Foto del docente

Claudio Trombini

Professore ordinario

Dipartimento di Chimica "Giacomo Ciamician"

Settore scientifico disciplinare: CHIM/06 CHIMICA ORGANICA

Temi di ricerca

Parole chiave: reazioni stereocontrollate molecole bioattive antimalariche e antiLeishmania organocatalisi sintesi di molecole utili per la sensoristica chimica

Interessi scientifici

L'esperienza in chimica organica applicata e nello sviluppo di processi sintetici sostenibili ÃÆ'Æ'¨ attualmente focalizzata ai seguenti obiettivi:

1) Sintesi di molecole bioattive, in particolare con attivita' antimalarica.

2) Sintesi di sensori per applicazioni in campo bioanalitico.

3) Sviluppo di nuovo catalizzatori e procedure sperimentali in organocatalisi e catalisi organometallica.



  • Design e sviluppo di nuovi reagenti organometallici utili per la sintesi organica. Sono allo studio applicazioni nella sintesi di molecole bioattive, quali fungicidi, antibiotici ecc di una nuova classe di agenti alfa-idrossiallilanti sviluppati nell'ambito del nostro gruppo ll'ultimo decennio.
  • Sintesi di molecole bioattive. A questo riguardo, è stata messa a punto una sintesi di 1,2-diossani 3,4,6-trisostituiti dei quali è stato accertato un ottimo profilo di bioattività nei confronti del Plasmodium falciparum responsabile dell'infezione malarica.
  • Sviluppo di processi sintetici ecocompatibili. Processi sintetici noti sono esaminati criticamente alla luce dei concetti di sostenibilità. esempi di tecnologie allo studio nel nostro laboratorio per l'implementazione di processi chimici si basano sull'uso delle microonde come sorgente di energia, di processi in assenza di solvente o in acqua, o in liquidi ionici, notoriamente non volatili. A titolo di esempio è stata realizzata una nuova sintesi mediata dall'auso di microonde di molecole conteneti due unità idrossichinoliniche agganciate ad un macrociclo di tipo azacrown. Queste specie hanno trovato uso come sensori per il magnesio direttamente su cellule. 
  • Sintesi ed utilizzo di liquidi ionici funzionalizzati in processi organocatalitici ed in processi catalizzati da metalli. Il campo di ricerca più esplorato negli ultimi due anni è quello dello sviluppo di catalizzatori metallici o puramente organici (organo-catalizzatori) capaci di lavorare in condizioni ecosostenibili in liquidi ionici e in sistemi acquosi o bifasici. La strategia adottata per la progettazione molecolare è quella di installare sostituenti con gruppi ionici permanenti sullo scheletro di catalizzatori noti, arrivando così alla realizzazione di processi altamente stereoselettivi e contemporaneamente riciclabili, essendo il catalizzatore sequestrabile in acqua o liquido ionico.

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.