Foto del docente

Laura Pasquini

Professoressa a contratto

Dipartimento di Storia Culture Civiltà

Curriculum vitae

Storica dell'arte medievale ha affrontato in varie pubblicazioni temi attinenti all’archeologia cristiana, fra Ravenna e Costantinopoli. Si è quindi orientata verso tematiche di iconografia medievale, in prospettiva iconologica, con particolare riguardo ai pavimenti musivi dei secoli XI-XIII, intesi come veicoli di rilevanti motivi simbolici. Gli interessi di ricerca vanno dall'approfondimento di specifiche tematiche iconologiche dalla Tarda Antichità all'Età moderna con particolare attenzione all'iconografia dantesca, alla rappresentazione figurata della città di Bologna e alle immagini del diavolo e dell’inferno nel Medioevo. Autrice di numerose pubblicazioni ha curato e tuttora segue l'allestimento di mostre tematiche.

 

Formazione

laureata il 6 luglio 1988 presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna nel maggio del 1990 ha conseguito la borsa di studio, perfezionamento e ricerca presso la Scuola Diretta a Fini Speciali per Archivisti di Ravenna classificandosi al primo posto nella graduatoria relativa alla disciplina di “Scienze Ausiliarie della Storia”. Nel maggio 1991 ha vinto una delle tre borse relative al Dottorato di Ricerca in Archeologia Tardoantica e Medievale e ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca il 24 giugno del 1994 con una tesi dal titolo Stucchi dell’Area altoadriatica alla fine della Tarda Antichità. Nel luglio del 1994 ha superato con il massimo dei voti l’esame di diploma di Perfezionamento in Archeologia presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna con una tesi sulla scultura decorativa della chiesa di S. Polieucto a Costantinopoli. Nel marzo 1999 ha vinto la Borsa di Studio Post –Dottorato in Scienze Umanistiche – Scienze dell’Antichità, presso l’Università degli Studi di Bologna con un progetto di ricerca teso all’approfondimento del tema e all’edizione della monografia sulla Decorazione a Stucco in Italia Tardo Antico e Alto Medioevo. Nel dicembre 2001 ha vinto il concorso come Tecnico Laureato – Area Tecnica Tecnico Scientifica ed Elaborazione Dati. In qualità di tecnico di ricerca presso il Dipartimento di Storia culture civiltà, svolge attività di catalogazione e ricerca in campo iconografico nell’àmbito cronologico che va dal Tardo Antico al Rinascimento, cura nella Redazione del DiSCi la pagina Facebook e la Newsletter e tiene, su richiesta dei docenti, laboratori di iconografia medievale di supporto alla didattica per gli studenti dei corsi triennali e magistrali. Nell’aprile 2017 ha conseguito l’ABILITAZIONE SCIENTIFICA NAZIONALE nei settori concorsuali 10/B1 – Storia dell’Arte e 10/A1-Archeologia.

 

Attività didattica

Nel gennaio del 1997 ha ottenuto l’incarico per l’anno accademico 1996/1997 di Collaboratore di supporto all’attività dell’insegnamento di “Inquadramento Storico dell’Emilia Romagna dal V al XII secolo” presso il corso di Laurea in Conservazione dei Beni Culturali di Ravenna. Tale incarico è stato in seguito rinnovato per il successivo anno accademico 1997/1998. Nel maggio 2003 ha avuto un incarico in qualità di docente collaboratore per l’insegnamento di Storia del Cristianesimo nell’àmbito del Master istituito dalla Facoltà di Beni Culturali dell’Università di Bologna in Conservazione e gestione delle Raccolte in Archivio e Biblioteca e Trattamento informatico dei flussi documentali. In questo contesto ha tenuto alcuni seminari sull’Iconografia cristiana e medievale. Dal 2008 a tutt’oggi è docente presso la Scuola Estiva Internazionale di Studi Danteschi (Ravenna/Verona) - organizzata dall’Università Cattolica - sede di Milano - e il Centro Dantesco dei Frati Minori Conventuali di Ravenna con lezioni/visite ai luoghi danteschi della città di Ravenna e lezioni su temi specifici relativi al rapporto fra Dante e l’arte.

 

Attività scientifica

Ha collaborato con il Museo Archeologico Nazionale di Parma nella direzione di diversi scavi nel centro storico della città e nella provincia; ha preso parte alla campagna di scavi dell’università di Gent svoltasi a Pessinunte (Turchia) nell’estate del 1990, sotto la direzione del prof. J. Devreker e alla campagna di scavo dell’Università di Bologna in Siria (Bosra) nell’ottobre 1999, sotto la direzione della prof. ssa Raffaella Farioli Campanati. Ha partecipato a una cinquantina di convegni e congressi nazionali e internazionali in Italia e all’estero dal 1994 sino a oggi; ha partecipato a un progetto PRIN 2010 e a un progetto FARB 2012 su tematiche interdisciplinari di tecnologie, storia e archeologia del territorio.

Ha effettuato la ricerca e raccolta iconografica per l’allestimento della Mostra Bologna città delle Torri attraverso la storia, l’arte e la tecnica, Bologna 20 maggio-20 giugno 2009; ha collaborato all’allestimento del Museo digitale dedicato a Federico II in Jesi, inaugurato nel 2017; ha collaborato e tuttora collabora, come membro del comitato scientifico all’allestimento di mostre tematiche temporanee.

Laura Pasquini è Socio fondatore dell’Associazione Italiana per lo Studio e la Conservazione del Mosaico (AISCOM), Socio corrispondente della Deputazione di Storia Patria per le Province di Romagna, membro del Progetto internazionale Dante e l’arte.