Foto del docente

Raffaele Milani

Professore ordinario

Dipartimento di Scienze Dell'Educazione "Giovanni Maria Bertin"

Settore scientifico disciplinare: M-FIL/04 ESTETICA

Curriculum vitae

Raffaele Milani (Professore di prima fascia) si è laureato nell'università Bologna nel 1974. E' stato, sempre presso questa università e presso la Facoltà di Scienze della Formazione, incaricato di esercitazioni (1974-75), assegnista ministeriale (1976-80), ricercatore dal 1980 e dal 1991 ha avuto l'affidamento di Storia dell'Estetica, poi di Estetica. A questo insegnamento accedono da alcuni anni anche gli studenti di Orientalistica. Ha insegnato Fenomenologia degli Stili alla Scuola di Specializzazione in Storia dell'arte (2001-2007). Ha tenuto lezioni e conferenze in varie università straniere e, presso alcune di esse, è stato visiting professor. Ha diretto un master post lauream  in "Scienze e progettazione del paesaggio e dell'ambiente, con la Facoltà di Architettura e il Dipartimento di Filosofia (2002-2004), è stato membro del Consiglio scientifico EURIAS, è stato Direttore della scuola estiva sul Design industriale (2005-2015) ( Dipartimento di Ingegneria, sezione DIEM, dell'università di Bologna, Facoltà di Lettere e Ingegneria dell'università di Osaka, Japan, University of Taiwan, Tongji University di Shangai, Cina). Direttore del "Laboratorio di Studi sulle città" (Istituto di Studi Superiori, ora Dipartimento di Scienze dell'Educazione). E' stato membro residente dell'Istituto di Studi Avanzati dell'Ateneo bolognese per due mandati (2003-2010). Attualmente è membro di un Comitato scientifico del Ministero Francese dell'Ambiente e dello Sviluppo sostenibile, del Collegio Dottorale in Semiotica, ora PSCS. Delegato, dal 2002, per gli studi italiani di Estetica,  all'International Association for Aesthetics. Coordinatore di Re/Union per la Scuola di Psicologia e Scienze dell'Educazione. Presidente del Comitato Scientifico di parte italiana (gennaio 2014-luglio 2016) per la realizzazione della Mostra: Capolavori della scultura buddhista giapponese, Scuderie del Quirinale, Roma. Nel maggio 2016 ha tenuto la laudatio per la laurea ad honorem di Joseph Rykwert. Nel 2015 e 2016 ha tenuto lezioni in varie università italiane e straniere e partecipato ad alcuni convegni internazionali (Losanna, Ginevra, Bologna, Torino e Roma).