Foto del docente

Vanessa Voisin

Ricercatrice a tempo determinato tipo b) (senior)

Dipartimento di Storia Culture Civiltà

Settore scientifico disciplinare: M-STO/03 STORIA DELL'EUROPA ORIENTALE

Temi di ricerca

Parole chiave: Ussr giustizia guerra mobilitazione sociale Crimini nazisti processi per crimini di guerra diritto penale repressioni politiche epurazioni Blocco sovietico circolazioni

Seconda guerra mondiale in Unione Sovietica: società sotto occupazione, collaborazione, mobilitazione, narrativa di guerra, sortie de guerre e purghe di guerra

Il cinema documentario sovietico: strumento di mobilitazione, pratiche educative, produzione e strutture cinematografiche, guerra sullo schermo, film di prova sovietici.

Eredità della guerra e responsabilità nei regimi di tipo sovietico (1940-1980): lavoro di polizia, giustizia penale nazionale, processi pubblici di criminali di guerra, aspettative sociali, narrazioni storiche attraverso la giustizia, rivalità e propaganda della Guerra Fredda, diffusione mondiale, diritto penale internazionale.

 

Progetti in corso

(1) "La vera guerra? Operatori sovietici e documentaristi nella seconda guerra mondiale" Questo libro si propone di colmare una lacuna negli studi non russofoni sul cinema sovietico. Quest'ultimo è più spesso studiato per il suo contributo all'avanguardia (nella fiction o nel documentario) o, al contrario, per la funzione politica e ideologica che gli fu assegnata in modo sempre più restrittivo dal periodo stalinista in poi. Concentrandosi sul modo in cui l'industria cinematografica dell'URSS si mobilitò per filmare un conflitto senza precedenti - la seconda guerra mondiale - il libro sposta l'attenzione dalle autorità politiche alle strutture di produzione: dalla direzione ministeriale incaricata dei film documentari allo studio e al regista al fronte. Questo spostamento di attenzione ci permette di interrogare in modo nuovo le immagini inedite catturate dalle telecamere sovietiche nel 1939-1945. L'obiettivo è quello di capire quale significato(i) i vari attori - ministro, capo sezione, direttore di studio e censore, montatore e infine cameraman in prima linea - possono aver dato al loro lavoro e alla loro opera. Si compone di quattro capitoli analitici e due sezioni documentarie (in stretta connessione con i capitoli corrispondenti), ovvero documenti d'archivio tradotti dal russo e annotati.

(2) "Fedor Fedorenko: crimini e giudizi tra Occidente e Oriente nella guerra calda e fredda". Il prossimo progetto di libro esaminerà la concorrenza e la cooperazione tra i vari blocchi nelle indagini penali sui più gravi responsabili di crimini della Seconda guerra mondiale (ma non incriminati). Sulla scia delle mie ricerche più recenti (Cahiers 2020 e University Rochester Press 2022), questo libro analizza l'intreccio tra giustizia, storia e memoria, concentrandosi non solo sugli attori statali e istituzionali, ma anche sugli attori sociali di ogni tipo, dai singoli individui alle sofisticate organizzazioni internazionali come il World Jewish Committee.