Foto del docente

Alessandra Zambonelli

Professoressa ordinaria

Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-Alimentari

Settore scientifico disciplinare: BIO/01 BOTANICA GENERALE

Curriculum vitae

  • • nel 1981 si è laureata in Scienze Agrarie presso l'Università degli studi di Bologna, con punti 110 su 110 e lode;
    • il 6 giugno 1987 ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in patologia vegetale
    • dal 1991 al 31 settembre 1997 ha prestato servizio presso il Dipartimento di Protezione e Valorizzazione Agroalimentare quale collaboratore tecnico;
    • dal 1° ottobre 1997 fino al gennaio 2005 ha prestato servizio presso il Dipartimento di Protezione e Valorizzazione Agroalimentare in qualità di ricercatore;
    • dal novembre 2003 è presidente dell'Unione Micologica Italiana;
    • dal 20 gennaio 2005 è professore associato presso la facoltà di Agraria di Bologna (Settore Scientifico disciplinare AGR 12);
    • nel 2012 ha ottenuto l'abilitazione scientifica nazionale a professore di prima fascia (settore BIO 05/A1).
    • Con DECRETO RETTORALE N. 1440 del 17.11.2015 è risultate vincitrice della Procedura valutativa per la copertura di un posto, sede di Bologna, di Professore Universitario di ruolo - prima fascia – richiesta dal Dipartimento di Scienze Agrarie, settore concorsuale 05/A1 – Botanica, SSD BIO/01 – Botanica generale
    • dal 1 febbraio 2016 a tutt'oggi è Professore Universitario di ruolo - prima fascia settore concorsuale 05/A1 – Botanica, SSD BIO/01 – Botanica generale presso il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agroalimentari
    • Dal settembre 2016 è presidente della CEMM (Confédération européenne de la Mycologie Méditerranée)

    Attività di ricerca

    • h-index: 27 (Scopus), citazioni n. 2173 (dati rilevati il 19 agosto 2019).

    • L'attività di ricerca svolta è concretizzata complessivamente in 236 pubblicazioni. Molte di queste sono il risultato di collaborazioni con gruppi di ricerca italiani e stranieri. E' autrice numerosi libri sulla tartuficoltura e ha pubblicato il volume “Taming the truffle. The history, lore and science of the ultimate mushroom” in collaborazione con I. Hall and G. Brown, edito dalla casa editrice Americana Timber Press (http://www.timberpress.com/books/isbn.cfm/9780881928600) che conta 212 recensioni (dato rilevato il 29 agosto 2018 su google scholar).

    • E' stata referee di prestigiose riviste internazionali (New Phytologist, Molecular Ecology, Trends in Biotechnology, Cryptogamie Micologie, Plant and Soil, Applied soil ecology, Mycorrhiza, FEMS microbiology letters, Microbial Ecology, Mycological research, Environmental microbiology, Mycotaxon, African journal of Microbiology Research, Industrial Crops and products, Journal of Applied Agricultural Research, International Journal of Biometeorology, Journal of Basic Microbiology, ecc.).

    • E’ stata referee di progetti internazionali per conto della CRUI, Czech Science Foundation, Swiss National Science Foundation.

    • E' Editor in chief dell'Italian Journal of Mycology open access nell’ambito della biblioteca digitale dell’Università di Bologna “AlmaDL

    • E’ stata membro del comitato editoriale delle seguenti riviste: International Journal of Fungal Genetics and Biology, Micologia Italiana, prima edita dalla Patron ora open access nell’ambito della biblioteca digitale dell’Università di Bologna “AlmaDL; è stata co- editor del supplemento di Mycorrhiza 1, 2014.

    • E' stata co-editore del libro Edible Ectomycorrhizal Mushrooms: current knowledge and future prospects”, (Zambonelli A. & Bonito G.M., ed.), Soil biology series, Springer e co-editore del libro “True Truffles (Tuber spp.) in the World”, (Zambonelli A., Iotti M. & Murat C., ed.) Soil biology series, Springer.

    • Dal novembre 1994 collabora con la Crop & Food research (oggi Plant & Food) della Nuova Zelanda sulla tartuficoltura.

    Ha vinto il seguente premio:
    • premio "Prof. Alessandro Trotter" relativo all'anno accademico 1985/86 conferitole dall' Università degli Studi di Bologna il 24 Novembre 1986.

    E’ stata responsabile dei seguenti Progetti di ricerca
    • responsabile locale del progetto COFIN 2003: “Ciclo ontogenetico del Tuber borchii Vittad.: studio dei segnali molecolari coinvolti nel processo di maturazione del corpo fruttifero”.
    • responsabile locale del progetto COFIN 2008: "Studio delle risposte citomorfologiche di ceppi diversi di Tuber spp. in relazione a fattori genetici e ambientali"
    • responsabile e coordinatore scientifico del progetto inter-regionale MAGNATUM (2008-2010) cofinanziato dalle regioni Abruzzo, Emilia – Romagna, Molise e oiscana e coordinato dall' ARSIA (Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l'Innovazione nel settore Agricolo-forestale) –Regione Toscana.
    • responsabile scientifico Italiano di un progetto di Ricerca Bilaterale Italia-Ungheria nell'ambito del programma di cooperazione scientifica e tecnologica fra Italia ed Ungheria – anni 2008-2010.
    • responsabile scientifico Italiano di un progetto di Ricerca Bilaterale CRUI Galileo 2004 Italia- Francia.
    • responsabile dell'unità operativa di Bologna nell'ambito del progetto strategico CNR. Biotecnologia della Micorrizazione. anni 1994-1995. (Unità Bologna-Parma)
    • responsabile dell'unità operativa di Bologna nell'ambito del progetto strategico CNR- Regioni. Tuber: Biotecnologia della Micorrizazione anni 1996-1997. (Unità Bologna-Parma)
    • responsabile dell'unità operativa di Bologna nell'ambito del progetto strategico CNR-Regioni-Province: “Biotecnologia dei funghi eduli ectomicorrizici dalle applicazioni agro forestali a quelle agroalimentari”. anni 2001-2003. (Unità Bologna-Parma)
    • responsabile di uno scambio di ricercatori fra l’Università di Yerevan (Armenia) (dove peraltro ha svolto un periodo di studio) e l’Univerisità di Bologna.
    • responsabile del progetto S.U.N.B.E.A.M. Structured University mobility between the Balkans and Europe for the Adriatic-ionian Macroregion approvato nel luglio 2015.
    • Ha preso parte al “Tuber genome consortium” coordinato dal Dr. Francis Martin dell’INRA di Nancy a cui hanno partecipato il centro Genoscope (Parigi) e gruppi di ricerca del CNR (Perugia) e di diverse Università europee ed italiane.
    • E’ l’unico collaboratore Italiano del progetto internazionale 1KFG: Deep Sequencing of Ecologically-relevant Dikarya proposto da Francis M. Martin (INRA-Nancy), Joseph W. Spatafora (Oregon State University), Rytas Vilgalys (Duke University) e David Hibbett (Clark University. E' responsabile scientifico di un accordo di collaborazione con il Kunming Institute of Botany, Chinese Academy of Sciences.
    • E’ stata responsabile scientifico di numerose convenzioni e collaborazioni con enti pubblici e privati (Provincia di Bologna, Provincia di Ferrara, Provincia di Modena, Consorzio Monte Scheggia di Albareto Parma, Unione dei Comuni della Valsamoggia).

    • E' membro onorario della New Zealand Truffle association.
    • Oltre ad essere presidente dell'associazione Unione Micologica Italiana (http://www.agrsci.unibo.it/umi/) e presidente della CEMM (Confédération européenne de la Mycologie Méditerranée) è membro dell’ associazione: Società Botanica Italiana.
    • E' membro dell' OPTIMA (Organization for the Phyto-Taxonomic Investigation in the Mediterranean Area) e dell'Accademia Nazionale di Agricoltura.
    •Ha partecipato a più di 70 convegni scientifici nazionali e internazionali. E' stata membro del comitato organizzativo e/o scientifico di numerosi convegni nazionali ed internazionali (Second International Workshop on Edible Ectomycorrhizal Mushrooms, First International Congress of Trufficulture, International Congress on Mycorrhizae 2014,First International Conference on truffle research, 7Th International workshop on edible Mycorrhizal Mushrooms, 2013, The second symposium on hypogeous fungi in Mediterranean basin (HYPOGES 2), The Fifth Congress Tuber aestivum / uncinatum European Scientific Group (TAUESG 5),Workshop Internacional sobre Hongos Micorrícicos Comestibles, XVII, XVIII, XX, XXI, XXII Convegno Nazionale di Micologia, XVII Convegno Nazionale Sipav ) ed invited speaker a numerosi convegni nazionali ed internazionali.
    • E’ responsabile dell’erbario dei funghi ipogei (CMI-Unibo), del dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-Alimentarui Agrarie, sito in via Fanin 44, 4 piano stanza erbario, che raccoglie 550 campioni di funghi ipogei provenienti da varie parti del mondo.

    Attività didattica
    • Dall’anno accademico 2004-2005 a tutt’oggi detiene incarichi di insegnamento presso l’Università di Bologna (ex Facoltà di Agraria di Bologna, Dipartimento di Scienze Agrarie) dove ha insegnato Biologia vegetale, Patologia Vegetale generale, Patologia vegetale speciale, Micologia agraria e Patologia vegetale delle Piante officinali, Micologia applicata al biorisanamento e alla valorizzazione del territorio, Micopatologia applicata.Attualmente è titolare del corso di BIOLOGIA VEGETALE E GENETICA AGRARIA (C.I.) – e di BIOLOGIA E BIODIVERSITÀ VEGETALE presso il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-Alimentari dell’Università di Bologna.

    • Ha insegnato patologia vegetale presso la Facoltà di Farmacia di Parma e presso Facoltà di Agraria di Modena e Reggio Emilia.
    • Ha tenuto cicli di seminari per gli studenti ed i dottorandi presso le Università di Palermo e Urbino.
    • Ha tenuto una lezione presso l’Università di Godollo (Ungheria) nell’ambito del progetto di Ricerca Bilaterale Italia-Ungheria – anni 2008-2010.
    Ha organizzato (in qualità di direttore) ed è stata docente del Master di primo livello in “Micologia Agroalimentare” (attivato nel 2007-2008) presso la facoltà di Agraria dell'Università di Bologna (http://www.agrsci.unibo.it/micagro/).
    Nel 2008 ha organizzato (in qualità di direttore) ed è stata docente di un corso di Alta Formazione Universitaria “Tecniche analitiche finalizzate al riconoscimento dei funghi freschi e conservati”
    E' stata membro del collegio dei docenti del dottorato di Ricerca in Patologia vegetale e del Dottorato di Ricerca in Ecologia Microbica e Patologia vegetale dell'Università di Bologna.
    E' membro del collegio dei docenti del dottorato di ricerca in SALUTE, SICUREZZA E SISTEMI DEL VERDE dell'Università di Bologna.
    E’ stata membro della commissione giudicatrice dell’esame di dottorato di Ricerca presso l’Università di Bologna, di Torino, di Pavia, dell’Aquila, di Urbino, di Sassari, dell’Università di Murdoch (Australia) e dell’ Università di Murcia (Spagna).




.