Foto del docente

Marco Giacinti Baschetti

Professore associato

Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali

Settore scientifico disciplinare: ING-IND/24 PRINCIPI DI INGEGNERIA CHIMICA

Curriculum vitae

Marco Giacinti Baschetti ricopre attualmente il ruolo di Professore Associato, presso il “Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali” dell'Università di Bologna, all'interno del quale, tra l'altro è stato anche Responsabile Scientifico dei laboratori di Ingegneria Chimica nel triennio 2012-2015.

Laureatosi in Ingegneria chimica, con lode, nel 1996 presso l'Università di Bologna; nella stessa università ha anche svolto il “Dottorato di ricerca in Ingegneria chimica, dell'ambiente e della sicurezza” (XIII ciclo). Durante il dottorato si è recato per un periodo di nove mesi presso la Johns Hopkins University di Baltimora (MD) collaborando con il professor T.A Barbari sullo studio, tramite spettroscopia IR, della diffusione di vapori in polimeri vetrosi.

Entrato nell'ottobre 2000 come ricercatore nell'ateneo di Bolognese, M. Giacinti Baschetti, ha avuto la nomina come Professore Associato nel settembre 2014 in seguito all'abilitazione nazionale conseguita l'anno precedente.

Dal momento della sua assunzione Marco Giacinti Baschetti, ha svolto sia attività didattiche che di ricerca focalizzate, queste ultime, prevalentemente sullo studio del trasporto di massa in matrici polimeriche ed inorganiche, in vista delle possibili applicazione nel campo delle separazioni a membrana e dei materiali barriera.

L'attività didattica è stata svolta principalmente nell'ambito del SSD ING-IND/24 ed è stata dedicata inizialmente al supporto a corsi tenuti da altri docenti ed in seguito come titolare o come supplente ai sensi dell'art. 114 del D.P.R. 382/80. I corsi svolti sono stati focalizzati principalmente sullo studio della termodinamica dei principi dell'ingegneria chimica, e dei fenomeni di trasporto, trattati questi sia dal punto di vista teorico sia tramite approcci numerici, legati per esempio alla fluidodinamica computazionale ed esperienze di laboratorio. Tale attività ha portato ad un monte ore di didattica frontale che ha superato le 1000 ore di lezione.

Nell'ambito della didattica è infine opportuno ricordare che dall'A.A. 2005-2006 l'Ing. Giacinti Baschetti ha svolto e svolge anche il ruolo di coordinatore per gli scambi relativi al programma SOCRATES-ERASMUS con diverse Università situate in Spagna (Universidad De Extremadura, Universidad De La Laguna, Universidad De Zaragoza, Universidad Politècnica De València, Regno Unito (Loughborough University, University of Edimburgh), Danimarca (Technical University Of Denmark ) e Norvegia (Norwegian University of Science and Technology).

Egli è stato inoltre relatore e/o correlatore di svariate tesi di laurea, sia triennale che specialistica nonché di alcune tesi di dottorato; è stato membro per diversi anni (dal 2007 fino al 2014 per il ciclo XXVIII) del collegio del Dottorato in Ingegneria Chimica, dell'Ambiente e della Sicurezza ed è invece membro dal 2015 del collegio di dottorato del dottorato in Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali.

Infine sempre nell'ambito delle attività legate alla didattica il dottor. Giacinti Baschetti è stato inoltre commissario per l'esame di stato per l'abilitazione alla professione di Ingegnere negli anni dal 2002-2007, nonché membro della commissione giudicatrice per l'esame di accesso alla Scuola di Ingegneria Architettura per l'anno accademico 2013-2014.

In ambito internazionale ha anche svolto seminari didattici in due summer school della European membrane society (33rd EMS Summer School on “Membranes and Membrane Processes Design”, Bertinoro, 26/06-01/07/2016 and 36th EMS Summer School - Membranes for a Sustainable Future, Edimburgh 23-28 June 2019) ed ha partecipato ad una commissione di dottorato presso il dipartimento di Ingegneria chimica ed ambientale dell’Università Rey Juan Carlos di Madrid

L'attività scientifica include invece sia ricerche sperimentali finalizzate alla misura della solubilità, permeabilità e diffusività di vari gas e vapori in matrici polimeriche e non, sia attività di modellazione basate da una parte sull'utilizzo di vari modelli termodinamici per la correlazione e previsione della solubilità e diffusività di gas e in sistemi solidi (gomme polimetri vetrosi, materiali compositi ed eterogenei), dall'altra all'analisi fluidodinamica di moduli a membrana per la stima dell'efficienza di separazione. Tale attività è stata svolta in particolare nell'ambito di diversi progetti e contratti di ricerca italiani ed europei tra cui si ricordano i seguenti:

2020/2024 MUMPOL project Modelling and Design of Multiphase Polymeric Materials for High Performance Applications Across Multiple Scales finanziato dal “Dutch Polymer Institute” DPI (Ruolo Co-coordinatore)

2020/2024 COST Action CA19124 - CIRCUL-A-BILITY: Rethinking packaging for circular and sustainable food supply chains of the future (ruolo membro sostituto nel Management committee)

2016/2019 H2020 Project NANOMEMC2 Nanomaterials enhanced membranes for carbon capture (Ruolo: Coordinatore)

2015/2018 Collaborazione con Renco S.p.A. per lo Sviluppo di sistemi a membrana per la rimozione di composti acidi da correnti di gas naturale con particolare riferimento all’H2S (Ruolo Responsabile Scientifico)

2014/2018 FPS COST Action FP1405 Active and intelligent fibre-based packaging - innovation and market introduction (ActInPak) ( Ruolo: membro del Management Committee e coordinatore dele short term scientific mission)

2011/15 FP7-PEOPLE-ITN Newgenpak: New Generation of Functional Cellulose Fibre Based Packaging Materials for Sustainability (Ruolo: Responsabile Scientifico dell'unità operativa UNIBO e coordinatore dell'attività didattica della rete)

2011/12 Collaborazione con ENEA sull'arricchimento del Biogas all'interno del Piano Triennale della Ricerca nell'ambito del Sistema Elettrico Nazionale 2009-2011, (Ruolo Responsabile Scientifico)

2010/14 FPS COST Action FP1003 Biomatpack: Impact of renewable materials in packaging for sustainability - development of renewable fibre and bio-based materials for new packaging applications ( Ruolo: membro del Management Committee)

2009/13 Italian Project “Produzione combinata di idrogeno e metano da scarti agro-zootecnici tramite processi biologici - (Bio-Hydro)”, Finanziato dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali (MIPAAF). ( Ruolo: Resposabile Scientifico dell'Unità Operative di “separazioni a membrane”)

2005/10 Progetto FISR Vettore Idrogeno “Idrogeno Puro da Gas Naturale mediante Reforming a Conversione Totale ottenuta integrando Reazione Chimica e Separazione a Membrana” (Ruolo: membro del gruppo di ricerca UNIBO)

2004/8 Progetto Europeo (FP6) Sustaipack “Innovation and Sustainable Development in the Fibre-based Packaging Value Chain” (Ruolo: membro del gruppo di ricerca UNIBO)

2004/8 Progetto Europeo (FP6) Multimatdesign “Computer aided molecular design of multifunctional materials with controlled permeability properties” (Ruolo: membro del gruppo di ricerca UNIBO)

2004/7 PRIN“Preparazione e caratterizzazione delle proprietà barriera per film polimerici con coating ibridi organici-inorganici a struttura nanocomposita”(Ruolo: membro del gruppo di ricerca UNIBO)

2001/4 PRIN “Determinazione e modellazione delle proprietà termodinamiche e di trasporto di nanocompositi polimero silicati” (Ruolo: membro del gruppo di ricerca UNIBO)

All'interno di tali progetti, ma anche al di fuori di essi, il Dottor. Giacinti ha collaborato e collabora in modo attivo anche con diverse aziende, come per esempio Ausimont ( in seguito Solvay Solexis), PolimeriEuropa, Korked S.r.l., GVS S.p.A, ed università straniere tra le quali Sheffield Hallam University (UK), Karlstad University (SE), Institut Polytechnique de Grenoble (FR), The Ohio State University (USA), The University of Texas at Austin (USA), KTH Royal Institute of Technology (SE), the Drexel University (USA). In particolare, in quest'ultimo istituto il Dott. Giacinti Baschetti ha trascorso nel 2012 un periodo di 5 mesi come visiting researcher per approfondire lo studio dei liquidi ionici polimerizzati al fine di un loro utilizzo nella separazione della CO2.

Il lavoro svolto in generale ha portato alla pubblicazione di molteplici lavori in riviste e volumi con diffusione internazionale, ad un richiesta di brevetto, nonché a svariate comunicazioni a congressi.

Nel 2001 gli è stato inoltre conferito il Arthur K. Doolittle Award dalla American Chemical Society per il lavoro svolto sulla modellazione della solubilità in soluzioni polimeriche.

Nell'ambito delle sue attività scientifiche infine il Dottor Giacinti Baschetti collabora attivamente come revisore in diverse riviste scientifiche internazionali ad alto Impact Factor come per esempio the Journal of Membrane Science, the International Journal of Hydrogen Energy and the Journal of Materials Science.

Altre attività scientifiche in ambito internazionale sono:

- La partecipazione al comitato scientifico dei congressi internazionali:

  • HYPOTHESIS XIII (HYdrogen POwer THeoretical and Engineering Solutions International Symposium) Singapore 24-27 Luglio 2018
  • Tappi Nano 2016 - Grenoble (FRA) 13-16 Giugno 2016,
  • HYPOTHESIS XIToledo (SPA) dal 6-9 Settembre 2015,
- La partecipazione come relatore di una sessione plenaria all’11th National Chemical Engineering Congress of Turkey tenuto dal 2 al 5 Settembre 2014 presso l’Eskişehir Osmangazi University,