Foto del docente

Alberto Burgio

Professore ordinario

Dipartimento di Filosofia e Comunicazione

Settore scientifico disciplinare: M-FIL/06 STORIA DELLA FILOSOFIA

Curriculum vitae

Nato a Palermo nel 1955, Alberto Burgio si è laureato in Lettere Moderne a Pavia nel 1978 e in Filosofia alla Statale di Milano nel 1983 .

Nel 1989 è entrato nei ruoli dell'Università in qualità di ricercatore in Storia della Filosofia presso la Facoltà di Magistero di Urbino .

Nel 1993 ha vinto il concorso di professore associato presso il Dipartimento di Filosofia dell' Università di Bologna dove, successivamente (nell'anno accademico 2001-2002), è diventato professore ordinario di Storia della filosofia.

Dall'a.a. 2002-03 al 2005-06 ha tenuto corsi di «Storia del razzismo» nel quadro del Master di I livello «Strategie, competenze e strategie socioeducative dell'interculturalità» istituito presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università di Bologna.

Dall'a.a. 2005-06 al 2009-10 ha tenuto l'insegnamento di «Immagini della razza nella letteratura scientifica» quale professore a contratto nell'ambito della Laurea Specialistica in Scienze dello spettacolo e della produzione multimediale presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università “Suor Orsola Benincasa” di Napoli.

Dal 1992 al 2012 ha tenuto annualmente un seminario di Filosofia presso l'Istituto Italiano di Studi filosofici di Napoli.

È stato eletto deputato al Parlamento della Repubblica alle elezioni politiche del 2006 (XV legislatura).

È membro del comitato scientifico dell'Edizione Nazionale delle Opere di Antonio Labriola; del comitato scientifico dell'edizione delle Opere complete di Marx ed Engels; del comitato scientifico della collana «Lavoro critico» della casa editrice Quodlibet di Roma; del comitato scientifico della Fondazione Claudio Sabattini; dei comitati di direzione, editoriali e scientifici delle riviste «dianoia. Rivista del Dipartimento di Filosofia e Comunicazione dell'Università di Bologna», «marxismo oggi», «esserecomunisti», «Studi settecenteschi», «Rivista sperimentale di freniatria», «Studi sulla questione criminale», «critica marxista»; «Psicoterapia e Scienze Umane»; «Historical Materialism»; «Characteristica Universalis Journal»; «Minority Reports. Cultural Disability Studies»; è condirettore della collana «Labirinti» della casa editrice DeriveApprodi di Roma.

È membro del CeRC - Centre for Governmentality and Disability Studies Robert Castel (componente per l'Italia dell'ANED - Academic Network of European Disability experts, organismo istituito dalla Commissione Europea con funzioni di supporto alla programmazione politica e normativa); del seminario permanente di filosofia politica Penser la transformation (Crises EA 4424) coordinato dal prof. Luc Vincenti presso l'Université Paul-Valery - Montpellier 3 (www.penser-la-transformation.org); del Gruppo di ricerca interuniversitario sulla violenza sociale, politica ed economica (GrIViSPE), che ha contribuito a fondare e coordinato dalla sua istituzione (2012) al 2016. Dal luglio del 2011 è Accademico Corrispondente Residente della Classe di Scienze Morali – Sezione di Scienze filosofiche, pedagogiche e antropologiche dell'Accademia delle Scienze dell'Istituto di Bologna.

Nel 2007 con il saggio Gramsci storico. Una lettura dei “Quaderni del carcere” ha vinto il I Premio Internazionale “Giuseppe Sormani” dell'Istituto Gramsci Piemonte e il Premio “Luigi Salvatorelli” per la storia del pensiero politico contemporaneo.

Nel 2008 ha vinto la terza edizione del Premio “FestivalStoria” per i suoi studi sul razzismo.

Nel 2004 ha ricoperto l'incarico di Presidente del Corso di Laurea in Filosofia dell'Università di Bologna. Dal 2009 al 2012 è stato Direttore del Dipartimento di Filosofia dell'Università di Bologna.