Foto del docente

Filippo Milani

Ricercatore a tempo determinato tipo b) (senior)

Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica

Settore scientifico disciplinare: L-FIL-LET/11 LETTERATURA ITALIANA CONTEMPORANEA

Curriculum vitae

Nel 2002 ho ottenuto il diploma della maturità classica presso il Liceo "R. Franchetti" di Mestre (VE).

Nel 2005 ho conseguito la Laurea in Lettere moderne presso l'Università Ca' Foscari di Venezia con una tesi su Mario Luzi. Nel 2008 ho conseguito la Laurea Specialistica in Linguistica italiana e civiltà letterarie presso l'Università di Bologna con una tesi sul Giorgio Manganelli sotto la supervisione di Niva Lorenzini e Stefano Colangelo.

Nel 2012 ho conseguito il titolo di Dottore di ricerca presso l'Università di Bologna discutendo una tesi intitolata Retorica come dissimulazione. Il ritmo della prosa manganelliana, sotto la supervisione di Niva Lorenzini e Marco Antonio Bazzocchi.

Dal 2013 al 2015 sono stato Assegnista di ricerca (2 anni) presso il Dipartimento di FICLIT per il progetto di ricerca proposto da Marco Antonio Bazzocchi dal titolo La cultura bolognese degli anni Trenta vista dalla prospettiva della rivista "L'Orto" (1931-1939). Dal 2015 al 2016 sono stato Assegnista di ricerca (1 anno) presso il Dipartimento FICLIT per il progetto di ricerca diretto dal prof. Bazzocchi dal titolo Forma, informe e informale: un dibattito tra arte e letteratura.

Ho pubblicato tre monografie: nel 2015 Giorgio Manganelli. Emblemi della dissimulazione (Bologna, Pendragon, 2015); Le forme della luce. Francesco Arcangeli e le scritture di "tramando (Bologna, BUP, 2018); Il pittore come personaggio. Itinerari nella narrativa italiana contemporanea (Roma, Carocci, 2020). Ho curato l'edizione critica delle ultime lezioni accademiche dello storico dell'arte Francesco Arcangeli, Dal Romanticismo all’Informale. Lezioni 1970-73 (Bologna, il Mulino, 2020).

I principali interessi di ricerca riguardano la prosa e la poesia del secondo Novecento e in particolare le opere di Giorgio Manganelli, Carlo Emilio Gadda, Giuseppe Raimondi, Francesco Arcangeli, Gianni Testori, Piero Camporesi, Gianni Celati, Tiziano Scarpa, Tommaso Pincio su cui ho scritto vari articoli presso riviste italiane e internazionali: Arabeschi, Autografo, Between, Cuadernos de Filologia Italiana, Finzioni, Merope, Poetiche, The Edinburgh Journal of Gadda Studies, l'Ulisse.

Ho collaborato alla realizzazione di volumi collettivi: in Itinerari nella letteratura italiana: da Dante al Web, a cura di N. Bonazzi, A. Campana, F. Giunta, N. Maldina (Roma, Carocci, 2013); in Poesia e Storia, a cura di N. Lorenzini e S. Colangelo (Milano, Bruno Mondadori, 2013); in Incroci. Luoghi della creatività e reti della comunicazione, a cura di M. Gargiulo (Roma, Aracne, 2016); in Sergio Atzeni e le voci della Sardegna, a cura di G. Sulis e G. Ledda (Bologna, BUP, 2017); in Gianni Celati. Traduzione, tradizione e riscrittura, a cura di M. Ronchi Stefanati (Roma, Aracne, 2019); in Traverser. Mobilité spatiale, espace, déplacements, a cura di A. Frenay, L. Quaquarelli e G. Iacoli (Berna, Peter Lang, 2019); in Gettiamo il nostro corpo nella lotta. Il giornalismo di Pier Paolo Pasolini, a cura di L. De Giusti e A. Felice (Venezia, Marsilio, 2019); in Critica delle emozioni, a cura di R. Gasperina Geroni e F. Milani (Firenze, Cesati, 2020).

Durante il dottorato di ricerca ho svolto attività di ricerca presso il "Fondo Manoscritti Autori Moderni" dell'Univiersità di Pavia, e nel 2011 ho trascorso un periodo di studio all'estero presso l'Université Paris8 Vincennes - Saint-Denis. Ho svolto attività come visiting professor in Università straniere: nel 2014 presso l'Universidad Complutense de Madrid; nel 2019 presso Al-Minya University; sempre nel 2019 presso la Sorbonne Université.

A partire dal 2009 ho partecipato come relatore a numerosi convegni nazionali e internazionali.

A partire dal 2008 ho svolto attività di tutorato per il supporto alla didattica prima presso la Facoltà di Lettere e Filosofia, ora presso la Scuola di Lettere e Beni culturali. Dall'a.a. 2013/2014 al 2017/2018 ho tenuto laboratori di grammatica e scrittura per gli studenti con il debito OFA.

Nell'a.a. 2017/2018 sono stato docente a contratto per un modulo (30 ore) del corso di Letteratura italiana contemporanea (A-F) per il CdL in DAMS e per i due corsi del Laboratorio di lingua italiana per LM - Bologna 1 e 2 Orale (40 ore). 

Dal maggio 2018 al maggio 2021 sono stato RTDa presso il Dipartimento FICLIT dell'Università di Bologna, avendo la titolarità del corso di Letteratura italiana contemporanea (A-F) per il CdL in DAMS.

Nel 2020 ho conseguito la Abilitazione Scientifica Nazionale per la II fascia nel SSD L-FIL-LET/11 Letteratura italiana contemporanea (valida fino al 2029).

Dal maggio 2021 sono RTDb presso il Dipartimento di FICLIT dell’Università di Bologna, mantenendo la titolarità del corso di Letteratura italiana contemporanea (A-F) per il CdL in DAMS.

Tra i ruoli istituzionali: dall'ottobre 2021 sono coordinatore del Curriculum in Italian Studies della Laurea Magistrale in Italianistica, Culture letterarie europee, scienze linguistiche del Dipartimento FICLIT dell’Università di Bologna; dal maggio 2021 sono membro eletto della Giunta del Dipartimento FICLIT dell’Università di Bologna, in qualità di rappresentante dei ricercatori.

Sono membro dei seguenti gruppi di ricerca: dal 2013 del gruppo di ricerca Letteratura, modernità e arti visive, presso il Dipartimento FICLIT dell'Università di Bologna; dal 2017 membro del gruppo di ricerca CRPM - Espace, Déplacement, Mobilité, presso Université Paris-Nanterre; dal 2019 del CRDI – Centro di Ricerca per la Didattica dell’Italiano, presso il Dipartimento FICLIT dell’Università di Bologna.

Dal 2021 al 2022 sono responsabile per il Dipartimento FICLIT del progetto regionale L'Emilia-Romagna si racconta. Storie, memorie e identità nella narrazione migrante, vincitore del Bando 2021-2022 per la concessione di contributi dell'Assemblea legislativa per attività di ricerca sul fenomeno migratorio emiliano-romagnolo condotta da Università con sede in Emilia-Romagna (con il contributo è stato attivato un assegno di ricerca di 1 anno nel SSD L-FIL-LET/11).

Nel 2022 sono Project Coordinator per il Dipartimento FICLIT del progetto europeo ILIO - Italian Literature International Observatory, vincitore del bando 2021 per Seed Funding del consorzio UNA Europa (partners coinvolti: Universidad Complutense de Madrid, University of Edinburgh, KU Leuven).