Foto del docente

Geraldina Boni

Professoressa ordinaria

Dipartimento di Scienze Giuridiche

Settore scientifico disciplinare: IUS/11 DIRITTO CANONICO E DIRITTO ECCLESIASTICO

Curriculum vitae

Geraldina Boni, dopo la Maturità Classica nel 1983 con la votazione di 60/60, ha conseguito il diploma di Laurea in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Bologna il 24 gennaio 1989, riportando la votazione di centodieci su centodieci e lode, discutendo una tesi in Diritto Ecclesiastico intitolata “Libertà religiosa, libertas Ecclesiae e limiti alla libertà di associazione. Il caso dell'Opus Dei” con il Prof. Giuseppe dalla Torre. Dall'anno di conseguimento della laurea ha seguito le attività didattiche e scientifiche della Cattedra di Diritto Ecclesiastico della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Bologna sotto la guida del Prof. Giuseppe Dalla Torre, collaborando all'organizzazione di seminari e ausiliando gli studenti nella redazione delle tesi di laurea. È inoltre membro delle Commissioni di esame di Diritto Ecclesiastico presso la Facoltà di Giurisprudenza (ora Dipartimento di Scienze Giuridiche) dell'Università degli Studi di Bologna dall'anno accademico 1989-90 ad oggi, Commissioni presiedute prima dal Prof. Giuseppe Dalla Torre, poi dal Prof. Raffaele Botta, e in seguito dal Prof. Giovanni Cimbalo, con i quali ha sempre collaborato attivamente. Dall'anno accademico 1991-92 ad oggi è anche membro delle Commissioni di esame di Diritto Canonico presiedute dal Prof. Andrea Zanotti; da tale data partecipa pienamente alle iniziative didattiche e scientifiche della Cattedra di Diritto Canonico. Dall'anno accademico 2002-2003 presiede le Commissioni di esame di Storia del Diritto Canonico; e dall'anno accademico 2004-2005 presiede le Commissioni di esame di Diritto Canonico all'interno del Corso di Laurea presso la sede di Ravenna della Dipartimento di Scienze Giuridiche di Bologna.

Nel 1989 ha partecipato al concorso per l'ammissione alla Scuola di Specializzazione in Diritto Ecclesiastico e Canonico presso l'Università degli Studi di Napoli “Federico II” e, superate le prove scritte e orali, si è immatricolata al I anno di corso per l'anno accademico 1989/90; ha frequentato le previste lezioni, sostenendo il gruppo di esami del I anno. Nel frattempo ha vinto il concorso pubblico per l'ammissione al Dottorato di Ricerca in Diritto Canonico ed Ecclesiastico presso l'Università degli Studi di Roma “La Sapienza”; ha quindi sostenuto, dopo i tre anni di frequenza, di fronte alla Commissione nazionale ministeriale a Roma, l'esame finale e conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Diritto Canonico ed Ecclesiastico il 14 luglio 1994, discutendo una tesi intitolata “La condizione dell'Ordine di Malta in Italia. Con particolare riferimento al trattamento tributario”. Ha conseguito la Licenza in Diritto Canonico presso la Pontificia Università Lateranense il 27 giugno 1994 riportando il massimo dei voti - qualifica Summa cum laude e votazione 90/90 -, con una tesi intitolata “La questione dell'inseparabilità tra contratto matrimoniale e sacramento nel matrimonio dei battezzati”. Ha conseguito il Dottorato in Diritto Canonico presso la Pontificia Università Lateranense il 14 febbraio 2000 riportando il massimo dei voti - qualifica Summa cum laude e votazione 90/90 -, con una tesi intitolata “La rilevanza del diritto secolare nella disciplina del matrimonio canonico”.

Nel 1995 ha vinto il concorso pubblico per un posto di Ricercatore Universitario in Diritto Canonico ed Ecclesiastico per il gruppo di discipline N06 - Diritto Ecclesiastico presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Bologna ed è entrata in servizio come Ricercatore in data 1-11-1995. Trascorso il triennio, in data 1-11-1998, è stata confermata come Ricercatore Universitario per il settore scientifico disciplinare N12X. Negli anni accademici 2002-2003 / 2003-2004 / 2004-2005 le è stato affidato l'insegnamento di Storia del Diritto Canonico (IUS/11) attivato presso il Corso di Laurea Specialistico Biennale in Giurisprudenza - Piano metodologico della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Bologna.

Il 12 settembre 2001 ha presentato una relazione al XXXIII Congresso Nazionale di Diritto Canonico, svoltosi a Terni dall'11 al 14 settembre 2001 e dedicato a Il matrimonio tra cattolici e islamici: relazione intitolata “Disciplina canonica universale circa il matrimonio tra cattolici e islamici”. Il 10 ottobre 2002 ha tenuto una Conferenza nel Palazzo della Cancelleria Apostolica a Roma nell'ambito delle Riunioni Culturali organizzate dall'Arcisodalizio della Curia Romana: conferenza intitolata “AIDS ed esclusione del bonum prolis”. Il 9 settembre 2003 ha presentato una relazione al XXXV Congresso Nazionale di Diritto Canonico, svoltosi a Ariccia dall'8 all'11 settembre, sul tema I diritti fondamentali del fedele a vent'anni dalla promulgazione del Codice: relazione intitolata “Uguaglianza fondamentale dei fedeli nella dignità e nell'azione”. Ha organizzato, in collaborazione con il Prof. Andrea Zanotti, su incarico del Rettore dell'Ateneo bolognese, un Convegno intitolato Il Codice di Diritto Canonico e il nuovo Concordato vent'anni dopo, svoltosi a Bologna il 29-30 ottobre 2004. Il 7 dicembre 2004 ha svolto una relazione sulla Povertà nella Chiesa cattolica nell'ambito del Convegno organizzato a Roma (nei giorni 6-8 dicembre) dall'Unione Giuristi Cattolici Italiani, Convegno intitolato La povertà problema di giustizia.

Nel 2002 è stata eletta e nominata membro della commissione di concorso per un posto di ricercatore universitario per il settore scientifico disciplinare IUS/11 bandito dalla Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Bari, e ha adempiuto il suo incarico. È stata componente delle commissioni per l'esame di avvocato, sessione 2004, per la Corte di Appello di Bologna.

È membro dell'Associazione Canonistica Italiana, dell'Associazione dei Docenti delle Discipline Ecclesiasticistiche, Canonistiche e Confessionali nelle Università Italiane e della Consociatio internationalis studio iuris canonici promovendo

Il 16 luglio 2003 è stata dichiarata idonea a seguito di procedura di valutazione comparativa a un posto di Professore associato presso la Facoltà di Giurisprudenza della Libera Università Maria Santissima Assunta di Roma per il settore scientifico disciplinare IUS/11. È stata chiamata presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Bologna su posto di Professore di seconda fascia per il settore scientifico disciplinare IUS/11, per l'insegnamento di Storia del Diritto Canonico, dal Consiglio di Facoltà del 21 gennaio 2004, e ha preso servizio il 20 gennaio 2005. Nell'anno accademico 2004-2005 le è stato affidato l'insegnamento di Diritto Canonico (IUS/11) all'interno del Corso di Laurea in Scienze Giuridiche attivato presso la sede di Ravenna della Facoltà di Giurisprudenza di Bologna.

È stata responsabile del Progetto di ricerca ex-quota 60%, avviato nell'anno 2000 e concluso nel 2005, presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche “A. Cicu”, Facoltà di Giurisprudenza, Università degli Studi di Bologna - per il settore scientifico disciplinare N12X - IUS/11 (approvato dal Comitato Scientifico 12), Progetto di ricerca intitolato: “Matrimonio canonico e matrimonio civile: due modelli e due legislazioni a confronto”. È stata titolare a partire dal 2006 di un altro Progetto di Ricerca sull'identificazione delle modalità tecniche attraverso cui si attribuisce efficacia nell'ordinamento giuridico italiano a norme di produzione confessionale, in particolare a norme dell'ordinamento canonico, nonché sul fenomeno della dilatazione della negoziazione con le confessioni religiose per determinare la disciplina di rilevanti materie. Per quanto riguarda gli argomenti dei progetti di ricerca successivi si rinvia alla voce apposita (Temi di ricerca).

Le è stato affidato l'insegnamento di Diritto Ecclesiastico (IUS/11) presso il Master universitario (di primo livello) Beni Culturali Ecclesiastici attivato per l'anno accademico 2002-2003 presso l'Università degli Studi di Bologna (in collaborazione tra la Facoltà di Giurisprudenza e la Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali - sede di Ravenna -); ha svolto tale corso anche nell'edizione 2003-2004, in quella del 2004-2005, in quella del 2005-2006 ed in quella del 2006-2007 del medesimo Master, del Consiglio Scientifico del quale ha sempre fatto parte. Nell'anno accademico 2004-2005 ha ottenuto l'incarico per l'insegnamento di “Legislazione canonica per gli edifici di culto” presso il Corso di Alta Formazione in “Arte Architettura e Liturgia. Il progetto degli edifici sacri”.

In data 7 settembre 2005 stata designata dalla Conferenza Episcopale Italiana quale membro della Commissione bilaterale incaricata di predisporre le bozze delle intese volte a definire, ai sensi dell'art. 11 dell'Accordo del 18 febbraio del 1984 tra l'Italia e la Santa Sede, lo stato giuridico, l'organico e le modalità con cui assicurare l'assistenza spirituale ai cattolici ospitati nelle cosiddette strutture di convivenza obbligata.

Il 3 maggio 2005 ha tenuto una relazione intitolata “La sussidiarietà nell'ordinamento canonico” nell'ambito del Seminario organizzato dalla Cattedra di Diritto Regionale della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Bologna sul tema “La sussidiarietà nell'esperienza giuridica”. Il 5 settembre 2006 ha svolto una relazione, intitolata “Il diritto del fedele al giudizio” al XXXVIII Congresso Nazionale di Diritto Canonico, svoltosi a Baia delle Zagare (Foggia) dal 4 al 7 settembre 2006 sul tema “Il giudizio di nullità matrimoniale dopo l'Istruzione “Dignitas connubii”.

Il 30 gennaio 2006 è stata dichiarata idonea a seguito di procedura di valutazione comparativa a un posto di Professore di prima fascia presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Bologna per il settore scientifico disciplinare IUS/11. È stata chiamata presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Bologna su posto di Professore di prima fascia per il settore scientifico disciplinare IUS/11, per l'insegnamento di Diritto Canonico presso la sede di Ravenna della medesima Facoltà, dal Consiglio di Facoltà del 15 marzo 2006. Ha preso servizio il 1 ottobre 2006.

Il 1 giugno 2007 ha svolto a una relazione sul tema “La libertà di giurisdizione della Chiesa cattolica in materia matrimoniale e i poteri autoritativi della magistratura italiana” nel corso nel Seminario, organizzato dalla Libera Università Maria Santissima Assunta di Roma, intitolato “Sovranità della Chiesa e giurisdizione dello Stato”. Il 29 settembre 2007 ha tenuto una relazione sul tema “Sviluppi della canonistica ai tempi di Matilde di Canossa” presso il Convegno intitolato “Il contributo del monastero di S. Benedetto Polirone alla cultura giuridica italiana (secc. XI-XVI)” organizzato dalla Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Bologna presso S. Benedetto Po (Mantova). Nell'ottobre 2007 ha svolto un modulo di insegnamento di “Diritto e legislazione” presso il Master in Conservazione, valorizzazione e fruizione dei beni archivistici e librari, pubblici ed ecclesiastici, della Sicilia occidentale della Facoltà di conservazione dei beni culturali di Ravenna (sede di Trapani).

A partire dall'anno 2008 è membro della Redazione della rivista "Quaderni di Diritto e Politica Ecclesiastica", fascicolo n. 2. 

Con decreto del rettore dell'Università degli Studi di Perugia del 28 dicembre 2007 è stata nominata membro della Commissione giudicatrice agli esami per il conferimento del titolo di Dottore di ricerca in “Diritto ecclesiastico – Diritto canonico” – XVIII e XX ciclo, e ha adempiuto il suo incarico in data 15 febbraio 2008.

Il 16 aprile 2008 è intervenuta tra i relatori del Convegno “Salviamo un Codice 2008” – “Il restauro del manoscritto Decretum Gratiani (ms. Piana 3.207)”, organizzato presso la Biblioteca Malatestiana di Cesena. Il 30 maggio 2008 ha presieduto la sessione pomeridiana del Convegno “Luoghi del giure. Prassi e dottrina giuridica tra politica, letteratura e religione” svoltosi a Bologna presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Bologna “Alma Mater Studiorum”. Il 19 dicembre 2008 ha svolto una videoconferenza intitolata “Il diritto alla riservatezza tra ordinamento canonico e ordinamento dello Stato italiano” nell'ambito del Dottorato di ricerca “Diritti e libertà fondamentali negli ordinamenti giuridici contemporanei” (XXIII ciclo) della Facoltà di Giurisprudenza della Libera Università Maria Santissima Assunta di Palermo.

Le è stato affidato e ha svolto l'insegnamento “Legislazione civile e canonica” presso il Corso di Alta Formazione in “Progettazione di Chiese” organizzato dall'Ateneo bolognese per l'anno accademico 2007-2008. Nell'anno accademico 2007-2008 ha organizzato con il collega Prof. Andrea Zanotti un seminario intitolato “Sangue e diritto in una visione religiosa del mondo”; atteso il grande interesse che la tematica ha suscitato, si è deciso di continuare ad analizzarla in un ulteriore seminario, avviato per l'anno accademico 2008-2009, incentrato su: “Il corpo e il sangue: dall'antropologia al diritto negli ordinamenti religiosi”. L'esito di queste ricerche è sedimentato in un volume monografico (l'ottavo per Geraldina Boni) scritto in collaborazione con il suddetto Prof. Andrea Zanotti ed edito dalla casa editrice Il Mulino. Il volume "Sangue e diritto nella Chiesa. Contributo ad una lettura dell'Occidente cristiano" ha ottenuto il prestigioso riconoscimento della menzione tra "I Libri dell'anno nella Scienza Giuridica 2009", premio consegnato a Roma il 13 dicembre 2010. Il 5 giugno 2009 ha partecipato al Seminario organizzato dalla Libera Università Maria Santissima Assunta di Roma sul tema “Educazione e religione” con un contributo su “Il ruolo attivo dei laici nel munus docendi. I laici educatori nella Chiesa di oggi”. Il 23 aprile 2010 ha tenuto una relazione a Roma nell'ambito del II Seminario dell'"Archivio Giuridico" sui fondamenti del diritto europeo: relazione dal titolo "Il principio di sussidiarietà nell'ordinamento canonico". In data 26 novembre 2010 ha ricevuto incarico dal Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi di redigere uno studio storico-giuridico sulla canonizzazione dei santi “combattenti”: ha quindi pubblicato un volume su questo tema per i tipi della Libreria Editrice Vaticana.

Dopo essere stata confermata, con D.D. rep. n. 679-2010 prot. n. 12617 del 18-03-2010 è stata inquadrata nel ruolo dei Professori Ordinari per il settore scientifico disciplinare IUS/11 presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Bologna a decorrere dal 01-10-2009.

Nell'anno accademico 2009-2010 ha organizzato con il Prof. Andrea Zanotti il seminario dal titolo “La normativa relativa al matrimonio nel quadro delle problematiche derivanti dalle attuali evoluzioni tecnico-scientifiche” in collaborazione con il Tribunale Ecclesiastico Flaminio. Sempre insieme al Prof. Andrea Zanotti ha organizzato, per l'anno accademico 2010-2011, il seminario dal titolo "La nullità del matrimonio religioso, in particolare di quello canonico, tra diritto sostanziale e diritto processuale". Ha predisposto la relazione per l'inaugurazione dell'Anno Giudiziario 2011 del Tribunale Ecclesiastico Regionale Calabro che si è tenuta martedì 8 febbraio 2011 presso il Seminario arcivescovile “Pio XI” di Reggio Calabria: la relazione è intitolata "Profili giuridici e urgenze pastorali del matrimonio tra cattolici e musulmani".

In data 22 marzo 2011 è stata nominata da papa Benedetto XVI Consultore del Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi.

Il 15 dicembre 2011 ha svolto una conferenza intitolata “I santi combattenti nella storia della Chiesa” nell'ambito dei Seminari per professori della Facoltà di Diritto Canonico della Pontificia Università della Santa Croce di Roma. Il 20 gennaio 2012 ha svolto una conferenza - con Andrea Zanotti - su “Sangue e diritto nella Chiesa. Contributo ad una lettura dell'Occidente cristiano” nell'ambito del ciclo di seminari “Corpi storia società” organizzato dalla Prof.ssa Claudia Pancino (Laurea Magistrale in Antropologia culturale ed etnologia”) presso il Dipartimento di discipline storiche, antropologiche e geografiche dell'Università di Bologna.

Con D. del Rettore dell'Università di Roma Tre n. 1766-2011 del 28-10-2011 è stata nominata membro della Commissione per la procedura di chiamata per 1 posto di Professore universitario di I fascia - Facoltà di Giurisprudenza SSD IUS/11, Diritto Canonico e Diritto Ecclesiastico, e nei giorni 11 e 12 giugno 2012 ha adempiuto a tale incarico. È stata componente delle commissioni per l'esame di avvocato, sessione 2011, per la Corte di Appello di Bologna. Nel 2012 è stata scelta come valutatore delle candidature pervenute per l'ammissione ai corsi del Dottorato di Ricerca in Scienze canonistiche ed ecclesiasticistiche (Spazio pubblico e religioni - IUS/11) presso l'Ateneo di Macerata. Con delibera del Consiglio della Facoltà di Giurisprudenza di Bologna del 21/11/2011 è stata nominata membro del Consiglio di Amministrazione del Collegio dei Fiamminghi “Jean Jacobs”. Con D.D. Rep. 1440 Prot. 19886 del 06/05/2013 è stata nominata membro della Commissione giudicatrice della valutazione comparativa per titoli e discussione pubblica per il reclutamento di un posto di ricercatore con rapporto di lavoro a tempo determinato ai sensi dell'art. 24 comma 3 lettera a) della legge n. 240 del 2010 emanato con D.D. 1080 del 05/04/2013 per il programma/progetto di ricerca dal titolo “Le dinamiche evolutive del matrimonio canonico e della sua efficacia nell'ordinamento italiano”, SSD IUS/11, per le esigenze del Dipartimento di Scienze Giuridiche “A. Cicu” dell'Alma Mater Studiorum - Università di Bologna; ha adempiuto a tale incarico nei giorni 22 maggio e 27 giugno 2013.

Il 5 dicembre 2012 ha svolto a Palermo, presso la Libera Università Maria Santissima Assunta, insieme al Professor Andrea Zanotti, una lezione dal titolo “La Chiesa tra nuovo paganesimo e oblio” nell'ambito del Dottorato di Ricerca in “Diritti e Libertà Fondamentali”.

Dal 2012 è membro del Comitato scientifico della rivista “Ius Ecclesiae”. Dal 2013 è membro della Direzione scientifica della rivista “Ephemerides Iuris Canonici”.

Con Decreto del 17 giugno 2013 del Rettore dell'Università degli Studi di Milano è stata nominata membro della Commissione giudicatrice per l'esame finale del corso di Dottorato di Ricerca in Filosofia del Diritto (curriculum in Discipline Canonistiche e Ecclesiasticistiche) afferente alla Scuola di Dottorato in Scienze Giuridiche, con sede amministrativa presso l'Università degli Studi di Milano; ha adempiuto tale incarico in data 18 settembre 2013.

Con il Prof. Andrea Zanotti ha organizzato il Convegno Nazionale dell'Associazione delle Discipline Ecclesiasticistiche e Canonistiche (ADEC) dal titolo “Per una disciplina che cambia. Il diritto canonico e il diritto ecclesiastico nel tempo presente”, che si è svolto a Bologna dal 7 al 9 novembre 2013. Nei giorni 28 e 29 gennaio 2014 ha svolto un ciclo di lezioni sul tema Diritto e storia sociale. Materiali per uno studio della storia della Chiesa all'interno della Winter School intitolata Fidei Memoria. Metodologie di ricerca per la storia delle religioni, organizzata dall'Istituto Superiore di Scienze Religiose “Santa Maria di Monte Berico” di Vicenza.

È stata nominata tra i componenti del Panel per l'Area 12 (Scienze Giuridiche) in relazione alla Commissione per la Valutazione della Ricerca di Ateneo (VRA) (Prot. 16028 del 19 marzo 2014).

Il 13 maggio 2014 ha svolto una conferenza dal titolo Il diritto penale nello Stato della Città del Vaticano: in particolare le applicazioni giurisprudenziali presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza.

In data 23 ottobre 2014 ha svolto una conferenza all'Università statale di Milano, presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche “Cesare Beccaria”, dal titolo L'astensione dal cibo nel diritto canonico.

Il 19 settembre del 2014 a Washington è stata eletta nel Consiglio Direttivo della Consociatio internationalis studio iuris canonici promovendo.

Il 19 dicembre 2014, presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche di Bologna, ha trattato de La canonizzazione dei santi combattenti: questioni giuridiche aperte in una relazione all'interno del Convegno intitolato Il martirio e la spada fra storia, diritto e religione.

Insieme alla collega Alessia Legnani Annichini ha curato l'organizzazione e il coordinamento scientifico del Convegno intitolato La rinuncia al trono di Pietro che si è svolto il 20 marzo 2015 presso la sede ravennate della Scuola di Giurisprudenza di Bologna: all'interno del medesimo ha tenuto una relazione su La rinuncia di papa Benedetto XVI e il diritto canonico vigente.

L'11 aprile 2015 ha inaugurato il “Percorso Matildico” nella Basilica Polironiana a San Benedetto Po con una relazione sul tema: La spiritualità di Matilde di Canossa nella temperie culturale del suo tempo.

Con Decreto del Rettore dell'Università degli Studi di Macerata n. 51 del 20 gennaio 2015 (Prot. n. 1158) è stata nominata quale componente la Commissione per l'esame finale del Corso di Dottorato in Scienze Giuridiche - curriculum Scienze Canonistiche ed Ccclesiasticistiche, sessione 2015; ha adempiuto a tale incarico in data 22 aprile 2015.

Ha svolto a Palermo, il 12 maggio 2015, una lezione dal titolo “La rinuncia di papa Benedetto XVI e il diritto canonico vigente” presso il Dottorato “Diritti e libertà fondamentali negli ordinamenti giuridici contemporanei” attivato dal Dipartimento di Giurisprudenza della LUMSA (Sede di Palermo).

Il 22 maggio alle ore 15.00 ha svolto a Roma, nell'ambito della Scuola di Alta Formazione in Diritto Canonico Ecclesiastico e Vaticano della LUMSA, una lezione di due ore dal titolo “La rinuncia del pontefice, pastore dalla Chiesa universale e sovrano dello Stato della Città del Vaticano”.

A partire dal fascicolo 1 del volume CCXXXV del 2015 è condirettore e membro della Direzione scientifica della rivista Archivio Giuridico.

In data 19 settembre 2016 ha svolto una conferenza intitolata “Il Cardinale Soglia Ceroni e il suo contributo al diritto canonico” nell’ambito del convegno tenutosi a Casola Valsenio (RA) su “Il Card. Giovanni Soglia Ceroni servitore di cinque Papi”.

Il giorno 14 gennaio 2016 ha tenuto la lezione di apertura della Celebrazione Accademica di San Raimondo di Penyafort su La rinuncia del romano pontefice:la causa e l’incidenza di un fatto giuridico straordinario, presso la Pontificia Università della Santa Croce.

Ha svolto una relazione intitolata La riforma del processo di nullità matrimoniale. Osservazioni critiche in vista di un’auspicabile emenda all’interno dell’incontro organizzato dall’Associazione “Amici dei Quaderni di diritto e politica ecclesiastica” sul tema “Sveltire la fine? Il matrimonio tra riforme canonistiche e ricadute civilistiche”, che ha avuto luogo presso la sede del Mulino (Strada Maggiore 37, Bologna) il 21 gennaio 2016.

Il 25 novembre 2016 ha svolto una relazione dal titolo Riforma del processo di nullità matrimoniale e questioni emergenti in tema di exequatur delle sentenze canoniche, nell’ambito della III Giornata Canonistica Beneventana Le sfide delle famiglie tra diritto e misericordia. Confronti ad un anno dalla riforma del processo di nullità matrimoniale nello spirito dell’Amoris laetitia, presso l’Università degli Studi Giustino Fortunato di Benevento.

In data 2 dicembre 2016, presso l’Ambrosianeum - Via delle Ore 3 - Milano ha tenuto una conferenza intitolata Nuovi problemi per l’exequatur delle sentenze canoniche di nullità matrimoniale dopo la riforma del processo di Papa Francesco?

Il giorno 9 maggio 2017 ha svolto una lezione dal titolo “La riforma del processo di nullità matrimoniale: profili di legalità e giusto processo” all’interno del Seminario “Camminare insieme. Percorsi canonistici in prospettiva multidisciplinare” presso l’Università degli Studi di Genova.

Il 5 luglio 2017 a Borca di Cadore (BL) ha svolto una relazione al XLIV Incontro di studio e approfondimento sul Codice di Diritto Canonico “La riforma del processo canonico per la dichiarazione di nullità del matrimonio”: relazione dal titolo “La riforma del processo matrimoniale canonico. Osservazioni e questioni aperte”.

È membro del Collegio dei Docenti del Dottorato di ricerca in Scienze giuridiche dell’Università di Bologna.

Durante il XVI Congresso internazionale di Diritto Canonico svoltosi a Roma dal 4 al 17 ottobre 2017 è stata nuovamente eletta quale membro del Consiglio Direttivo della Consociatio internationalis studio iuris canonici promovendo.

Il 2 marzo 2018 ha svolto una relazione su “Diritto canonico e strutture pastorali di governo di una ‘Chiesa in uscita’” all’interno del convegno dal titolo “‘Tanto lontano dalla vita?’. Il diritto canonico nel processo di formazione della professionalità del giurista” organizzato dal Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia.