Foto del docente

Paolo Zambonelli

Ricercatore confermato

Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-Alimentari

Settore scientifico disciplinare: AGR/17 ZOOTECNICA GENERALE E MIGLIORAMENTO GENETICO

Curriculum vitae

Formazione

  • Il sottoscritto si è diplomato nell'anno 1985 presso l'Istituto Tecnico Agrario Statale "Antonio Zanelli" di Reggio Emilia con la votazione di 56/60.
  • Nell'Anno Accademico 1985/86 si è iscritto al corso di laurea in Scienze della Produzione Animale, Facoltà di Agraria, dell'Università di Bologna.
  • Si è laureato in data 7 giugno 1990 presentando una tesi sperimentale dal titolo "Analisi del DNA negli animali in produzione zootecnica" con il punteggio di 110/110 e lode. Ha ricevuto il premio dedicato al Senatore Silvio Fantuzzi, nella ricorrenza del trentesimo anniversario della morte, indetto dalla Confcoltivatori provinciale di Reggio Emilia per la miglior tesi in Scienze della Produzione Animale negli anni 1985-1990.
  • Da novembre 1990 ad ottobre 1993 ha frequentato il corso di Dottorato di Ricerca in Scienze Zootecniche presso la facoltà di Medicina Veterinaria dell'Università degli Studi di Milano, sede consorziata Bologna.
  • Durante il suddetto corso ha trascorso un periodo di sei mesi (marzo-agosto 1992) presso il Dipartimento di Biochimica del Norwegian College of Veterinary Medicine (Oslo) dove ha partecipato ad una ricerca riguardante la localizzazione e caratterizzazione di cloni cosmidici provenienti da una biblioteca genomica suina che potenzialmente contengono sequenze minisatelliti.
  • Ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca (PhD) dopo aver sostenuto, in data 13 giugno 1994 la dissertazione sulla tesi, eseguita al termine del triennio del corso di Dottorato di Ricerca, dal titolo "Individuazione di marcatori genetici a livello del DNA, Restriction Fragment Lenght Polymorphisms (RFLPs) nel suino".
  • Da gennaio 1994 a giugno 1995 ha usufruito di una borsa di studio del Consiglio Nazionale delle Ricerche. L'attività di ricerca è stata svolta presso l'Istituto di Allevamenti Zootecnici della Facoltà di Agraria dell'Università degli Studi di Bologna.
  • Da luglio 1995 lavora come ricercatore universitario (settore scientifico disciplinare AGR/17) presso l'Istituto di Allevamenti Zootecnici, poi Dipartimento di Protezione e Valorizzazione Agroalimentare (DIPROVAL), Sezione Allevamenti Zootecnici della Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Bologna. La denominazione attuale è Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-Alimentari (DISTAL).
  • Nell’anno 2007 (dal 17 settembre al 26 ottobre) ha svolto un periodo di ricerca presso il Laboratoire de Génétique Cellulaire dell’INRA a Tolosa (Francia) dove ha condotto un lavoro di ricerca volto a confrontare le informazioni derivanti dall’uso di microsatelliti e di SNP per lo studio delle differenze genetiche esistenti tra razze commerciali e locali italiane di suini. Tale periodo di studio si è svolto nell’ambito del progetto di collaborazione europeo COST Action 861 promosso dalla Commissione Europea.
Attività di ricerca

L’attività di ricerca condotta rientra in diversi progetti sia italiani, finanziati dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (PRIN, RFO, CNR-RAISA, FIRB) o dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (SelMol, Innovagen), da altri Enti finanziatori nazionali e regionali. Ha partecipato inoltre a progetti di ricerca finanziati dalla Commissione Europea.

I progetti di ricerca finanziati a con diversi fondi italiani a cui ha partecipato o partecipa tuttora sono:

1) Programmi di ricerca con finanziamenti nazionali e regionali

  • 1991-1993 Ricerche Avanzate per Innovazioni nel Sistema Agricolo - RAISA Sottoprogetto 3 Agrobiotecnologie nella produzione animale – Area problema 3.1 Biotecnologie innovative per il miglioramento degli animali in produzione zootecnica - Tematica 3.1.2 Manipolazione genetica - UR: polimorfismo genetico e qualità delle produzioni zootecniche.
  • RFO 1997-1998 Polimorfismi di geni di proteine muscolari e qualità della carne suina. Prima analisi della genoteca a cDNA da muscolo scheletrico di suino.
  • PRIN 1997-1999 Identificazione e utilizzazione di geni che influenzano la variabilità delle caratteristiche di interesse economico negli animali domestici. UR: Ricerca di marcatori genetici che influiscono sulla produzione e sulla qualità della carne suina (prot. 9707247552).
  • PRIN 1999-2000 Ricerca di marcatori genetici negli animali domestici ai fini del miglioramento quantitativo, qualitativo e igienico-sanitario delle produzioni zootecniche / Search for genetic markers useful for improvement of livestock production – UR: Ricerca di marcatori di geni responsabili di caratteristiche qualitative della carne suina / Identification of markers in genes influencing pork meat quality traits (prot. 9907383281).
  • RFO 2000-2001 Analisi del DNA nel suino per la ricerca di geni responsabili di alcuni difetti del prosciutto crudo stagionato.
  • RFO 2001-2002 Ricerca delle basi genetiche molecolari della produzione di carne suina.
  • PRIN 2001-2002 Studio della variabilità strutturale e funzionale di geni candidati per il miglioramento di caratteristiche qualitative delle produzioni zootecniche – UR: identificazione e studio di geni candidati per il potenziale glicolitico del muscolo e per il miglioramento della qualità della carne suina / Identification and study of candidate genes for muscle glycolitic potential to improve meat quality in pig. (prot. 2001078783).
  • RFO 2002-2003 Analisi della struttura, studio dell’espressione, mappaggio e ricerca di mutazioni in geni candidati per la capacità di ritenzione idrica della carne nel suino.
  • 2002-2005 Fondo Incentivante per la Ricerca di Base – FIRB - Identificazione e analisi dell'espressione dei geni nel suino per lo studio e il miglioramento della produzione e della qualità della carne / Analysis of gene expression profiles in pig to identify candidate genes useful for the improvement of meat quality and production (RBNE01MMHS).
  • RFO 2003-2004 Analisi dell’espressione differenziale per la ricerca di geni candidati per l’adiposità nel suino.
  • PRIN 2003-2004 Analisi strutturale e funzionale dei geni che controllano la produzione di grasso negli animali di interesse zootecnico. - UR: Studio di geni candidati per l’adiposità della carcassa nel suino. / Study of candidate genes for carcass fatness in pigs. (prot. 2003074412_004).
  • RFO 2004-2005 Caratterizzazione del Cavallo del Ventasso tramite l'analisi del DNA mitocondriale.
  • RFO 2005-2006 Analisi della relazione genetica tra alcune razze asinine autoctone italiane.
  • 2005-2006 Finanziamento della Fondazione Manodori di Reggio Emilia – “Caratterizzazione genetica del Cavallo del Ventasso”.
  • 2005-2006 Finanziamento della Provincia di Reggio Emilia – “Caratterizzazione genetica del Cavallo del Ventasso”.
  • RFO 2006-2007 e 2007-2008 Studio della diversità genetica esistente nelle specie animali di interesse zootecnico, in particolare nelle razze equine, asinine, bovine e suine utilizzando marcatori microsatelliti e polimorfismi del DNA mitocondriale.
  • PRIN 2007-2009 Studio di espressione di geni che regolano la produzione di grasso per il miglioramento della qualità della carcassa e della carne suina. / Expression study of genes regulating fat deposition for the genetic improvement of carcass and meat quality in pigs.
  • 2007-2010 Progetto di ricerca SelMol: Ricerca e innovazione nelle attività di miglioramento genetico animale mediante tecniche di genetica molecolare per la competitività del sistema zootecnico nazionale, finanziato dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, e denominato "Individuazione di geni responsabili di caratteri qualitativi delle produzioni zootecniche e in particolare per il miglioramento della qualità dei prodotti derivati dalla carne di suino e dal latte bovino".
  • 2011-2014: Progetto di ricerca “Ricerca e INNOVAzione nelle attività di miglioramento GENetico animale mediante tecniche di genetica molecolare per la competitività del sistema zootecnico nazionale, INNOVAGEN”. Il progetto ha lo scopo di utilizzare la genomica per il miglioramento della selezione nei suini pesanti italiani.
  • 2011-2015: Progetto di ricerca “Advanced research in genomics and processing technologies for the Italian heavy pig production chain, HEPIGET”, AGER filiera suina. Il progetto, finanziato dalla fondazione AGER (http://ager-hepiget.distal.unibo.it/) ha lo scopo di individuare i fattori genetici che influenzano la deposizione e la qualità del grasso nel suino. (grant n° 2011/0279).
  • PRIN 2015: Genetic and genomic approaches to improve quality of fatty acid composition in pig meat for healthier fresh and seasoned pig products. (prot. 201549TZX8).
  • 2017-2020 Progetto AGER2 – ProSuIT, Divulgazone e trasferimento dei risultati del progetto AGER-Hepiget.
  • 2016-2018: Progetto di ricerca “Innovare la filiera suina mediante la valorizzazione di sottoprodotti vegetali e l’impiego di avanzate tecnologie “omiche” e di processo, per la produzione sostenibile di carne e salumi ad impatto positivo sulla salute” Green Charcuterie. Progetto finanziato da POR-FESR Emilia Romagna 2014/2020. N. prot. 730542.
  • 2016-2019 ProSuIT - Tecnologia (T) a favore (Pro) della suinicoltura italiana (Su-I). Identification of the most suitable tights to be used for the production of PDO dry cured hams using genomic and technologic innovative tools. The aims are: to increase the quality of dry-cured hams, to increase the nutritional aspects by reducing the salt content and to assess the content of bioactive peptides on seasoned hams.
  • 2017-2020 PQ-Inn – Pork Quality Innovation - Pilot project to evaluate quality parameters of meat of heavy pigs used for the production of PDO dry-cured hams by using innovative genomic and process technologies.
  • Progetti RFO dell’Università di Bologna: 2008-2009, 2009-2010, 2010-2011, 2011-2012, 2012-13, 2014, 2015-2016, 2017, 2018, 2019, 2020.

2) Progetti di ricerca finanziati dalla Commissione europea

  • 1991-1993 “The pig gene mapping project (PiGMaP)” (BIOT-0187-C(EDB))
  • 1994-1996 "The pig gene mapping project 2 (PiGMaP) - Identifying trait genes in the pig" (BIO2-CT94-3044)
  • 1997-1999 Programma INCO-COPERNICUS “Identification and mapping of candidate genes for carcass and meat quality traits in pig” (ERBIC15-CT96-0902)
  • 1998-2000 “Identification of genes controlling economic traits in pig - GENETPIG” (BIO4-CT98-0237)
  • 2001-2006 “Quantitative Trait Loci Affecting Milk Production: Mapping and Utilization for Marker Assisted Selection in Dairy and Dual-Purpose Cattle - BovMAS” (QLK5-CT-2001-02379)
  • 2011- 2015 “EXCELMEAT: an international research network for the genetic improvement of pork meat quality and the use of biosensing technologies as a fast and effective method for meat quality evaluation” (Proposal No. 246760). Il progetto EXCELMEAT si basa sulla collaborazione tra otto gruppi di ricerca che hanno in corso dei progetti finalizzati allo studio delle basi genetiche della qualità della carne suina e in particolare della tenerezza e delle caratteristiche sensoriali e nutrizionali.
  • 2016 - 2020: COST Action “Functional Annotation of Animal Genomes – European network” (FAANG-Europe) CA15112.

Per quanto riguarda la specie suina il lavoro di ricerca che svolge consiste nell'individuazione e caratterizzazione di cloni cDNA di geni espressi in modo specifico nel muscolo provenienti da una genoteca ottenuta da mRNA di muscolo scheletrico suino o da analisi di espressione differenziale “Differential Display” da muscolo scheletrico e tessuto adiposo di suino. L'obiettivo è l'individuazione di geni che controllano l’espressione fenotipica dei caratteri oggetto di studio. Una volta individuati i geni, si ricercano polimorfismi del DNA a loro associati in modo da poterli usare come marcatori diretti per studi di associazione tra il genotipo degli animali e il carattere produttivo studiato. Recentemente, le ricerche sono state dirette verso lo studio dei trascrittomi completi, nel nostro caso partendo da RNA estratto da lardo dorsale, mediante tecnica RNA-seq (sia per RNA messaggeri, geni codificanti, che per i piccoli RNA regolativi come i micro-RNA e i moRNA) e qRT-PCR (per lo studio del livello di espressione di singoli geni particolarmente interessanti). Queste ricerche sono condotte su animali divergenti per parametri collegabili alla qualità della carne (pH, colore, potere di ritenzione idrica, grasso intramuscolare, ecc.) e alle caratteristiche di carcassa (spessore del lardo dorsale, composizione in acidi grassi del lardo, ecc.).

Un ulteriore settore di ricerca è l'individuazione e lo studio polimorfismi in regioni QTL o di regioni di particolare interesse nel genoma suino mediante uno studio bioinformatico in silico delle banche dati contenenti sequenze di DNA. Con lo stesso fine sto conducendo ricerche che prevedono l’uso del pannello di SNP Illumina Porcine 60k e 70k BeadChip per la tipizzazione genetica degli animali oggetto di studio. Tali polimorfismi vengono utilizzati per genotipizzare popolazioni suine allevate in Italia con metodi ad alta efficienza (high throughput genotyping) per poterne analizzare le associazioni con caratteri produttivi e qualitativi. Ho inoltre partecipato all’organizzazione e all’esecuzione di esperimenti di genomica funzionale nel suino cha hanno lo scopo di definire il profilo di trascrizione del tessuto adiposo e del muscolo scheletrico Semimembranosus per RNA lunghi (mRNA e lncRNA) e corti (principalmente miRNA e moRNA). Oltre al profilo di trascrizione sono stati identificati geni espressi in modo differenziale tra suini magri e grassi per quanto riguarda lo spessore del lardo dorsale o il contenuto di grasso nel muscolo e sono state definite alcune reti di regolazione esistenti tra miRNA e mRNA nel tessuto adiposo.

Con queste ricerche si intende arrivare ad una migliore comprensione dei meccanismi fisiologici che stanno alla base delle produzioni zootecniche: accrescimento corporeo, sviluppo quantitativo e qualità della carne e del grasso e che sono coinvolti nella determinazione della qualità della carcassa, della carne e del grasso nella specie suina, ovvero i caratteri che possono contribuire al miglioramento della qualità dei salumi tipici, come il Prosciutto di Parma e gli altri salumi tipici italiani.

Un’analisi di trascritti utilizzando la tecnica microarray è stata condotta inoltre per studiare i geni che si esprimono in modo differenziale tra broiler che presentano un aspetto fenotipico normale del muscolo pettorale maggiore e altri soggetti, della stessa partita, tipo genetico e sesso, che presentavano invece i difetti wooden breast e white striping in modo molto accentuato. Tale studio ha permesso di identificare alcuni meccanismi biologici che vengono regolati nei soggetti che presentano le miopatie suggerendo quindi possibili meccanismi collegabili all’insorgenza di queste miopatie.

Nel settore bovino da latte si è interessato principalmente alla ricerca di QTL, e successivamente dei geni responsabili del QTL mediante mappaggio fine di definite regioni del genoma, responsabili dei più importanti parametri qualitativi del latte, primo fra tutti la percentuale di proteine, senza escludere il quantitativo complessivo di latte prodotto, in quanto responsabili del livello qualitativo delle produzioni di pregio derivanti dalla trasformazione del latte, in primis del formaggio Parmigiano Reggiano.

Un ulteriore settore di ricerca è lo studio della biodiversità di alcune specie animali di interesse zootecnico (suino, cavallo, asino) analizzando le differenze genetiche esistenti tra le razze all’interno di ogni specie utilizzando diversi tipi di polimorfismo: polimorfismi associati a geni (RFLP e SNP), marcatori microsatelliti, polimorfismi della sequenza del DNA mitocondriale. In questo studio vengono considerate, talvolta per la prima volta, alcune razze italiane a bassa numerosità e quindi a rischio di estinzione (Cavallo del Ventasso e altre razze equine italiane, Mora romagnola e altre razze suine italiane, razze asinine italiane). L’estinzione di una razza autoctona è una perdita irreparabile di un patrimonio genomico selezionato in un determinato ambiente e che sta (stava) alla base di produzioni tipiche della zootecnia italiana. Poiché molte razze si sono già estinte nel corso del 20mo Secolo, risulta di fondamentale importanza preservare quelle ancora esistenti. A tale scopo lo studio delle peculiarità genetiche proprie di ogni razza sta alla base di qualsiasi piano di mantenimento perché il primo passo deve essere la caratterizzazione genetica che distingue una razza dalle altre. Solo dopo questi accertamenti sarà possibile puntare a mantenere le peculiarità individuate e a conservarle per le generazioni future abbinandoli possibilmente ad una produzione specifica che possa contribuire alla valorizzazione dell’insieme razza-prodotto-territorio.

Attività didattica
  • Dal 1995 in poi ha collaborato alle esercitazioni di diversi corsi appartenenti ai settori scientifico disciplinari AGR/17 e AGR/19 tenuti presso la Facoltà di Agraria dell’Università di Bologna per i quali ha anche svolto alcune lezioni teoriche e collaborato a esercitazioni o lezioni pratiche.
  • Dall’Anno Accademico 2002-2003 all’Anno Accademico 2006-2007 gli è stato affidato l’incarico dell’insegnamento “Biotecnologie applicate alle produzioni zootecniche”, 6 CFU, (settore scientifico disciplinare AGR/17) del Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie delle Produzioni Animali.
  • Nell’Anno Accademico 2003-2004 gli è stato affidato l’incarico del modulo di “Approvvigionamenti annonari, mercati e industrie dei prodotti zootecnici” (50 ore) facente parte di un corso integrato di 100 ore complessive avente la stessa denominazione (settore scientifico disciplinare AGR/19) del Corso di Laurea quinquennale in Scienze e Tecnologie delle Produzioni Animali.
  • Nell’Anno Accademico 2005-2006 gli è stato affidato l’incarico dell’insegnamento “Zootecnia biologica”, 3 CFU, (settore scientifico disciplinare AGR/19) del Corso di Laurea Specialistica in Scienze e Tecnologie delle Produzioni Animali.
  • Negli Anni Accademici 2007-2008, 2008-2009 e 2009-2010 gli è stato affidato l’incarico del modulo “Tecnologie della produzione di latte” 4 CFU, (settore scientifico disciplinare AGR/19), facente parte dell’insegnamento “Tecnologie della produzione di latte e derivati”, del Corso di Laurea Specialistica “Sanità e qualità del prodotti di origine animale” della Facoltà di Medicina Veterinaria.
  • Negli Anni Accademici 2008-2009, 2009-2010, 2010-2011, 2011-2012, 2012-2013, 2013-2014 gli è stato affidato l’incarico del corso “Biotecnologie genetiche per il miglioramento della qualità degli alimenti di origine animale” 4 CFU, (settore scientifico disciplinare AGR/17), del Corso di Laurea Magistrale “Scienze e Tecnologie Alimentari” della Facoltà di Agraria, Polo di Cesena.
  • Dall’A.A. 2011-2012 la denominazione del corso è cambiata in “Biotecnologie genomiche per il miglioramento della qualità degli alimenti di origine animale”.
  • Negli Anni Accademici 2012-2013 e 2013-2014 gli è stato affidato l’incarico del modulo “Biodiversità animale e gestione della fauna” 3 CFU (SSD AGR/20) facente parte del corso integrato “Infrastrutture per la difesa ambientale e biodiversità animale” del Corso di Laurea “Verde ornamentale e tutela del paesaggio”.
  • Dall’Anno Academico 2013-2014 all’Anno Accademico 2019-2020 gli è stato affidato l’incarico del modulo “Trascrittomica ed elementi di bioinformatica” 3 CFU (SSD AGR/17) facente parte del corso integrato “Applicazioni di genomica avanzata nelle produzioni animali” del Corso di Laurea Magistrale “Biotecnologie animali”, Scuola di Agraria e di Medicina Veterinaria, poi Dipartimento di Scienze Mediche Veterinarie.

Sempre nell’ambito dell’attività didattica (e di ricerca), il sottoscritto ha prestato assistenza agli studenti per l'organizzazione del lavoro in laboratorio e di elaborazione dei dati per la preparazione e la stesura di Tesi di Laurea e di Dottorato di Ricerca.

In particolare è stato relatore delle seguenti tesi di laurea magistrale:

Titolo: Studio di espressione e analisi di polimorfismi in geni coinvolti nella comparsa della miopatia wooden breast /white striping del muscolo pettorale dei broiler

Studente: Mattia Ciavattini

Correlatore: Massimiliano Petracci

Corso di studio: 8531 – Scienze e Tecnologie Alimentari

Attività formativa: 31597 – Biotecnologie genetiche per il miglioramento della qualità degli alimenti di origine animale.

Data dell’appello di Laurea: 01/12/2015

Titolo: Studio di polimorfismi a singolo nucleotide in geni espressi in modo differenziale nel muscolo Longissimus thoracis di suino, in una prova di nutrigenomica

Studente: Maria Chiara Fabbri

Correlatore: Martina Zappaterra

Corso di studio: 8522 – Biotecnologie Animali

Attività formativa: 72709 – Applicazioni di genomica avanzata nelle produzioni animali

Data dell’appello di Laurea: 18/12/2017

Titolo: Methodological approach for functional and network analysis of RNA-seq data applied to a swine nutrigenomic study

Studente: Giulia Giannini

Correlatore: Marika Vitali, Rubina Sirri

Corso di studio: 8522 – Biotecnologie Animali

Attività formativa: 72709 – Applicazioni di genomica avanzata nelle produzioni animali

Data dell’appello di Laurea: 26/03/2018

Titolo: Applicazioni dell’analisi di espressione genica Real-Time ad uno studio di nutrigenomica effettuato con suini di razza Large White Italiana

Studente: Assunta Palatano

Correlatore: Martina Zappaterra, Marika Vitali, Rubina Sirri

Corso di studio: 8522 – Biotecnologie Animali

Attività formativa: 72709 – Applicazioni di genomica avanzata nelle produzioni animali

Data dell’appello di Laurea: 09/07/2018

Altre attività

Il sottoscritto ha fatto parte del gruppo di esperti indipendenti valutatori di programmi di ricerca finanziati dalla Commissione europea per il settore zootecnico nell’ambito dei progetti quadro IV, V (FPV Key Action 5) e VI.

Il sottoscritto è membro dell’Associazione per la Scienza e le Produzione Animali (ASPA) e dalla Società Internazionale di Genetica Animale (ISAG – International Society of Animal Genetics).

Pubblicazioni

  1. Zambonelli P., Davoli R., Bigi D., Farnetti E., Russo V. (1993) A BglII polymorphism at the porcine γ-glutamyl transpeptidase (GGT) locus. Animal Genetics 24:217. DOI: 10.1111/j.1365-2052.1993.tb00291.x
  2. Davoli R., Zambonelli P., Bigi D., Farnetti E., Russo V. (1994) A HincII polymorphism at the porcine γ -glutamyl transpeptidase (GGT) locus. Animal Genetics 25:57. DOI: 10.1111/j.1365-2052.1994.tb00064.x
  3. Zambonelli P., Davoli R., Dall'Olio S., Russo V. (1994) A MspI polymorphism at the porcine γ -glutamyl transpeptidase (GGT) locus. Animal Genetics 25:66. DOI: 10.1111/j.1365-2052.1994.tb00077.x
  4. Fontanesi L., Davoli R., Zambonelli P., Russo V. (1994) HincII and PstI reveal polymorphisms at the porcine orosomucoid (ORM) locus. Animal Genetics 25:369. DOI: 10.1111/j.1365-2052.1994.tb00382.x
  5. Russo V., Davoli R., Nicoli D., Zambonelli P. (1995) BglII and HincII detect polymorphisms at porcine GPI locus. Animal Genetics 26:207-208. DOI: 10.1111/j.1365-2052.1995.tb03173.x
  6. Dall'Olio S., Davoli R., Costosi E., Zambonelli P., Russo V. (1995) A BglII polymorphism at the porcine transferrin (TF) locus. Animal Genetics 26:211-212. DOI: 10.1111/j.1365-2052.1995.tb03178.x
  7. Zambonelli P., Davoli R., Fontanesi L., Costosi E., Russo V. (1995) A BglII RFLP at the porcine calpastatin (CAST) locus. Animal Genetics 26:373. DOI: 10.1111/j.1365-2052.1995.tb02685.x
  8. Davoli R., Fontanesi L., Zambonelli P., Bigi D., Farnetti E. (1995) A PstI RFLP at the porcine β-myosin heavy chain (MYHCB) locus. Animal Genetics 26:374. DOI: 10.1111/j.1365-2052.1995.tb02686.x
  9. Davoli R., Russo V., Zambonelli P., Fontanesi L., Dall'Olio S., Coscelli M.B., Bigi D., Costosi E. (1995) Marcatori del DNA per l'analisi della variabilità genetica in alcune razze suine. Atti 3rd International Symposium on Mediterranean Pig. Benevento, Italy, November 30th - December 2nd 1995. 17. Produzione Animale 9, III Serie, Numero Speciale, 45-48.
  10. Davoli R., Nicoli D., Zambonelli P., Russo V. (1996) VNTR at porcine GPI locus. Animal Genetics 27:290-292. DOI: 10.1111/j.1365-2052.1996.tb00501.x
  11. Davoli R., Zambonelli P., Fontanesi L., Bigi D., Dall’Olio S., Coscelli M.B., Costosi E., Farnetti E., Cavuto S., Russo V. (1996) Utilizzazione di marcatori a livello del DNA per l’analisi di variabilità genetica nelle razze suine. Zootecnica e Nutrizione Animale 22:367-378.
  12. Russo V., Davoli R., Zambonelli P. (1996) Nuove prospettive delle biotecnologie in zootecnia. L’informatore Agrario 52 (48):33-38.
  13. Davoli R., Fontanesi L, Costosi E., Zambonelli P., Russo V. (1997) Isolation and sequencing of porcine fast skeletal muscle alkali myosin light chain 3 cDNA. Animal Biotechnology 8 (2):179-185. DOI: 10.1080/10495399709525880
  14. Davoli R., Zambonelli P., Bigi D., Fontanesi L., Russo V. (1998) Isolation and mapping of two porcine skeletal muscle myosin heavy chain isoforms. Animal Genetics 29:91-97. DOI: 10.1046/j.1365-2052.1998.00275.x
  15. Zylstra C., Davoli R., Fontanesi L., Zambonelli P., Bosma A.A., Russo V. (1998) Isolation and localization of the skeletal myosin heavy chain 2X gene on pig Chromosome 12q1.4-q1.5. Mammalian Genome 9:412-413. DOI: 10.1007/s003359900785
  16. Zambonelli P., Davoli R., Zijlstra C., Bosma A.A., Russo V. (1998) Assignment of gamma-glutamyltransferase (GGT) to porcine chromosome band 14q2.1 by in situ hybridization. Cytogenetics and Cell Genetics 82:202-203. DOI:10.1159/000015100
  17. Davoli R., Zambonelli P., Bigi D., Fontanesi L., Russo V. (1999) Analysis of expressed sequence tags of porcine skeletal muscle. Gene 233:181-188. doi:10.1016/S0378-1119(99)00141-9
  18. Zambonelli P., Davoli R., Russo V., Musilová P., Stratil A., Rubeš J., Čepica S. (2000) Assignment of the troponin C2 fast gene (TNNC2) to porcine chromosome bands 17q2.1-q2.2 by in situ hybridization. Cytogenetics and Cell Genetics 89:162-163. DOI: 10.1159/000015603
  19. Davoli R., Bigi D., Fontanesi L., Zambonelli P., Yerle M., Zijlstra C., Bosma A.A., Robic A., Russo V. (2000) Mapping of 14 expressed sequences tags (ESTs) from porcine skeletal muscle by somatic cell hybrid analysis. Animal Genetics 31:400-403. DOI: 10.1046/j.1365-2052.2000.00687.x
  20. Zambonelli P., Milc J., Davoli R., Russo V., Kubíčková S., Rubeš J., Čepica S. (2001) The porcine ATPase, Ca++ transporting, plasma membrane 1 (ATP2B1) gene maps to chromosome band 5q23. Animal Genetics 32:43. DOI: 10.1111/j.1365-2052.2001.0647c.pp.x
  21. Davoli R., Fontanesi L., Zambonelli P., Bigi D., Gellin J., Yerle M., Milc J., Braglia S., Cenci V., Cagnazzo M., Russo V. (2002) Isolation of porcine expressed sequence tags for the construction of a first genomic transcript map of the skeletal muscle in pig. Animal Genetics 33:3-18. (Erratum in Animal Genetics 33:168) DOI: 10.1046/j.1365-2052.2002.00800.x
  22. Stratil A., Reiner G., Peelman L.J., Davoli R., Van Poucke M., Zambonelli P., Geldermann H. (2002) An Alw26I PCR-RFLP in exon 1 of the porcine SKI oncogene and mapping the gene to the CRC (RYR1) linkage group on chromosome 6. Animal Genetics 33:377-379. DOI: 10.1046/j.1365-2052.2002.00896_1.x
  23. Karsenty E., Barillot E., Tosser-Klopp G., Lahbib-Mansais Y., Hatey F., Cirera S., Fredholm M., Chowdhary B., Jørgensen C.B., Sawera M., Wimmers K., Ponsuksili S., Davoli R., Fontanesi L., Braglia S., Zambonelli P., Bigi D., Neuenschwander S., Gellin J. (2002) Genetpig: Mapping porcine and human EST onto the pig genome. Nucleic Acids Research 31:138-141. doi: 10.1093/nar/gkg061
  24. Davoli R., Zambonelli P., Fontanesi L., Cagnazzo M., Bigi D., Russo V., Milan D. (2003) Radiation hybrid mapping of three skeletal muscle genes (CKM, ECH1, and TNNT1) to porcine chromosome 6. Animal Genetics 34:302-303. DOI: 10.1046/j.1365-2052.2003.01017.x
  25. Yue G., Stratil A., Kopecny M., Schroffelova D., Schroffel Jr J., Hojny J., Cepica S., Davoli R., Zambonelli P., Brunsch C., Sternstein I., Moser G., Bartenschlager H., Reiner G., Geldermann H. (2003) Linkage and QTL mapping for Sus scrofa chromosome 6. Journal of Animal Breeding and Genetics 120 (Suppl. 1):45–55. DOI: 10.1046/j.0931-2668.2003.00423.x
  26. Zambonelli P., Bigi D. (2006) Mora Romagnola, le attuali esperienze sono positive. Atti del Convegno: Le razze autoctone suine, storia, situazione attuale e prospettive future” Guastalla (RE) 24 settembre 2005. Rivista di Suinicoltura 47(1):64-68.
  27. Bigi D., Zambonelli P. (2007) Parmigiano reggiano di razze autoctone. L’Informatore Zootecnico. LIV(6):54-57.
  28. Davoli R., Zambonelli P., San-Cristobal M., Scotti E., Fontanesi L., Colombo M., Dall’Olio S., Braglia S., Russo V. (2008). SNPs and microsatellite markers for genetic diversity study in Italian pig breeds. Proceedings of the 6th International Symposium on the Mediterranean Pig. October 11-13, 2007. Messina - Capo d’Orlando (ME), Italy. A cura di Nanni Costa, Leonardo e Zambonelli, Paolo e Russo, Vincenzo. ISSN: 2035-4088. pp. 46-53.
  29. Dall’Olio S., Davoli R., Buttazzoni L., Zambonelli P., Russo V. (2009) Study of porcine adiponectin (ADIPOQ) gene and association of a missense mutation with EBVs for production and carcass traits in Italian Duroc heavy pigs. Livestock Science. 125:101-104. doi:10.1016/j.livsci.2009.03.003
  30. Davoli R., Gandolfi G., Braglia S., Comella M., Zambonelli P., Buttazzoni L., Russo V. (2011) New SNP of the porcine Perilipin 2 (PLIN2) gene, association with carcass traits and expression analysis in skeletal muscle. Molecular Biology Report 38:1575-83. DOI: 10.1007/s11033-010-0266-0
  31. Gandolfi G., Mazzoni M., Zambonelli P., Lalatta-Costerbosa G., Tronca A., Russo V., Davoli R. (2011) Perilipin 1 and perilipin 2 protein localization and gene expression study in skeletal muscles of European cross-breed pigs with different intramuscular fat contents. Meat Science 88:631-7. doi: 10.1016/j.meatsci.2011.02.020
  32. Davoli R., Zambonelli P., Braglia S. (2012). Functional genomics to improve meat quality in pigs. In: AUTORI VARI. OMICS Technologies tools for food science. Boca Raton (FL):CRC Press Taylor & Francis Group. pp. 283-312. ISBN: 978-1-4398-3706-1
  33. Davoli R., Braglia S., Valastro V., Annarratone C., Comella M., Zambonelli P., Nisi I., Gallo M., Buttazzoni L., Russo V. (2012) Analysis of MC4R Polymorphism in Italian Large White and Italian Duroc Pigs: Association with Carcass Traits. Meat Science 90:887–892. doi: 10.1016/j.meatsci.2011.11.025
  34. Russo V., Fontanesi L., Dolezal M., Lipkin E., Scotti E., Zambonelli P., Dall’Olio S., Bigi D., Davoli R., Canavesi F., Medugorac I., Föster M., Sölkner J., Schiavini F., Bagnato A., Soller M. (2012). A whole genome scan for QTL affecting milk protein percentage in Italian Holstein cattle applying selective milk DNA pooling and multiple-marker mapping in a daughter design. Animal Genetics 43(Suppl.1):72-86. doi: 10.1111/j.1365-2052.2012.02353.x
  35. Gandolfi G., Zambonelli P., Braglia S., Speroni C., Zappavigna A., Russo V., Gallo M., Buttazzoni L., Davoli R. (2012) Polymorphisms and haplotypes of calpastatin gene are associated with performance and carcass traits in Italian Large White pigs. Livestock Science 147:77-83. DOI: 10.1016/j.livsci.2012.04.005
  36. Colli L., Perrotta G., Negrini R., Bomba L., Bigi D., Zambonelli P., Verini Supplizi A., Liotta L., Ajmone-Marsan P. (2013) Detecting Population Structure and Recent Demographic History in Endangered Livestock Breeds: The Case of the Italian Autochthonous Donkeys. Animal Genetics 44:69-78. DOI: 10.1111/j.1365-2052.2012.02356.x
  37. Cepica S., Zambonelli P., Weisz F., Bigi M., Knoll A., Vykoukalová Z., Masopust M., Gallo M., Buttazzoni L., Davoli R. (2013) Association mapping of quantitative trait loci for carcass and meat quality traits at the central part of chromosome 2 in Italian Large White pigs. Meat Sci. 95:368-75. doi: 10.1016/j.meatsci.2013.05.002
  38. Zambonelli P., Davoli R., Bigi M., Braglia S., De Paolis L.F., Buttazzoni L., Gallo M., Russo V. (2013) SNPs detection in DHPS-WDR83 overlapping genes mapping on porcine chromosome 2 in a QTL region for meat pH. BMC Genet. 14(1):99. DOI: 10.1186/1471-2156-14-99
  39. Braglia S., Davoli R., Zappavigna A., Zambonelli P., Buttazzoni L., Gallo M., Russo V. (2013) SNPs of MYPN and TTN genes are associated to meat and carcass traits in Italian Large White and Italian Duroc pigs. Molecular Biology Report. 40(12):6927-33. DOI: 10.1007/s11033-013-2812-z
  40. Braglia S., Zappaterra M., Zambonelli P., Comella M., Dall'Olio S., Davoli, R. (2014) Analysis of g.265T>C SNP of fatty acid synthase gene and expression study in skeletal muscle and backfat tissues of Italian Large White and Italian Duroc pigs. Livestock Science. 162:15-22. DOI: 10.1016/j.livsci.2014.01.014
  41. Bigi D., Perrotta G., Zambonelli, P. (2014) Genetic analysis of seven Italian horse breeds based on mitochondrial DNA D-loop variation. Animal Genetics. Aug;45(4):593-5. doi: 10.1111/age.12156
  42. Davoli R., Braglia S., Zappaterra M., Redeghieri C., Comella M., Zambonelli P. (2014) Association and expression analysis of porcine ACLY gene related to growth and carcass quality traits in Italian Large White and Italian Duroc breeds. Livestock Science. 165:1-7. DOI: 10.1016/j.livsci.2014.04.010
  43. Gaffo E., Zambonelli P., Bisognin A., Bortoluzzi S., Davoli R. (2014) miRNome of Italian Large White pig subcutaneous fat tissue: new miRNAs, isomiRs and moRNAs. Animal Genetics. 45(5):685-98. doi: 10.1111/age.12192
  44. Zappaterra M., Braglia S., Bigi M., Zambonelli P., Davoli R. (2015) Comparison of expression levels of fourteen genes involved in the lipid and energy metabolism in two pig breeds. Livestock Science. 181:156-162. DOI: 10.1016/j.livsci.2015.09.007
  45. Gol S., Ros-Freixedes R., Zambonelli P., Tor M., Pena R.N., Braglia S., Zappaterra M., Estany J., Davoli R. (2016) Relationship between perilipin genes polymorphisms and growth, carcass and meat quality traits in pigs. J Anim Breed Genet. 133:24-30. DOI:10.1111/jbg.12159
  46. Zambonelli P., Gaffo E., Zappaterra M., Bortoluzzi S., Davoli R. (2016) Transcriptional profiling of subcutaneous adipose tissue in Italian Large White pigs divergent for backfat thickness. Animal Genetics. 47:306-323. doi: 10.1111/age.12413
  47. Davoli R., Luise D., Mingazzini V., Zambonelli P., Braglia S., Serra M., Russo V. (2016) Genome-wide study on intramuscular fat in Italian Large White pig breed using the PorcineSNP60 BeadChip. Journal of Animal Breeding and Genetics. 133: 277-282. doi: 10.1111/jbg.12189
  48. Zappaterra M., Deserti M., Mazza R., Braglia S., Zambonelli P., Davoli R. (2016) A gene and protein expression study on four porcine genes related to intramuscular fat deposition. Meat Sci. 121:27-32. doi: 10.1016/j.meatsci.2016.05.007
  49. Zambonelli P., Zappaterra M., Soglia F., Petracci M., Sirri F., Cavani C., Davoli R. (2016) Detection of differentially expressed genes in broiler pectoralis major muscle affected by White Striping – Wooden Breast myopathies. Poultry Science 95:2771-2785. Doi: 10.3382/ps/pew268
  50. Davoli R., Schivazappa C., Zambonelli P., Braglia S., Rossi A., Virgili R. (2017) Association study between single nucleotide polymorphisms in porcine genes and pork quality traits for fresh consumption and processing into Italian dry-cured ham. Meat Sci. 126:73-91. Doi: 10.1016/j.meatsci.2016.11.018
  51. Dall'Olio S., Ribani A., Moscatelli G., Zambonelli P., Gallo M., Nanni Costa L., Fontanesi L. (2018) Teat number parameters in Italian Large White pigs: Phenotypic analysis and association with vertnin (VRTN) gene allele variants. Livestock Science 210: 68-72. DOI: 10.1016/j.livsci.2018.01.020
  52. Davoli R., Gaffo E., Zappaterra M., Bortoluzzi S., Zambonelli P. (2018) Identification of differentially expressed small RNAs and prediction of target genes in Italian Large White pigs with divergent backfat deposition. Animal Genetics. 49:205-214. DOI: 10.1111/age.12646
  53. Zappaterra, M., Mazzoni, M., Zambonelli, P., Davoli, R. (2018) Investigation of the Perilipin 5 gene expression and association study of its sequence polymorphism with meat and carcass quality traits in different pig breeds. Animal. 12:1135-1143. DOI: 10.1017/S1751731117002804
  54. Vitali M., Dimauro C., Sirri R., Zappaterra M., Zambonelli P., Manca E., Sami D., Lo Fiego D.P., Davoli R. (2018) Effect of dietary polyunsaturated fatty acid and antioxidant dietary supplementations on the transcriptional level of genes involved in lipid and energy metabolism in swine. PLOS One. 3(10):e0204869. doi: 10.1371/journal.pone.0204869.
  55. Sirri R., Vitali M., Zambonelli P., Giannini G., Zappaterra M., Lo Fiego D.P., Sami D., Davoli R. (2018) Effect of diets supplemented with linseed, vitamin E and selenium, grape skin- and oregano-extracts on Longissimus thoracis transcriptome in growing-finishing Italian Large White pigs. Journal of Animal Science and Biotechnology. 9:81. doi: 10.1186/s40104-018-0297-2.
  56. Vitali M., Sirri R., Zappaterra M., Zambonelli P., Giannini G., Lo Fiego D.P., Davoli R. (2019) Functional analysis finds differences on the muscle transcriptome of pigs fed an n-3 PUFA-enriched diet with or without antioxidant supplementations. PLoS One 14(2):e0212449. doi: 10.1371/journal.pone.0212449.
  57. Davoli R., Zappaterra M., Zambonelli P. (2019) Genome-wide association study identifies markers associated with meat ultimate pH in Duroc pigs. Animal Genetics 50:154-156. doi: 10.1111/age.12757.
  58. Davoli R., Catillo G., Serra A., Zappaterra M., Zambonelli P., Meo Zilio D., Steri R., Mele M., Buttazzoni L., Russo V. (2019) Genetic parameters of backfat fatty acids and carcass traits in Large White pigs. Animal 13:924-932. doi: 10.1017/S1751731118002082.
  59. Zappaterra M., Luise D., Zambonelli P., Mele M., Serra A., Nanni Costa L., Davoli R. (2019) Association study between backfat fatty acid composition and SNPs in candidate genes highlights the effect of FASN polymorphism in large white pigs. Meat Science 156, 75-84. doi: 10.1016/j.meatsci.2019.05.013.
  60. Zappaterra M., Catillo G., Belmonte A.M., Lo Fiego D.P., Zambonelli P., Steri R., Buttazzoni L., Davoli R. (2020) Genetic parameters of muscle fatty acid profile in a purebred Large White heavy pig population. Meat Science 163,108057. doi: 10.1016/j.meatsci.2020.108057.
  61. Catillo G., Zappaterra M., Zambonelli P., Buttazzoni L., Steri R., Minelli G., Davoli R. (2020) Genome-wide association study identifies quantitative trait loci regions involved in muscle acidic profile in Large White heavy pigs. Animal 14:1324-1350. doi: 10.1017/S1751731120000099.
  62. Moscatelli G., Dall'Olio S., Bovo S., Schiavo G., Kazemi H., Ribani A., Zambonelli P., Tinarelli S., Gallo M., Bertolini F., Fontanesi L. (2020) Genome-wide association studies for the number of teats and teat asymmetry patterns in Large White pigs. Animal Genetics 51:595-600. doi: 10.1111/age.12947.
  63. Zappaterra M., Gioiosa S., Chillemi G., Zambonelli P., Davoli R. (2020) Muscle transcriptome analysis identifies genes involved in ciliogenesis and the molecular cascade associated with intramuscular fat content in Large White heavy pigs. PLoS One 15:e0233372. doi: 10.1371/journal.pone.0233372.
  64. Fabbri M.C., Zappaterra M., Davoli R., Zambonelli P. (2020) Genome-wide association study identifies markers associated with carcass and meat quality traits in Italian Large White pigs. Animal Genetics 51:950-952. doi: https://doi.org/10.1111/age.13013.

 

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.