Foto del docente

Lisa Borgatti

Professoressa ordinaria

Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali

Settore scientifico disciplinare: GEO/05 GEOLOGIA APPLICATA

Coordinatrice del Corso di Laurea in Ingegneria per l'ambiente e il territorio

Curriculum vitae

Lisa Borgatti ha conseguito nel 2000 la Laurea in Scienze Geologiche, indirizzo geologico-applicativo, presso il Dipartimento di Scienze della Terra dell'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia (DST UniMORE), con votazione 110/110 e lode, discutendo una tesi sulle cause di innesco e la evoluzione della frana del M. Valestra (relatore Prof. M. Pellegrini, SSD GEO/05). Nello stesso anno, nel corso della prima sessione, ha ottenuto l'Abilitazione alla Professione di Geologo, presso l'Università degli Studi di Parma. Dal 2001 al 2003 ha svolto il Dottorato di Ricerca in Geologia dell'Ambiente e del Territorio (II° Ciclo, Nuova Serie) presso il DST UniMORE, ottenendo il titolo di Dottore di Ricerca nel 2004 con una tesi sulle relazioni tra frane e variazioni climatiche dal Tardiglaciale all'attuale, con particolare riferimento alle Alpi orientali (relatore Prof. M. Soldati, SSD GEO/04).

Dal 2004 al 2007 ha svolto attività di ricerca presso il DST UniMORE, con assegni di ricerca nel SSD GEO/05, occupandosi dei rapporti tra fattori climatici ed idrogeologici nella modalità d'innesco ed evoluzione di frane complesse a cinematica lenta in ammassi rocciosi litologicamente e strutturalmente complessi.

Nel 2006 è stata professoressa a contratto presso il DST UniMORE per il corso Prospezioni Geognostiche (4 cfu, SSD GEO/05) del 2° anno della Laurea Specialistica in Scienze Geologiche. Nello stesso anno è stata professoressa a contratto presso UniMORE per i Corsi Speciali Abilitanti (Legge 143/2004 e dal D.M. 85/2005), con l'assegnazione di un modulo di Scienze Geologiche per la Classe di Concorso A060 - Scienze naturali, chimica e geografia, microbiologia.

Nel marzo del 2007 è risultata vincitrice nella procedura di valutazione comparativa per l'assunzione di ricercatori universitari nel SSD GEO/05 Geologia Applicata bandita presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università di Bologna. Ha preso servizio in qualità di ricercatrice non confermata il 1 ottobre 2007. Da allora, ha svolto con continuità la propria attività didattica, scientifica ed istituzionale presso la Facoltà, poi Scuola e ora Ambito di Ingegneria e Architettura dell'ALMA MATER STUDIORUM Università di Bologna, afferendo al Dipartimento di Ingegneria delle Strutture, dei Trasporti, delle Acque, del Rilevamento e del Territorio (DISTART), poi Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e dei Materiali (DICAM), poi Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali (DICAM). Nel 2010 ha ottenuto la conferma nel ruolo di Ricercatore Universitario.

A fine dicembre 2013 ha ottenuto l’Abilitazione scientifica nazionale per la II fascia dei professori universitari nel Settore Concorsuale 04/A3 – Geologia Applicata, Geografia Fisica e Geomorfologia, tornata ASN 2012 (dal 19/12/2013 al 19/12/2017).

Nel luglio del 2014 è risultata vincitrice della Procedura di Chiamata ex Art. 24 comma 6 legge 240/2010 per Professori di II fascia – prima tornata concorsuale 2014, Settore Concorsuale 04/A3 - SSD GEO/05 presso il DICAM e il 15 settembre 2014 ha preso servizio in qualità di professoressa associata presso il DICAM.

Nel marzo 2017 ha ottenuto l’abilitazione a professore di I fascia nella tornata ASN 2016, prima sessione (dal 30/03/2017 al 30/03/2023). Nel novembre 2018 ha ottenuto l’abilitazione alle funzioni di professore universitario di I fascia (SC 04/A3) nella tornata ASN 2013 (dal 19/11/2018 al 19/11/2024), in esecuzione della sentenza del Consiglio di Stato n. 5287/2017.

Dal 2008 è stata titolare di insegnamenti del SSD GEO/05 presso la Facoltà di Ingegneria, poi Scuola di Ingegneria e Architettura dell'Università di Bologna, ora Ambito di Ingegneria e Architettura: Geologia applicata (Laurea in Ingegneria per l’ambiente e il territorio, 6 CFU nel 2008 e in seguito, 3 CFU dal 2011), Geologia tecnica (Laurea Specialistica in Ingegneria per l’ambiente e il territorio, 6 CFU nel 2009), Esplorazione geologica del sottosuolo (Laurea Specialistica in Ingegneria per l’ambiente e il territorio, 6 CFU nel 2010), Engineering geology (Laurea Magistrale in Civil Engineering, 6 CFU, insegnamento in lingua inglese, dal 2010), Geologia (Laurea in Ingegneria civile, 2 CFU dal 2014), Applied and Environmental Geology (Laurea Magistrale in Low Carbon Technology and sustainable chemistry, 6 CFU, insegnamento in lingua inglese, dal 2018). È stata docente nell'ambito di Scuole di Dottorato, Master di 2° livello e scuole intensive internazionali.

È stata membro della Giunta del DICAM e del Consiglio della Scuola di Ingegneria e Architettura. Dall’ottobre 2018 svolge le funzioni di coordinatrice del Corso di Studio in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio, composto da un corso di laurea e uno di laurea magistrale, che prevede due curricula, di cui uno erogato in lingua inglese. Dal 2015 è responsabile delle attività di orientamento in qualità di Delegato del Direttore del DICAM e del Presidente della Scuola di Ingegneria e Architettura.

L'attività di ricerca è focalizzata sulla pericolosità ed il rischio da frana: i fattori condizionanti e di innesco a diversa scala temporale, la caratterizzazione geologico-tecnica e geomorfologica, la prospezione geognostica, il monitoraggio in sito e da remoto, la modellistica numerica, e la mitigazione, anche in siti con alta valenza ambientale e culturale o caratterizzati dalla presenza di infrastrutture strategiche, come discariche e condotte. Altri temi sono la valutazione dei rapporti tra geologia, sorgenti e deflussi superficiali e di base nei bacini montani in un contesto di variazioni climatiche, e lo studio dell'interazione tra opere di sbarramento fluviale e acquiferi in aree di conoide alluvionale in media e bassa pianura. È stata approfondita la documentazione geoarcheologica delle relazioni tra rischi geologici e insediamenti in tempi storici. In seguito al terremoto dell'Emilia, ha affrontato lo studio di fenomeni di liquefazione dei terreni nelle aree coinvolte, anche in relazione alla formazione di fenomeni di sprofondamento del piano di campagna in aree di pianura alluvionale non carsica. Le aree di ricerca sono situate in larga parte nell'Appennino settentrionale, nelle Alpi orientali e nella Pianura Padana.

Su queste tematiche, è tra gli autori di più di 110 pubblicazioni, di cui 64 indicizzate in Scopus e 43 in Web of Sciences. È stata relatrice di contributi orali e poster a convegni nazionali ed internazionali, per alcuni dei quali sono stati pubblicati atti con revisione tra pari. È stata Guest Editor di numeri speciali di riviste indicizzate (Geomorphology, Geografia Fisica e Dinamica Quaternaria, Rendiconti online della Società Geologica, Geosciences), oltre che di riviste nazionali (Giornale di Geologia Applicata) e atti di convegno locali. Svolge con continuità l’attività di revisore tra pari per diverse riviste internazionali. È stata membro di comitati organizzativi, oltre che convenor/chairperson e invited speaker in convegni internazionali e nazionali.

Dal 2007 ha coordinato le attività di ricerca e trasferimento tecnologico nell’ambito di convezioni istituzionali e contratti di ricerca con enti pubblici e soggetti privati, i cui temi sono stati anche oggetto di pubblicazione. Ha partecipato a diverso titolo a progetti di ricerca internazionali e nazionali, ammessi al finanziamento sulla base di bandi competitivi con revisione tra pari. Oltre a questo, ha partecipato alle attività di ricerca condotte nell’ambito di convenzioni istituzionali e contratti di ricerca con enti pubblici e soggetti privati.

È stata tutore e co-tutore di studenti di dottorato e di assegnisti di ricerca post-dottorato.

Da ottobre 2018 è associata all’Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica (IRPI), del Dipartimento Scienze del Sistema Terra e Tecnologie per l’Ambiente del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR).

È socia della Associazione di Geologia Applicata e Ambientale AIGA e membro eletto del Comitato Direttivo (2018-2021). È socia della International Association of Engineering Geology (IAEG) ed è stata membro eletto del Comitato Direttivo della sezione italiana (2016-2019). È socia della EGU.

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.