Foto del docente

Federica Botti

Ricercatrice a tempo determinato tipo b) (senior)

Dipartimento di Beni Culturali

Settore scientifico disciplinare: IUS/11 DIRITTO CANONICO E DIRITTO ECCLESIASTICO

Curriculum vitae

Federica Botti (1974) è stata ricercatrice a tempo determinato (RTDa) per la cattedra di Diritto Ecclesiastico, Scuola di Giurisprudenza, UNIBO, sino al 1° novembre 2018.

Dal 24 dicembre 2013 è Professore abilitato di II fascia in Diritto Ecclesiastico. Sottoponendosi a un’altra valutazione per l’ASN, è stata riconfermata come Professore abilitato di II fascia in Diritto Ecclesiastico il 13/12/2019, con scadenza il 13/12/2028.

Da aprile 2017 a settembre 2018 ha realizzato, in collaborazione col Ministero degli Interni, Direzione generale per il culto il «Corso di formazione rivolto agli esponenti delle confessioni religiose che non abbiano già stipulato intese con lo Stato italiano, ai sensi dell’art. 8, comma 3 della Costituzione della Repubblica italiana» del quale è stata docente titolare e coordinatrice scientifica.

Dall’8 febbraio 2017 è consulente delle Nazioni Unite per conto del Ministero albanese dell’Educazione e dello Sport per il progetto «Support to Higher Education».

Dal 19 febbraio 2015 sino al 1 novembre 2018 è stata il referente responsabile per il settore IUS 11 per l'acquisizione del materiale bibliografico da parte della biblioteca giuridica A. Cicu.

Dal 2016 è membro dell'Associazione dei docenti universitari della disciplina giuridica del fenomeno religioso (ADEC) http://www.associazioneadec.it/

Dal 2012 è membro dell'Associazione Italiana di Studi del Sud-Est Europeo (AISSEE) http://host.uniroma3.it/associazioni/aissee/

Dal 2011 collabora in modo continuativo con l'Accademia delle Scienze di Bulgaria e con l'Accademia delle Scienze di Albania.

Da maggio 2010 fa parte della redazione di “Daimon”, Diritto comparato delle religioni, IV numero dei Quaderni di Diritto e Politica Ecclesiastica.

Dal 2004 è coordinatrice scientifica del sito http://licodu.cois.it (Libertà di Coscienza e Diritti Umani).

Ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca presso il Doctorat International de Droit canonique & Dt relations religions-Etats, Universite PARIS-SUD 11, in data 6 giugno 2007.

Dal 7 giugno 2007 è Dottore di Ricerca in Bioetica, titolo conseguito presso l’Alma Mater Studiorum, Università di Bologna con una tesi dal titolo, L’escissione femminile tra cultura ed etica in Africa.

Ha frequentato con profitto l’International Summer School in Law and Religion, A.A. 2004-2005, coordinata dal Prof. Marco Ventura, Università degli studi di Siena.

Ha frequentato con profitto la School for Biotech Industrial Innovation Management, The second step: Securing the competitive advantage, July 8-10, 2005, coordinata dal Prof. Marco Ventura, Università degli Studi di Siena.

Laureata presso la Facoltà di Giurisprudenza, Alma Mater Studiorum, Università di Bologna, nell'A.A. 1999/00, con una tesi in Diritto Ecclesiastico dal titolo: Le convenzioni degli Enti pubblici con le scuole confessionali.

Relazioni e Presidenze a Convegni

Ha partecipato con una relazione dal titolo «Porte chiuse, registri aperti. L’edilizia di culto e il diritto alla privacy si misurano con l’ordine pubblico» alla V Giornata di Studi. Costituzione e fenomeno religioso: conferme, contrasti e prospettive. A settant’anni dall’entrata in vigore della Carta Costituzionale (1948-2018), Benevento 30 novembre 2018, Università Giustino Fortunato.

Ha partecipato con una relazione dal titolo «Islam et Union européenne» al Convegno «L’Europe en devenir. Cultures, langues, citoyenneté et spiritualité» Bologma, 29-30 ottobre 2018 organizzato dalla Prof.ssa A.M. Soncini del Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Moderne Alma Mater Studiorum - Università di Bologna. La relazione è in corso di pubblicazione negli atti del Convegno

Ha partecipato con una relazione dal titolo «Il fenomeno della radicalizzazione nell’area Balcanica» al Convegno internazionale Annual Conference 2018 - European Academy of Religion (EuARe) nell'ambito del panel organizzato dalla prof. Sabrina Martucci - Dipartimento di Giurisprudenza - Università degli Studi di Bari, dal 08-03-2018 al 08-03-2018

Ha partecipato con una relazione dal titolo «The ‘gattopardesca’ (ir)reformability of religious law in matters of end of life» alla First annual conference of the European Academy of Religion (EuARe) Religious law in progress. Dealing with the challenges proposed by religious law reformability, Bologna, 5th-8th March 2018, dal 05-03-2018 al 08-03-2018

Il 21 giugno 2017 ha tenuto una relazione in inglese dal titolo The Meaning of “Religion” for the former Socialist Countries in ECHR nell’ambito dell’European Academy of Religion Ex Nihilo - “Zero Conference”, Bologna, Sunday June 18th–Wednesday June 21st, 2017, pubblicata su statoechiese.it

Il 9 dicembre 2016 ha tenuto una relazione dal titolo «Legea privind libertatea religioasă din România în faţa CEDO» in occasione del Convegno internazionale «Regimul juridic al libertății religioase în Uniunea Europeană: prevederi legale și provocări actuale», Facultatea de Drept a Universităţii din Bucureşti.

Il 26 ottobre 2016 ha tenuto una relazione dal titolo «I beni culturali: linee guida dell’Unione Europea e dell’Unesco per la legislazione nazionale» al Seminario internazionale Tutela dei beni culturali come strumento di identità, organizzato dal Ministero della Cultura di Albania, dal Ministero della Finanza albanese, dal Ministero dell'Istruzione, Cultura e Sport di Albania e svoltosi all'Università di Tirana, Facoltà di Giurisprudenza.

Nel 2016 ha tenuto una relazione dal titolo Per l'ANAC le fabbricerie sono organismi di diritto pubblico, in occasione del Convegno nazionale ADEC «Le proiezioni civili delle religioni tra libertà e bilateralità: modelli di disciplina giuridica», Panel 1 «Figure religiose e forme organizzative», presieduto dalla Prof.ssa Pierangela Floris. Caserta 6-7 ottobre 2016.

Nel 2016 ha presieduto la II sessione – Il modello indiano e quello europeo - (interventi Domenico Amirante, Federica Sona, Kyriaki Topidi, Werner Menski) del Congresso internazionale The Intercultural State: a new Eutopia?, Ravenna, 21-22 marzo 2016.

Nel 2015 ha tenuto una relazione dal titolo Assessment of property rights of the Catholic Church in Central-southern Albania and procedures for restitution and/or compensation presso THE INTERNATIONAL CONFERENCE ON ALBANOLOGICAL STUDIES (AN IDENTITY AND EUROCENTRIC CHRONICLE) “CULTURAL BRIDGES BETWEEN HIMARA AND THE ARBERESH DIASPORA DURING THE 16TH AND 18TH CENTURIES”, November 10TH -11TH, 2015, Vlora, Albania

Ha partecipato con una relazione al Convegno internazionale «Le comunità religiose albanesi: una convivenza possibile», svoltosi a Ravenna il 18-19 ottobre 2012 e ne ha curato gli atti.

Ha partecipato il 30 maggio 2007 come relatrice al Convegno internazionale La Religion et le Droit et leur impact sur la société humaine, presso l’Università Ovidius di Costanza (Romania) con una relazione in lingua francese dal titolo Botti F., Possibilité et matière d’une « Intesa » entre l’ État italien et l’Église Ortodoxe Roumaine, (pubblicata su l’Année Canonique).

Nel 2001 ha partecipato con una relazione dal titolo Sulla natura giuridica dei protocolli di intesa (per la stipula di convenzioni tra enti pubblici e privati gestori di scuole religiosamente caratterizzate), pubblicata poi negli Atti del Convegno Europa delle Regioni e Confessioni Religiose, frutto della collaborazione tra la cattedra di Diritto Ecclesiastico dell’Università di Bologna e l’Universidad de Pays Vasco.

Ha partecipato come relatrice al Seminario di Studi: L’Islam tra diritto comune e legislazione speciale, Bologna 8 maggio 2003 con una relazione dal titolo: Legislazione sull’edilizia di culto e competenze regionale: quale soluzione per l’Islam. [inedita].

Carriera

Dal 25 marzo 2002 al 24 settembre 2003 è stata in servizio a tempo parziale a 30 ore (83%) presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche "A. Cicu" dell’Università degli Studi di Bologna con qualifica D1 Area Tecnica, Tecnico – Scientifica ed elaborazione dati. Con questa qualifica ha predisposto i testi e i commenti relativi alle leggi ed ai provvedimenti regionali in materia ecclesiastica, pubblicati sul sito http://feir.cois.it

È stata titolare di:

Assegno di Ricerca pre-Gelmini, presso Dipartimento di Scienze Giuridiche, Alma Mater Studiorum, dal 01/08/2008 al 31/12/2008; rinnovo standard dal 01/08/2008 al 31/01/2010; rinnovo senior dal 01/02/2010 al 31/07/2011.

Assegno di Ricerca presso la sede ravennate di giurisprudenza, Alma Mater Studiorum, Università di Bologna dal 01/03/2012 al 28/02/2013.

Assegno di Ricerca post-Gelmini, presso Dipartimento di Scienze Giuridiche, Alma Mater Studiorum, dal 01/03/2013 al 28/02/2014 (nuovo).

Assegno di Ricerca post-Gelmini, presso Dipartimento di Scienze Giuridiche, Alma Mater Studiorum, dal 01/06/2014 al 31/05/2015 (nuovo).

Titoli degli Assegni di Ricerca: Libertà religiosa e diritti umani nell’Est europeo; L’emigrazione dall’Est Europa di cittadini di religione ortodossa in Italia: il caso della provincia di Ravenna; Nuovi culti e libertà religiosa nei paesi dell’Est Europa.

Attività di ricerca

Da gennaio 2017 a ottobre 2018 è stata coordinatrice scientifica del Corso per i ministri di culto provenienti da paesi extra U. E., su bando del Ministero dell’Interno - Direzione centrale per gli affari dei culti, nell’ambito del quale svolge attività di insegnamento.

Responsabile dell’ufficio “Progetti di ricerca e attività eLearning” della Scuola di Giurisprudenza di Bologna sino al 1 novembre 2018.

Gestisce e dirige i siti http://licodu.cois.it; http://afrikadu.cois.it .

Lavora per il Consorzio Interuniversitario Siti Web (COIS) svolgendo attività legistiche e legimatiche. Ha provveduto alla redazione di Progetti Internazionali di Ricerca e di Didattica a distanza, mediante contratto di prestazione professionale con il Consorzio COIS.

Ha partecipato all’elaborazione di e-learning object relativi all’eutanasia in Danimarca, Olanda, Belgio, Svizzera, Australia.

Nel 2016 ha contribuito alla stesura del progetto di legge sui beni culturali in collaborazione con il Ministero dei Beni culturali di Albania.

Partecipazione a Progetti di ricerca

  • Ha partecipato al Progetto di Internazionalizzazione dell’Università di Bologna, Diritti internazionali, nuove problematiche giuridiche e globalizzazione. Un’analisi comparata e internazionale per contribuire alla nascita di un diritto dell’Unione Europea, ha provveduto all’organizzazione del Workshop conclusivo, ha svolto una relazione e ne ha curato gli atti in collaborazione con il Prof. Cimbalo.
  • Predisposizione e partecipazione al Progetto di Ricerca di Interesse Nazionale (PRIN) 2005-2007 “Africa e diritti umani
  • Dal 2001 al 2003 ha partecipato al progetto di ricerca pluriennale Federalismo, Regionalismo e competenze in materia religiosa, diretto dal Prof. Enrico Pattaro, aggiornando il sito http://feir.cois.it, ha curato l’organizzazione del Convegno conclusivo dal titolo Principio di sussidiarietà e ridistribuzione delle funzioni tra Stato, enti territoriali e privati.
  • Negli anni 2002-2004 ha preso parte, nell’ambito dell’unità B di Bologna, al progetto PRIN diretto dal Prof. Francesco Onida dal titolo Federalismo fiscale, principio di sussidiarietà e neutralità dei servizi erogati.
  • Ha partecipato al progetto pluriennale dell’Università di Bologna 2003-2005 Federalismo fiscale, principio di sussidiarietà e neutralità dei servizi erogati. Esperienze a confronto, diretto dal Prof. Giovanni Cimbalo. Nell’ambito di questo progetto ha presentato una relazione al Convegno conclusivo, ne ha curato l’organizzazione e gli atti in collaborazione con il Dott. Antonello De Oto.
  • Predisposizione del Progetto eLearning Call Proposal DG EAC/23/05, presentato all’Unione Europea.
  • Partecipazione alla ricerca “Regime giuridico e fiscale degli edifici di culto e delle loro pertinenze in Italia e Belgio” (progetto fondi 60% presentato dal Dott. B. Scalini nel 2003).
  • Partecipazione nel 2002 alla ricerca su fondi ex 60%, diretta dal Prof. G. Cimbalo: Legislazione regionale e rapporti con le confessioni religiose dopo la modifica del capo V parte seconda della Costituzione, (durata Biennale).
  • Partecipazione alla ricerca Confessioni religiose e principio di sussidiarietà nell’Unione Europea (fondi MIUR 40% 2003). Unità di ricerca di Bologna, diretta dal Prof. G. Cimbalo: Confessioni religiose e principio di sussidiarietà in Belgio, Olanda e Germania.
  • Partecipazione nel 2011 al Progetto Il diritto di disporre di edifici di culto, finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna
  • Partecipazione nel 2013 al Progetto Ravenna porta dei Balcani finanziato dalla Cassa di Risparmio di Ravenna
  • Ha partecipato nel 2014 al progetto “Nuovi culti e libertà religiosa nei paesi dell’Est Europa” finanziato dalla Cassa di Risparmio di Ravenna

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.