Foto del docente

Chiara Panciroli

Professoressa associata

Dipartimento di Scienze Dell'Educazione "Giovanni Maria Bertin"

Settore scientifico disciplinare: M-PED/03 DIDATTICA E PEDAGOGIA SPECIALE

Coordinatrice del Corso di Laurea Magistrale in Pedagogia

Temi di ricerca

Parole chiave: Didattica universitaria Didattica innovativa Ambienti digitali Intelligenza artificiale Innovazione tecnologica Didattica scolastica Formazione insegnanti Alternanza scuola-lavoro Museologia virtuale Cultural Heritage Digital Cultural Heritage

  • Ricerca sul tema “Artificial Intelligence and Education” sviluppata nell'ambito del Dipartimento di Scienze dell’Educazione “Giovanni Maria Bertin”, in riferimento ai lavori del Centro Interdipartimentale “Human centered Artificial Intelligence” dell’Università di Bologna. Nello specifico, la ricerca riguarda: metodi didattici innovativi e Artificial Intelligence; sistemi di Learning Analytics nella formazione online; robotica in contesti educativi (dal 2019 a oggi).
  • Ricerca interuniversitaria (Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, Università di Torino e Università di Bologna) coordinata dal prof. Pier Cesare Rivoltella, sul tema “Audiovisivi nei contesti educativi” con particolare riferimento ai video con funzione didattica e ai video con funzione formativa (dal 2019 a oggi).

  • Ricerca interuniversitaria (Università di Macerata, Università di Firenze, Università Cattolica e Università degli Studi di Milano) coordinata da Pier Giuseppe Rossi, sul tema "Feedback nella didattica universitaria". Nello specifico, gli obiettivi della ricerca riguardano: l’uso delle tecnologie per raccogliere feedback; l’impatto del feedback nel processo di apprendimento; feedback visivi e motivazione all’apprendimento (dal 2019 a oggi).

  • Ricerca relativa al progetto di “Formazione-Sperimentazione per una didattica scolastica innovativa”, promosso dalla Rete dei Licei Artistici, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna. L’obiettivo del progetto è di riallineare le competenze e i risultati di apprendimento raggiunti dagli studenti nelle discipline di aree artistica e scientifico–umanistica (dal 2019 a oggi).