Foto del docente

Davide Gottardi

Professore a contratto

Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-Alimentari

Curriculum vitae

Assegnista di ricerca presso l’Università di Bologna, ha come interessi di ricerca l’utilizzo di colture microbiche per la produzione sia di molecole bioattive che di alimenti tradizionali od innovativi. Inoltre, è interessato al ruolo svolto da probiotici e prebiotici a livello del microbiota intestinale. Attualmente si occupa del recupero di sottoprodotti dell’industria agro-alimentare mediante l’utilizzo di ceppi microbici selezionati.

Formazione

Si è laureato in Science Biologiche (triennale), nel 2005, e in Biologia Molecolare e Cellulare (specialistica), nel 2008, entrambe presso l’Università di Bologna. Successivamente, nella stessa Università, ha conseguito il Dottorato di ricerca in Scienze e Biotecnologie degli Alimenti, sotto la supervisione della Prof.ssa Lucia Vannini e Prof.ssa Maria Elisabetta Guerzoni, con una tesi riguardante la produzione di peptidi bioattivi ottenuti attraverso l’azione sequenziale delle proteasi di Yarrowia lipolytica e glicazione chimica.

Attività didattica

Nel periodo che va dal 2014 al 2018 è stato co-supervisor di due tesi magistrali e membro esterno per la valutazione di studenti di master presso l’Università di Ghent (Belgio).

Tra gli anni 2010-2013 e nuovamente dal 2020, è tutor di diverse tesi di laurea triennale e magistrale in Italia.

Attività scientifica

E’ stato visiting PhD student presso l’Università di Alberta (Edmonton, AB, Canada) sotto la supervisione del Prof. Mirko Betti (Gen-Nov 2012).

Durante il dottorato ho partecipato a diversi progetti nazionali ed internazionali, tra cui il progetto europeo NAMASTE che aveva lo scopo di sviluppare approcci innovativi e legati all'industria per la valorizzazione e la produzione di nuovi prodotti (ingredienti, alimenti) a partire da sottoprodotti della lavorazione di agrumi, mango, melograno, crusca di grano e riso. Successivamente, si è occupato della “Valorizzazione dei sottoprodotti e scarti dell’industria alimentare” come assegnista di ricerca presso il Centro Interdipartimentale per la Ricerca Industriale (CIRI) Agroalimentare (Cesena, Italia).

Dal 2014 al 2016 ha partecipato al progetto europeo Bibafood (Initial Training Network, Marie Curie Actions) come Experienced researcher (ER) all’interno dell’azienda Prodigest (Gent, Belgio). Terminato il progetto europeo, ha ricoperto il ruolo di Senior scientist, nel reparto R&D della stessa azienda, per studiare e caratterizzare probiotici di nuova generazione mediante l'utilizzo di sistemi in vitro, tra cui il simulatore dell'ecosistema microbico intestinale umano (SHIME).

Dal 2019 si occupa dell'impiego di Yarrowia lipolytica nella valorizzazione biotecnologica di siero in biomassa microbica, come assegnista di Ricerca presso il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Alimentari dell’Università di Bologna, sotto la supervisione della Prof.ssa Rosalba Lanciotti.

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.