Foto del docente

Federica Boschi

Ricercatrice a tempo determinato tipo b) (senior)

Dipartimento di Storia Culture Civiltà

Settore scientifico disciplinare: L-ANT/10 METODOLOGIE DELLA RICERCA ARCHEOLOGICA

Curriculum vitae

Federica Boschi - CV

Contatti

Telefono Ufficio presso DiSCi, Università di Bologna: +39 051 2097658

E-mail: federica.boschi5@unibo.it

 

Formazione e abilitazioni

Laureata in Conservazione dei Beni Culturali presso l’Università di Bologna nel 2003 (voto 110/110 e lode, con menzione e dignità di stampa), frequenta la Scuola di Specializzazione in Archeologia nello stesso Ateneo (2003-2005) e consegue il Dottorato di Ricerca in Archeologia e Storia del Medioevo. Istituzioni e Archivi presso l’Università di Siena nel 2009, con la tesi Tecniche di telerilevamento per l’archeologia dei paesaggi tra tardoantico e altomedioevo: il caso di Classe (Ravenna).

Dal 2009 al 2013 è titolare di borse post-doc e assegni di ricerca presso l’Università di Bologna con progetti dedicati all’archeologia preventiva e alle tecniche di indagine non invasiva (geofisica e fotografia aerea).

Negli anni partecipa a Scuole internazionali, tirocini e stages presso Università e Centri di Ricerca e attiva collaborazioni con istituti nazionali e internazionali per specializzarsi nell'ambito delle prospezioni geofisiche e del remote sensing per l'archeologia.

Dal 2013 al 2019 è stata Tecnico Laureato - area tecnico scientifica ed elaborazione dei dati - DiSCi, Università di Bologna. Responsabile del Laboratorio di Geofisica e Topografia.

Dal 2014 ha conseguito l’Abilitazione Nazionale per Professore di Seconda Fascia in Archeologia - settore 10/A1 (conseguita nel bando ASN 2012 e nel bando ASN 2016).

 

Attività didattica

Dal 2019 è titolare degli insegnamenti di Metodologia della Ricerca Archeologica, Geofisica applicata all'Archeologia e Archaeological Landscapes per il corso di Laurea Magistrale in Archeologia e Culture del Mondo Antico (e il curriculum internazionale in Applied Critical Archaeology and Heritage), Scuola di Lettere e Beni Culturali dell’Università di Bologna.

Dal 2015 al 2018 svolge con continuità attività di docenza come titolare dell’insegnamento a contratto di Geofisica applicata all’Archeologia della Laurea Magistrale in Archeologie e Culture del Mondo Antico per la Scuola di Lettere e Beni Culturali.

Svolge seminari e lezioni per i corsi di Metodologia della ricerca archeologica (LM in Archeologia e Culture del Mondo Antico, Scuola di Lettere e Beni Culturali dell’Università di Bologna) e di Archeologia Preventiva (Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici, Università di Bologna).

Svolge inoltre costante attività didattica come responsabile dei laboratori di Documentazione dell’Archeologia, Geofisica per l’Archeologia, Rilievo dei Monumenti Antichi Archeologia dell’Architettura e Indagini non invasive, Archeologia Preventiva per i corsi di Laurea triennale e magistrale della Scuola di Lettere e Beni Culturali e per la Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici dell’Università di Bologna.

È membro delle commissioni d’esame dei corsi di Geofisica applicata all’archeologia e Metodologia della ricerca archeologica (LM in Archeologia e Culture del Mondo Antico, Scuola di Lettere e Beni Culturali dell’Università di Bologna), Tecnologie multimediali per l’archeologia (LM in Beni Archeologici, Artistici e del Paesaggio. Storia, Tutela e Valorizzazione, della Scuola di Lettere e Beni Culturali dell'Università di Bologna, sede di Ravenna).

 

Attività scientifica

Ha organizzato e partecipato come relatore a numerosi Congressi e Convegni nazionali e internazionali.

È autrice di oltre 90 pubblicazioni.

Ha partecipato con ruoli di responsabilità a numerosi programmi di ricerca nazionali ed internazionali tra cui PRIN, Erasmus IP e Interreg IT-HR.

Nell’ambito di questi è coordinatore scientifico dei programmi:

- Erasmus Intensive Programme “Preventive Archaeology. Urban sites and landscapes. Methods and techniques for evaluating the archaeological value” (2013). Finanziamento ammesso sulla base del bando competitivo Lifelong Learning Programme Erasmus IP 2012: Grant Agreement Number 2012-1-IT2-ERA10-38855.

- Erasmus Intensive Programme “Preventive Archaeology. Evaluating sites and landscapes” (edizione 2014). Finanziamento ammesso sulla base del bando competitivo Lifelong Learning Programme Erasmus IP 2013. Grant Agreement Number 2013-1-IT2-ERA10-52950.

- TEMPUS - TEMPorary USes as start-up actions to enhance port (in)tangible heritage, finanziato nell’ambito del Programma di cooperazione Territoriale Interreg Italy-Croatia (inizio progetto marzo 2019). Lead partner ITC CNR Bari. Partecipa con ruolo di responsabilità per l'Unità di UniBo.

È direttore scientifico dei progetti di ricerca:

- Progetto ArcheoNevola. Direttore di scavo in concessione MIBACT e delle ricerche (prospezioni geofisiche, aerofotografiche, ricognizioni di superficie) nella necropoli picena orientalizzante e romana di Corinaldo (Ancona) (Università di Bologna, in accordo con SABAP Marche). Dal 2018 in corso.

- NUPP. North Urban Paestum Project - Study of the ancient city and landscape of Paestum. Co-direzione (R. M. Ammerman, F. Boschi) delle indagini geofisiche, geoarcheologiche e degli scavi nel sito patrimonio UNESCO di Poseidonia-Paestum. Progetto della Colgate University in accordo con l’Università di Bologna e con il Parco Archeologico di Paestum, e in collaborazione con la Oregon State University. Dal 2018 in corso.

- Study of ancient cities and landscapes in the middle Adriatic area. Co-direzione delle ricerche nell’ambito del research agreement tra il DiSCi dell’Università di Bologna (dir. F. Boschi, E. Giorgi), la British School at Rome (dir. C. Smith, S. Kay) e il Centro Studi per l’Archeologia dell’Adriatico. Dal 2015 in corso.

- Mapping Adriatic Landscapes. Geophysics and remote sensing for landscape archaeology. Direzione del progetto di ricerca dell’Università di Bologna nelle valli dei fiumi Cesano, Misa, Nevola, in accordo con la SABAP Marche. Nell’ambito delle ricerche (indagini geofisiche, ricognizioni aerofotografiche, analisi di dati telerilevati, ricognizioni di superficie) sono attive collaborazioni con ArcLand International, Ecole Normale Supérieure CNRS (Paris), Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Roma), University of Denver-Department of Anthropology (Denver, CO.), Becker Archaeological Prospection, Geocarta Inc., Geostudi Astier srl. Dal 2014 in corso.

Collabora con ruoli di responsabilità a numerosi progetti di ricerca dell’Università di Bologna e di altri prestigiosi Atenei, grazie ai quali ha all’attivo programmi di prospezioni geofisiche e aerofotografiche in differenti contesti archeologici e ambiti geografici, tra cui i siti di Pompei, Agrigento, Paestum, Classe, Marzabotto, Suasa (Italia), Burnum (Croazia), Phoinike, Butrinto (Albania), Tasli Gecit Hoyuk, Tilmen Hoyuk (Turchia), Arslan Tash (Syria), Backhias (Egitto), Ashkelon (Israele).

 

Appartenenza a comitati scientifici e editoriali

È membro del comitato scientifico ed editoriale della rivista open access Groma. Documenting Archaeology. Department of History and Cultures, University of Bologna.

Membro del comitato scientifico della International Summer School Seeing Beneath the Soil - In profondità senza scavare (edizioni 2007, 2008, 2009), svolte a Burnum (Croazia), Marzabotto (Bologna), Suasa (Ancona) (direttore: G. Sassatelli, Università di Bologna).

Membro del comitato scientifico della II Summer School in Archeologia Aerea e Telerilevamento di prossimità con Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto (droni), 31 agosto - 6 settembre 2015, Aquinum - Castrocielo (Frosinone) (direttore: G. Ceraudo, Università di Lecce).

 

Attività di Reviewer

2015-2018 per Archaeological Prospection (Wiley Online Library)

2017 per Engineering Structures Journal (Elsevier)

2016 per Journal of Cultural Heritage (Elsevier)

2014 per Journal of Applied Geophysics (Elsevier)

 

Associazioni e membership

Dal 2005 - Membro dell'Aerial Archaeology Research Group (AARG)

Dal 2012 - Rappresentante dell'Università di Bologna nell'ambito di ArchaeoLandscapes International (ArcLand). Il DiSCi dell'Università di Bologna è associated partner di ArcLand dal 2012

Dal 2017 - Membro dell'International Society for Archaeological Prospection (ISAP)