Foto del docente

Lucia Serena Rossi

Professor

Department of Legal Studies

Academic discipline: IUS/14 European Union Law

News

Come si scrive una tesi?

INDICAZIONI METODOLOGICHE
Il lavoro di preparazione della tesi richiede normalmente 9-12 mesi ed è formato da tre fasi:
1) Ricerca: deve essere fatta non solo sul web ma anche su libri e riviste. Sul sito del CIRDE alla voce riviste trovate gli indici delle principali. Il lavoro di ricerca va tenuto aggiornato sino alla discussione anche per quel che riguarda le fonti (sentenze della Corte di Giustizia, ecc).
2) Lettura del materiale: può indurre a modificare lo schema che si era inizialmente proposto (no problem). E' necessario farsi un'idea chiara non solo dei problemi ma anche delle diverse opinioni espresse su di essi dalla dottrina o dalla giurisprudenza.
3) Redazione.. La tesi non deve essere un collage di opinioni altrui, cercate di esprimere le vostre (naturalmente avendo prima lette quelle degli altri).E' vietato "copincollare" (comunque me ne accorgerei) qualunque testo che non sia una norma. Si può invece citare fra virgolette. In ogni caso è sempre necessario citare in nota le fonti

Una buona tesi ha anche molte NOTE A FONDO PAGINA,che indicano la vastità e la profondità dell'analisi. Non si accettano tesi o parti di tesi non completate con le relative note.

CRITERI DI REDAZIONE
Le tesi devono essere scritte in Times New Roman 12 (9 per le note a fondo pagina), I paragrafi devono avere titolo (in corsivo) e numero. All'inizio deve figurare l'indice con i titoli dei capitoli e dei paragrafi. Alla fine va riportata la bibliografia econsultata, in ordine alfabetico. Ricordarsi di indicare anche le pagine e l'anno di pubblicazione dei lavori citati.

Prima di iniziare a scrivere la tesi occorre presentare uno schema e la bibliografia reperita, divisa per riviste (es Common Market Law Rev, Diritto dell'Unione europea,  ecc.)
La correzione avviene consegnando in cartaceo un capitolo per volta (ricordarsi di scrivere sempre il vostro nome e titolo della tesi e indirizzo  mail) e richiede normalmente un paio di settimane per ogni capitolo. Il capitolo deve essere completo di note e verrà corretto una volta soltanto

NON si accetta più di un capitolo alla volta


QUALCHE SUGGERIMENTO PRATICO
1) Iniziate il lavoro per tempo.
2)Curate non solo l'esposizione ma anche il ragionamento. Naturalmente ognuno ha il proprio stile ma potrebbe essere utile (anche se a titolo puramente indicativo) tenere presente la regola "max. 7". Dopo 7 righe chiedetevi se è tempo di mettere un punto. Dopo 7 pagine chiedetevi se è il caso di iniziare un nuovo paragrafo. E dopo 7 paragrafi è probabilmente giunto il momento di passare ad un altro capitolo.
3) Evitate di iniziare l'analisi partendo da "Adamo ed Eva": tutti sanno che la CEE è stata fondata nel 1958 ed è inutile ripeterlo nella vostra tesi. Alla fine del lavoro scrivete qualche pagina di conclusioni in cui evidenziate i punti principali del vostro ragionamento. 

INDICAZIONI BIBLIOGRAFICHE GENERALI
La tesi si fa consultando libri e riviste, Internet non basta.
Un elenco delle principali riviste di Diritto UE con i relativi indici è pubblicata sul sito www.cirde.unibo.it e sul sito della SIDI/Isil
Le sentenze della Corte di Giustizia dell'UE sono reperibili sul sito www.curia.eu

La tesi deve essere corredata da note bibliografiche a piè di pagina e da una bibliografia finale. Va inoltre inserto alla fine anche un elenco dell sentenze citate , co nome, data e numero di causa

 

CONSEGNA LAVORO

Assieme ad ogni capitolo va rinviato l'indice della tesiLa tesi una volta terminata dovrà non solo essere caricata online (sul sito lauree.unibo) ma anche consegnata o inviata IN CARTACEO, stampata fronte retro e rilegata in cartoncino leggero Non si approvano tesi che non siano state consegnate in tutte le loro parti Il caricamento sul sito di unibo non è sufficiente.

 

Published on: September 19 2010