Foto del docente

Riccardo Gulli

Professore ordinario

Dipartimento di Architettura

Settore scientifico disciplinare: ICAR/10 ARCHITETTURA TECNICA

Temi di ricerca

Parole chiave: 1. Innovazione tecnica 2. Recupero edilizio in ambito sismico Teoria e pratica del costruire nel sua evoluzione storica 3. Riqualificazione urbanistico-architettonica

1

L'attività di ricerca svolta si articola secondo diversi livelli di studio mirati ad una analisi puntuale di specifiche problematiche di ordine tecnico-costruttivo e di progettazione architettonica. In particolare l'interesse si è indirizzato verso i seguenti ambiti di ricerca:

 

A. Analisi del rapporto posto fra le soluzioni tecnico-costruttive e gli esiti progettuali nell'ambito di specifiche esemplari esperienze architettoniche.

Si inscrivono in questo settore di ricerca gli studi riguardanti:

 

• La sperimentazione edilizia tedesca degli anni ‘20

• L'esperienza del Modernismo Catalano di fine Ottocento e primo Novecento

• La cupola di Santa Sofia a Constantinopoli

• La volta catalana nella ricerca progettuale di Le Corbusier

 

B. Analisi e sperimentazione di procedimenti costruttivi

Si inscrivono in questo settore di ricerca gli studi riguardanti:

 

• La tecnica tabicada per l'esecuzione di strutture sottili portanti in laterizio

• La costruzione stereotomica

• La progettazione di strutture voltate con elementi prefabbricati leggeri a secco

• Procedimenti in autocostruzione con tecniche leggere a secco in legno

• Tecniche innovative per solai e pareti negli interventi di recupero del patrimonio edilizio esistente.

 

C. Analisi concernenti il settore del Recupero Edilizio e del Restauro del Moderno

Si inscrivono in questo settore di ricerca gli studi riguardanti:

 

• Il recupero conservativo delle volte in folio portanti

• Gli strumenti del progetto per la manutenzione e il recupero dell'edilizia storica.

• Tecniche costruttive premoderne per il miglioramento sismico.

• Modelli previsionali per l'efficientamento energetico del patrimonio storico

 

D. Analisi di opere di architettura e di vicende costruttive

Si inscrivono in questo settore di ricerca gli studi riguardanti:

 

• L'opera dei Guastavino nell'America di fine Ottocento

• La vicenda costruttiva di Felix Fran ç ois d'Espie

• La vicenda architettonica e costruttiva del Palazzo dell'Economia Corporativa di Pesaro

• I ponti obliqui in pietra in Italia

• I solai americani di fine Ottocento

• L'edilizia scolastica prefabbricata in Italia. La sperimentazione degli anni '60.


PARTECIPAZIONE E COORDINAMENTO DI PROGETTI DI RICERCA FINANZIATI

 

• Ricerca MURST ex 40% 1998. “Progetto e riqualificazione ambientale nell'edilizia dei contesti insediativi minori e rurali del territorio nazionale. Strumenti per l'attuazione delle tradizioni costruttive e la redazione di codici di pratica”. Coordinatore Nazionale Prof. A.C. Dell'Acqua. Unità di Ricerca Università di Tor Vergata. Responsabile Scientifico Locale Prof. Luigi Ramazzotti. Gruppo di ricerca: Prof. Riccardo Gulli Università di Udine, Ing. Giovanni Mochi, Arch. Paolo Adorisio, Arch. Giuseppe Dottori, Arch. Antonella Falzetti.  Titolo: “Le tradizioni del costruire nell'area mediterranea. Tecniche, modelli, saperi. Un Codice di pratica per la manutenzione e il Recupero del centro Storico di Serra San Quirico (An).

• Ricerca coordinata Università di Udine, Ancona, Urbino, finanziata dall'Amministrazione del Comune di Pesaro sul tema “Indagini conoscitive e diagnostico-strumentali eseguite sulla facciata e sulla muratura lato via Mazzini della chiesa di san Giovanni Battista in Pesaro (Reg. 37 del 31.03.2003). Responsabile Scientifico Prof. ing. Riccardo Gulli, Università di Udine. Responsabile modulo A: Dott. Ing. Paolo Clini, Politecnico delle Marche. Responsabile modulo B: Dott.ssa Maria Letizia Amadori, Università di Urbino. Collaboratori: Prof. Ing. G. Fangi (Politecnico delle Marche), Dott.ssa L. Ingrid Paolucci, Dott.ssa  E. Gramegna, Dott.ssa  G. Raffaelli. Dott.ssa  F. Schillaci. Importo finanziato 13.000,00 €

• Ricerca PRIN 2004-06. Titolo Unità di Ricerca Università di Bologna “Edilizia di Base e architettura regionale. Fattori di rendimento e linee guida per gli interventi di tutela e valorizzazione ambientale nel contesto emiliano-romagnolo”. Responsabile Scientifico Locale Prof. A.C. Dell'Acqua. Gruppo di ricerca: Prof. Riccardo Gulli, Prof. Maurizio Biolcati, Ing. Giovanni Mochi, Arch. Vittorio Degli Esposti.

 

• Ricerca Fondamentale Orientata Università di Bologna 2004-2005 “Recupero, manutenzione e sicurezza del patrimonio edilizio pubblico in ambito sismico”. Finanziamento con contributo da convenzione stipulata con l'Amministrazione Comunale di Pesaro finalizzata ad uno “studio sullo stato di conservazione e d'uso del patrimonio edilizio scolastico di proprietà comunale”. Responsabile Scientifico: Prof. Riccardo Gulli. Gruppo di Ricerca: Ing. Luca Guardigli, Arch. Samuela Giustozzi. Importo  12.000,00 €

• Contributo di ricerca stipulato fra il LabTeco e l'azienda ACMAR di Ravenna per il triennio 2005-2008 riguardante la “Sperimentazione di materiali e tecniche costruttive, con specifico riferimento alla tematica degli interventi di recupero e manutenzione del costruito storico in ambito sismico e a quella dell'innovazione tecnologica improntata al rispetto delle istanze di eco-compatibilità e di risparmio energetico”. Responsabile scientifico del progetto di ricerca: Prof. Riccardo Gulli. Importo convenzione 60.000,00 €

• Convenzione di ricerca stipulata fra il LabTeco e l'Amministrazione di Pesaro anno 2008 riguardante la “studio della caratterizzazione statico-costruttiva e l'individuazione delle soluzioni tecniche di intervento per il recupero edilizio e il miglioramento sismico della scuola media Dante Alighieri di Pesaro”. Responsabile scientifico del progetto di ricerca: Prof. Riccardo Gulli. Importo convenzione 54.000,00 €

• Finanziamento PRIITT Regione Emilia Romagna 2007 progetto NEREA , Associazione Temporanea di Scopo DAPT / ENEA / CARDEA- Programma Regionale per la Ricerca Industriale, l'Innovazione e il Trasferimento Tecnologico Misura 4 “Sviluppo di rete” Azione A – Laboratori di ricerca e trasferimento tecnologico Bando del 26 novembre 2007 (DGR n. 1853/07). Responsabile Scientifico: Prof. Riccardo Gulli. Importo finanziato 267.600,00.

• Tipo progetto: RER -  REGOLE INTERREG IVC - ENERCITEE; Ente finanziatore: Regione Emilia Romagna; Programma quadro: INTERREG IVC - ENERCITEE; Programma finanziamento: European Development Fund. Schema finanziamento: Sub-project Acronimo: ACTEE; Titolo: Actions and communication Tools about Energy Efficienc. Ruolo unibo: Partner; Responsabile: Riccardo Gulli Durata: 24mesi; Data inizio: 01/07/2011; Data fine: 30/06/2013. Finanziamento 46.500.00 €.

• MAE REGIONI - CINA - Ente finanziatore: Regione Emilia Romagna;

attuazione progetto cofinanziato dal Ministero degli Affari Esteri di cui alla deliberazione di Giunta regionale n. 714/2012 denominato “ Cultural Heritage, the source of wisdom, heritage of all humanity)”;

CUP: E37H12000910007; “VALORIZZAZIONE DELLA FILIERA DEL RESTAURO DELL'EMILIA-ROMAGNA IN CINA; 36.000,00 €








Metodologie speditive per la valutazione prestazionale del costruito storico.

La ricerca è improntata a fornire strumenti e metodi operativi per progettisti ed operatori negli interventi sul patrimonio edilizio storico al fine di formulare sia una valutazione speditiva dello status dell'edifico in accordo all'attuale normativa prestazionale, sia una indicazione tecnico-economica sui costi e benefici attesi.

Processi e metodi per la riqualificazione architettonica e l'efficientamento energetico del patrimonio edilizio recente. tecniche innovative per il miglioramento delle prestazioni dell'involucro con incremento volumetrico.

La ricerca è improntata a fornire strumenti e metodi operativi per progettisti ed operatori negli interventi di riqualificazione architettonica del patrimonio edilizio recente con l'impiego di soluzioni eco-compatibili per il miglioramento delle prestazioni energetiche dell'involucro.

Sviluppo di prodotti e tecniche innovative per il restauro e per il recupero edilizio.

La ricerca è stata improntata per lo sviluppo di una nuova tipologia di solaio da impiegare nell'ambito del recupero dell'edilizia storica non vincolata  ed incentrato sull'impiego di una soletta strutturale di nuova concezione, ovvero basata sull'impiego di grigliati stampati e di componenti e materiali eco-compatibili assemblati a secco. In questa fase si è realizzato un prototipo a scala reale eseguito in laboratorio e sono state svolte attività diagnostiche sulle prestazioni di natura termica e strutturale.



Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.