Foto del docente

Silvia Fantozzi

Professoressa associata

Dipartimento di Ingegneria dell'Energia Elettrica e dell'Informazione "Guglielmo Marconi"

Settore scientifico disciplinare: ING-INF/06 BIOINGEGNERIA ELETTRONICA E INFORMATICA

Didattica

Argomenti di tesi proposti dal docente.

Settembre 2018

INGEGNERIA BIOMEDICA LT

ANALISI DEL SEGNALE ELETTROMIOGRAFICO (EMG)

  1. TITOLO: Elaborazione del segnale EMG di soggetti sani durante il cammino sulla sabbia. OBIETTIVO: identificare e confrontare gli intervalli temporali di attivazione muscolare, durante il ciclo del passo, in differenti condizioni (superficie rigida, sabbia asciutta e sabbia bagnata).
  2. TITOLO: Elaborazione del segnale EMG di soggetti sani durante il cammino in mare. OBIETTIVO: identificare e confrontare gli intervalli temporali di attivazione muscolare, durante il ciclo del passo, in differenti livelli di immersione (ginocchio e pelvi).
  3. TITOLO: Elaborazione del segnale EMG di soggetti sani durante il cammino in acqua. OBIETTIVO: acquisire i dati di soggetti sani durante il cammino a secco e in acqua (piscina). Identificare e confrontare gli intervalli temporali di attivazione muscolare, durante il ciclo del passo, durante il cammino a secco e in acqua.
  4. TITOLO: Elaborazione del segnale EMG di soggetti parkinsoniani durante il cammino in acqua.         OBIETTIVO: identificare e confrontare gli intervalli temporali di attivazione muscolare, durante il ciclo del passo, durante il cammino a secco e in acqua.

ANALISI DEL SEGNALE ELETTROENCEFALOGRAFICO (EEG)

  1. TITOLO: Elaborazione del segnale EEG di soggetti sani durante il movimento dell’arto superiore in acqua. OBIETTIVO: acquisire i dati di soggetti sani durante il movimento dell’arto superiore a secco e in acqua (piscina). Estrarre e confrontare features estratte dai segnali cerebrali (es. parametri spettrali, mappe di connettività) nelle condizioni a secco e in acqua.
  2. TITOLO: Elaborazione del segnale EEG di soggetti sani durante il movimento dell’arto inferiore in acqua. OBIETTIVO: acquisire i dati di soggetti sani durante il movimento dell’arto inferiore a secco e in acqua (piscina). Estrarre e confrontare features estratte dai segnali cerebrali (es. parametri spettrali, mappe di connettività) nelle condizioni a secco e in acqua.

ANALISI DEL PARAMETRI TEMPORALI DEL CAMMINO MEDIANTE SENSORI INERZIALI INDOSSABILI (IMU)

  1. TITOLO: Stima dei parametri temporali durante il cammino sulla sabbia di soggetti sani mediante IMU. OBIETTIVO: identificare e confrontare i parametri temporali (durata di: passo, semipasso, fase di appoggio e fase di volo) in differenti condizioni (superficie rigida, sabbia asciutta e sabbia bagnata).
  2. TITOLO: Stima dei parametri temporali durante il cammino in mare di soggetti sani mediante IMU. OBIETTIVO: identificare e confrontare i parametri temporali (durata di: passo, semipasso, fase di appoggio e fase di volo) in differenti livelli di immersione (ginocchio e pelvi).
  3. TITOLO: Stima dei parametri temporali durante il cammino in acqua di soggetti parkinsoniani. OBIETTIVO: identificare e confrontare i parametri temporali (durata di: passo, semipasso, fase di appoggio e fase di volo), durante il cammino a secco e in acqua.

 

INGEGNERIA BIOMEDICA LM

ANALISI DEL SEGNALE ELETTROMIOGRAFICO (EMG)

  1. TITOLO: Implementazione e confronto di algoritmi per la stima gli intervalli temporali di attivazione muscolare, durante il ciclo del passo. OBIETTIVO: effettuare una ricerca preliminare sui principali metodi di elaborazione del segnale EMG che identificano gli intervalli temporali di attivazione muscolare, durante il ciclo del passo. Selezionare ed implementare i metodi che, da letteratura, risultano essere più affidabili. Applicare i metodi su dati di soggetti sani e/o patologici e confrontarne le prestazioni.

ANALISI DEL SEGNALE PROVENIENTE DA SENSORI INERZIALI (IMU)

  1. TITOLO: Sensorizzazione di una bicicletta con sensori inerziali miniaturizzati. OBIETTIVO: Implementazione di algoritmi per stima dell’orientamento della pedivella durante la pedalata mediante algoritmi di sensor fusion basati su IMU. Testare gli algoritmi implementati preliminarmente nell’ambiente controllato di laboratorio e poi su pista.

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.