Foto del docente

Barbara Zanuttigh

Professoressa associata

Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali

Settore scientifico disciplinare: ICAR/01 IDRAULICA

Contenuti utili

Energia da Onda

L’esaurirsi dei combustibili fossili ed i continui mutamenti climatici dovuti all’inquinamento portano ad elaborare metodi innovativi per utilizzare fonti di energia pulite e rinnovabili. In particolare, l’energia dalle onde può rappresentare un contributo significativo per soddisfare i sempre crescenti fabbisogni energetici del mondo. La conversione tra energia ondosa ed elettrica avviene tramite i cosiddetti Wave Energy Converters (WECs).   L’installazione di un WEC richiede una conoscenza approfondita della loro interazione con la costa e con il clima meteo-marino, al fine di definire i carichi estremi cui i dispositivi possono essere soggetti, gli ancoraggi idonei ed i sistemi di estrazione e trasmissione energetica più efficienti.

Lo sviluppo e l’attività di ricerca sui WECs sono tematiche affrontate nell’ambito di progetti a valenza europea, di cui sono rispettivamente coordinatore e responsabile scientifico
• “Innovative technologies for safer European coasts in a changing climate – THESEUS” (www.theseusproject.eu), finanziato dalla Comunità Europea nell'ambito della call FP7.ENV2009-1 (durata 2009-2013).  Il progetto si propone di fornire strumenti per l’integrazione dei WECs all’interno delle misure di salvaguardia e protezione costiera.
• “Structural Design of Wave Energy Devices” – SDWED” (www.sdwed.civil.aau.dk), finanziato dal Danish Council for Strategic Research (durata 2010-2014).  Il progetto si propone di sviluppare strumenti per una progettazione più affidabile delle componenti dei WECs, in particolar modo degli ancoraggi e dei sistemi di estrazione di energia. Lo scopo principale è quello di rendere questi dispositivi più affidabili e quindi aumentare la competitività dell’energia da onda sul mercato.

La messa a punto di tali dispositivi richiede una dettagliata procedura di modellazione numerica e fisica. In quest’ottica, da anni esiste una collaborazione tra l’Università di Bologna e quella di Aalborg (Danimarca) finalizzata alla predisposizione di prove sperimentali al fine di potere dare un maggior contributo alla ricerca ed allo sviluppo di alcune nuove di WECs. La collaborazione è inoltre supportata dalle numerose attività di tesi che vertono in tale ambito.