Foto del docente

Stefano Marino

Professore associato

Dipartimento di Scienze per la Qualità della Vita

Settore scientifico disciplinare: M-FIL/04 ESTETICA

Temi di ricerca

Parole chiave: Teoria critica Fenomenologia Ermeneutica filosofica Filosofia e sociologia della moda Filosofia della musica Cultura popolare e di massa Estetica Neopragmatismo Somaestetica Antropologia filosofica Femminismo contemporaneo Etica

- Problemi dell'estetica moderna e contemporanea
(rapporto tra esperienza estetica, etica e politica; nesso arte/conoscenza; questione della "fine" o "morte" dell'arte)

- Fenomenologia ed ermeneutica filosofica (Gadamer, Heidegger)

- Teoria critica francofortese (Horkheimer, Adorno, Marcuse)

- Temi e autori all'intersezione tra filosofia analitica, neopragmatismo e pensiero "continentale" (Rorty, McDowell, Shusterman)

- Sviluppi dell'ermeneutica filosofica in direzione del "postmoderno" (Vattimo)

- Momenti della riflessione filosofica sulla moda nel Novecento (Simmel, Benjamin, Fink)

- Filosofia e "popular music"


I miei studi e le mie ricerche vertono principalmente su alcuni problemi dell'estetica moderna e contemporanea, anche in rapporto ad altre aree della filosofia.

Così, ad esempio, ho prestato attenzione alla questione della relazione tra l'esperienza estetica e la dimensione etica e politica; oppure, sul piano delle relazioni tra estetica e filosofia teoretica, mi sono occupato della questione relativa al nesso arte/conoscenza.

Altri problemi estetici che ho avuto modo di prendere in esame sono la questione (fondamentale, dopo Hegel) della cosiddetta "fine" o "morte" dell'arte e, infine, alcuni temi di filosofia della musica.

Questi problemi sono stati poi affrontati, per quanto riguarda le correnti e gli approcci della filosofia contemporanea, prestando particolare attenzione agli ambiti della fenomenologia e dell'ermeneutica filosofica (Gadamer e Heidegger) e della teoria critica francofortese (Adorno).

Oltre a ciò, ho avuto modo di soffermarmi anche su alcuni temi e autori del pensiero contemporaneo che si collocano, per così dire, al confine o all'intersezione tra filosofia analitica, pragmatismo e filosofia "continentale" (Rorty e McDowell, con particolare attenzione al tema del linguaggio), e su certi sviluppi dell'ermeneutica filosofica in direzione del "postmoderno" (Vattimo).

In relazione a quest'ultima tematica, e precisamente ai cosiddetti fenomeni di de-realizzazione ed estetizzazione del mondo o esteticità diffusa nella società contemporanea, prendendo contatto anche con altre tradizioni di pensiero e altri approcci sono approdato allo studio di alcuni momenti della riflessione filosofica sulla moda nel Novecento e a un confronto serrato con l'impatto della cultura "popular" (con particolare riferimento alla "popular music", incluso il jazz) sulla contemporaneità.