investitori, del Comitato Consultivo, del Comitato Scientifico, Fondo Parchi Agroalimentari (PAI) per la realizzazione della Fabbrica Italiana Contadina (FICO – Eataly World) presso il Centro Agroalimentare di Bologna

• Dal 2014 a oggi

Membro del Consiglio Scientifico del WWF, Roma

• Dal 2013 a oggi

Membro del Consiglio Scientifico di Casa Artusi, Forlimpopoli

• Dal 2009 a oggi

Membro del Comitato di Indirizzo e componente della Commissione Sviluppo Economico, Fondazione del Monte (fondazione bancaria), Bologna

• Dal 2008 al 2011

Membro del Consiglio Scientifico, su nomina del Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Istituto Nazione di Economia Agraria (INEA), Roma

ACCADEMIE E SOCIETÀ SCIENTIFICHE

• Accademico Ordinario dell’Accademia dei Georgofili di Firenze

• Accademico Ordinario dell’Accademia Nazionale di Agricoltura di Bologna

• Accademico Onorario dell’Accademia Agraria di Pesaro

• Membro della Società Italiana di Economia Agraria

• Socio Benemerito della Fondazione Internazionale Trieste per il Progresso e la Libertà delle Scienze

ONORIFICENZE

• Commendatore dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana”, Presidente della Repubblica, 2 giugno 2015

PREMI

• Premio Acqua Ambiente 2015, Porretta Terme (per meriti scientifici)

• Capitano dell’Anno 2014 – Premio Città di Bologna (per l’ideazione del progetto Fabbrica Italiana Contadina presso il CAAB)

• Premio alla carriera 2014 dell’Associazione Internazionale di Comunicazione Ambientale (AICA), Torino

• Premio Internazionale Gerolamo Cardano Rotary Club Pavia Università di Pavia 2014 (per gli studi sulla sostenibilità ambientale e alimentare)

• Premio Vincenzo Dona 2013, Unione Nazionale Consumatori, Roma (per l’attività scientifica e divulgativa )

• Premio Artusi 2014 – Casa Artusi, Forlimpopoli (per l’impegno contro lo spreco alimentare)

• Premio Protagonista Corriere Ortofrutticolo 2012, Verona (per il rilancio del Centro AgroAlimentare di Bologna)

• Green Award e.qo Ong 2012, Parlamento Europeo (per l’alta espressione di etica, di cultura di valori umani e di rispetto e valorizzazione dell'ambiente)

• Agrestino 2012, Nizza Monferrato (per la costante azione volta a favorire la costruzione di una società a misura d’uomo, che fonda la sua ragion d’essere sulla terra, i suoi uomini, le sue produzioni, il suo ambiente)

• Premio Paul Harris Fellow 2012 del Rotary International (per meriti nel campo della solidarietà)

• Premio Città di Sasso Marconi 2011, ex equo con il Prof. Vincenzo Balzani (per la comunicazione ambientale)

• Campione per l’Economia City Angels 2011, Milano (come riconoscimento del valore dell’impegno profuso nel recupero di beni invenduti a favore di enti caritativi e delle fasce meno abbienti della popolazione)

• Premio Mediterraneo 2011 della Fiera Internazionale di Foggia (Per meriti scientifici)

XXXV Premio Scanno “Riccardo Tanturri”, 2007 L’Aquila (Per gli studi sull’alimentazione)

• Premio Internazionale Ator Pal Mont 2011 (per aver ideato e sviluppato i progetti Last Minute Market)

• Premio 2008 dell’Associazione Internazionale dei Lions Club (per meriti nel campo della solidarietà)

• 2007 XXXV Premio Scanno Riccardo Tanturri (per gli studi sullo spreco alimentare)

• Premio Paul Harris Fellow 2006 del Rotary International (per meriti nel campo della solidarietà)

• Premio Luigi Perdisa 1992 per la miglior tesi di dottorato di ricerca in Economia e Politica agraria

• Premio del Centro Nazionale della Ricerca (CNR) 1991 (per il contributo offerto alla ricerca nel settore agroalimentare negli Stati Uniti)

• Premio Cesare Zucchini 1985 per la miglior tesi di laurea in Scienze Agrarie.

PRINCIPALI INDIRIZZI DI RICERCA TEORICA E APPLICATA

Ho iniziato le miei ricerche con la tesi di Laurea (1986) e di Dottorato di ricerca (1991), dedicate rispettivamente alle dinamiche dei rapporti Est-Ovest nel settore agroalimentare allo sviluppo dell’agricoltura nelle economia di piano. Questo filone di ricerca mi ha aperto la strada, in particolare all’indomani della caduta del Muro di Berlino (1989), a numerose missioni sul campo nei Paesi dell’Europa Centro-Orientale e Balcanica e nelle ex Repubbliche Sovietiche per conto del Ministero degli Affari Esteri, della Commissione europea e di diverse Organizzazioni internazionali governative e, dal 1990 al 1999, ho rappresentato l’Italia presso l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) a Parigi. In quest’area geopolitica ho sviluppato in particolare i temi legati agli effetti del sistema degli aiuti pubblici allo sviluppo agricolo e alimentare e dei processi di transizione dal piano al mercato dei sistemi economico-agricoli.

Con la tesi di Master of science (1989), dedicata all’evoluzione dei modelli di consumo e del sistema agroalimentare dell’Italia rispetto agli paesi sviluppati, ho aperto il filone di ricerche dedicato successivamente alle perdite e agli sprechi alimentari e al loro recupero. Da una ricerca teorica, poi applicata, sul ruolo dei prodotti invenduti nella grande distribuzione organizzata (1998), ho ideato e poi sviluppato il progetto Last Minute Market per il recupero sostenibile a fini benefici dei beni alimentari e non alimentari rimasti invenduti nel mercato (2003). Last Minute Market è diventato successivamente uno spin off dell’Università di Bologna (2007) e il modello sviluppato si è esteso in Italia e all’estero. Da questo filone di ricerca, poi applicata, sono nate diverse iniziative di sensibilizzazione e di analisi in particolare sulla prevenzione degli sprechi alimentari, fra le altre: la campagna europea "Un anno contro lo spreco" (2010), che ha poi portato alla Risoluzione del Parlamento Europeo per la riduzione dello spreco alimentare (2012); l’Osservatorio Waste Watcher sullo spreco domestico (2014); la Giornata nazionale per la prevenzione dello spreco alimentare (2014); la Campagna Spreco Zero (2015).

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.