Foto del docente

Riccardo Gulli

Professore ordinario

Dipartimento di Architettura

Settore scientifico disciplinare: ICAR/10 ARCHITETTURA TECNICA

Curriculum vitae

Ha svolto attività scientifica e didattica presso le sedi universitarie di Ancona, Perugia ed Udine. Dal 2003 è in servizio all'Università di Bologna ove ricopre il ruolo di professore ordinario della cattedra di Architettura Tecnica.

Ruoli e funzioni rivestite presso l'Ateneo di Bologna:

Direttore del Centro Studi LabTeco (Laboratorio di progettazione sperimentazione tecnologica sul costruito) dell'ateneo di Bologna (dal 2005);

Direttore del Laboratorio di ricerca industriale NEREA (Network per il Restauro Avanzato della Rete Alta Tecnologia dell'Emilia Romagna) (2008-2010);

Responsabile dell'Unità Operativa "Recupero e restauro" del CIRI (Centro  Interdipartimentale di Ricerca Industriale) EDILIZIA E COSTRUZIONI dell'Università di Bologna (2011-2016);

Responsabile dell'Unità Organizzativa di Sede di Bologna del Dipartimento di Architettura (2011-15);

Presidente del corso di laurea di Ingegneria Edile-Architettura dell'Alma Mater (2014-2017);

Delegato del Rettore all'Edilizia e Sostenibilità Ambientale (dal 2015 in carica).

Membro del Comitato Scientifico dei Congressi Internazionali di Construction History (Madrid 2003 - Cambridge 2006 - Cottbus 2009 - Parigi 2012- Chicago 2015 - Bruxelles 2018);

Presidente dell'Ar.Tec (Società scientifica di Architettura Tecnica) (dal 2017 in carica);

Membro dell'Editorial Advisory panel del Construction History Society Journal;

Membro del Comitato scientifico della rivista il Progetto Sostenibile;

Membro del collegio docenti del Dottorato di Architettura di Bologna;

Direttore della rivista internazionale TEMA, Technology, Engineering, Materials and Architecture (dal 2014 - in carica);

Direttore della collana Culture costruttive per il recupero sostenibile per i tipi di Edicom Edizioni. (dal 2014 - in carica)

 

I primari indirizzi di interesse riguardano i settori della cultura tecnica storica, del recupero edilizio e della riqualificazione del patrimonio recente, anche a scala urbana. L'attività scientifica conta oltre cento studi a carattere nazionale ed internazionale, pubblicati nel corso di circa trent'anni e tra cui si segnalano le seguenti  monografie: "Bóvedas tabicadas. Architettura e Costruzione", (Roma: CDP Editrice-Edilstampa, 1995); "Mètis e Téchne. Gli strumenti del progetto per la manutenzione e il recupero dell'edilizia storica" (Monfalcone: Edicom, 2000); “La costruzione Coesiva. L'opera dei Guastavino nell'America di fine Ottocento” (Venezia: Marsilio, 2006); Il San Giovanni del Genga (Alinea, 2008); Struttura e Costruzione (Firenze: Firenze University Press, 2007 1° ed. / 2012 2° ed.); Figure. Ars e Ratio nel progetto di architettura (Firenze: Firenze University Press, 2015). Recupero e conservazione degli edifici. Tutela e prevenzione in ambito sismico. (Monfalcone: Edicom, 2018).

 

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.