Foto del docente

Francesco Carbognin

Professore associato

Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica

Settore scientifico disciplinare: L-FIL-LET/11 LETTERATURA ITALIANA CONTEMPORANEA

Contenuti utili

Richiesta e redazione Tesi di Laurea e Tesi di Laurea Magistrale

Il docente prende in considerazione richieste di tesi presentate personalmente in orario di ricevimento (non via mail).

Lo studente terrà informato il Relatore circa il progresso del proprio lavoro attraverso la consegna periodica di quanto scritto. Ogni nuovo testo sottoposto a revisione (di una lunghezza massima di 20 pagine) sarà presentato in formato cartaceo a ricevimento (non via mail). Al testo sottoposto a revisione devono ogni volta essere allegati: cognome e indirizzo mail del laureando, titolo della tesi, indice (provvisorio) e bibliografia. Salvo diversi accordi, il testo corretto sarà disponibile a partire dal ricevimento successivo a quello in cui è stato consegnato.

 

Per la scelta del Relatore e la redazione della Tesi, si invitano gli interessati a rispettare le scadenze indicate a seguire:

 

Tesi di Laurea

Primo contatto con il Docente scelto come Relatore: almeno sei mesi prima della sessione in cui si intenda concludere il percorso di studi.

Consegna al Relatore del primo capitolo (in formato cartaceo, non via mail): almeno tre mesi prima della deadline della domanda di laurea.

Consegna al Relatore del lavoro ultimato per la revisione complessiva: due settimane prima della data di scadenza per l’upload della prova finale in “Almaesami”.

Norme redazionali 

 

Tesi di Laurea Magistrale

Primo contatto con il Docente scelto come Relatore: almeno nove mesi prima della sessione in cui si intenda concludere il percorso di studi.

Consegna al Relatore del primo capitolo (in formato cartaceo, non via mail): almeno sei mesi prima della deadline della domanda di laurea.

Consegna al Relatore del lavoro ultimato per la revisione complessiva: due settimane prima della data di scadenza per l’upload della prova finale in “Almaesami”.

Norme redazionali