Foto del docente

Alessandro Gabrielli

Professore associato

Dipartimento di Fisica e Astronomia "Augusto Righi"

Settore scientifico disciplinare: FIS/01 FISICA SPERIMENTALE

Collaborazioni

Collaborazione con:
BNL Brookhaven National Laboratory
Paese:
Stati Uniti D'America
Descrizione:
L'accelatore LHC al CERN di Ginevra verra' aggiornatonei prossimi anni sotto vari punti di vista. Infatti sono in atto ricerche e sviluppi di sistemi elettro-ottici di acquisizione dati per interfacciare i rivelatori degli esperimenti. In particolare, per il rivelatore a Pixel di ATLAS sono in continuo aggiornamento le schede chiamate FELIX che trovano applicazioni in diversi ambiti di ricerca. Sono schede con componenti programmabili FPGA che permettono di interfacciare i segnali prodotti dai rivelatori e che lasciano alla comunita' dei fisici la liberta' di progettare il firmware ed il software per costruire gli eventi. In questo contesto il DIFA e la sezione INFN di Bologna stanno collaborando da tempo con BNL attraverso un interscambio di studenti di dottorato di ricerca ed una condivisione di responsabilita' e di ricerca.
Collaborazione formale con:
Istituto Nazionale di Fisica Nucleare
Paese:
Italia
Descrizione:
Collaborazione sulle attività di ricerca in fisica nucleare e subnucleare presso laboratori nazionali ed internazionali. Costruzione apparati elettronici per esperimenti di fisica delle alte energie.
Collaborazione formale con:
CERN
Paese:
Svizzera
Descrizione:
Collaborazione Internazionale ATLAS presso il laboratorio CERN di Ginevra per l'esperimento ATLAS.
Collaborazione formale con:
Science and Technology Facility Council - Rutherford Appleton Laboratory
Paese:
Gran Bretagna e Irlanda del Nord
Descrizione:
Progettazione, fabbricazione e la sperimentazione di un sistema miniaturizzato su un microchip al fine di utilizzarlo come un dispositivo impiantabile per eseguire dosimetria in vivo. Tale sistema potrebbe trovare applicazioni nel campo della radioterapia, consentendo informazioni accurate sulla quantità di dose di radiazione assorbita nei tessuti biologici.
Collaborazione formale con:
Politecnico di TORINO
Paese:
Italia
Descrizione:
Collaborazione con la Sezione "Center for Human Space Robotics" IIT@POLITO per la progettazioni di sistemi di lettura wireless di sensori, per applicazioni spaziali e resistenti alle radiazioni. La collaborazione prevede la produzione di microchip.