Foto del docente

Francesco Rosario Ferraro

Professore ordinario

Dipartimento di Fisica e Astronomia "Augusto Righi"

Settore scientifico disciplinare: FIS/05 ASTRONOMIA E ASTROFISICA

Coordinatore del Corso di Dottorato in Astrofisica

Temi di ricerca

Parole chiave: evoluzione stellare dinamica stellare sistemi stellari struttura della galassia

Le principali linee di ricerca di FRF possono essere schematicamente elencate come segue: (1) test osservativi della teoria dell'evoluzione stellare; (2) studio delle popolazioni stellari risolte (nella nostra galassia e nel gruppo locale) nel quadro della comprensione dei processi di formazione delle galassie; (3) effetti della dinamica dei sistemi stellari sull'evoluzione "passiva" delle stelle e sui sistemi binari e loro evoluzione (variabilita', emissione X, etc).

FRF sta coordinando una serie di progetti volti allo studio delle popolazioni risolte negli ammassi stellari (AS) densi, con lo scopo di comprenderne i meccanismi di formazione, le proprieta' strutturali e l'evoluzione dinamica, da cui estrarre poi preziose informazioni sulla storia evolutiva della nostra galassia e delle galassie in generale. Tale ricerca coinvolge un vasto gruppo di scienziati di fama internazionale ed e` condotta attraverso osservazioni fotometriche e spettroscopiche di altissima qualita`, sia dallo spazio che da Terra, coadiuvate da opportuni modelli teorici e simulazioni dinamiche. 


ECCELLENZA DELLA RICERCA E IMPATTO SCIENTIFICO - La ricerca condotta dal FRF e dal gruppo che egli coordina ha un forte impatto in diversi campi dell'astrofisica moderna e della fisica fondamentale, dalla comprensione dei meccanismi di formazione della Galassia, fino alla determinazione dell'equazione di stato della materia a densita` nucleari. L'enorme quantita` di tempo osservativo assegnato ai piu` grandi telescopi da Terra e dallo spazio e' un'ulteriore garanzia del livello di ECCELLENZA di questo tipo di ricerca: negli ultimi anni oltre 200 orbite di osservazione con i telescopi spaziali HUBBLE, e oltre 300 ore di osservazione ai piu' grandi telescopi ottici al mondo (il Very Large Telescope-ESO, il Large Binocular Telescope, LBT, il telescopio Keck) sono state assegnate a progetti coordinati da FRF. E' da sottolineare che il tempo di osservazione a telescopi di queste dimensioni viene assegnato da un comitato internazionale di esperti, attraverso una severa selezione a livello mondiale.

I risultati ottenuti da FRF e dal suo gruppo di ricerca sono di grandissimo rilievo: negli ultimi anni ben tre scoperte hanno meritato la pubblicazione sulla prestigiosa rivista Nature: l'identificazione di un probabile "frammento primordiale" del Bulge della Galassia (Ferraro et al. 2009, Nature, 462, 483), la rivelazione di due sequenze di Blue Stragglers nell'ammasso globulare M30 (Ferraro et al. 2009, Nature, 462, 1028) e la definizione di un orologio capace di stimare lo stato di evoluzione dinamico dei sistemi stellari (Ferraro et al 2012, Nature, 492, 393). Durante gli ultimi 10 anni FRF ha pubblicato un totale di 130 articoli sulle piu' prestigiose riviste INTERNAZIONALI di Astrofisica (Nature, Astrophysical Journal, Astronomical Journal, Monthly Notices of the Royal Astronomical Society e Astronomy & Astrophysics). La media di un articolo al mese  (negli ultimi 10 anni) rappresenta uno dei  tassi  di produttivita' scientifica piu' alti del Dipartimento di Fisica e Astronomia,  della Facolta' e dell'intero Ateneo. L'elevato impatto scientifico di questi risultati e' dimostrato da: (a) le molteplici citazioni nelle review annuali a cura di V. Trimble che commentano le piu' importanti scoperte scientifiche nel campo dell'astrofisica (da notare che gli oltre 500 articoli pubblicati da FRF contano oltre 13000 citazioni in letteratura); (b) il fatto che varie scoperte hanno meritato press release da parte delle agenzie spaziali europee ed americane (ESO, NASA, ESA, INAF, vedi Link), riprese e diffuse anche dall'UFFICIO STAMPA dell'UNIVERSITA` DI BOLOGNA, oltre che da molti quotidiani nazionali (La Repubblica, il Resto del Carlino) e varie riviste di divulgazione internazionali (Sky and Telescope, etc). FRF e` stato dal 2011 al 2016 coordinatore del progetto COSMIC-LAB, finanziato dalla Comunita` Europea nell'ambito delle Advanced Grant del Programma Quadro FP7 con un grant di circa 1.9 milioni di Euro.

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.