Foto del docente

Anna Morelli

Professoressa associata

Dipartimento di Storia Culture Civiltà

Settore scientifico disciplinare: L-ANT/04 NUMISMATICA

Curriculum vitae

Anna Lina Morelli, laureatasi in Storia Antica presso l'Università di Bologna nell'A.A. 1978/1979 (03/07/1979), con il punteggio finale di 110/110 con lode, ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Storia (indirizzo Storia Antica) presso il medesimo Ateneo nell'A.A. 1993/1994 (06/09/1994).

 

Dal 15/09/2014 ricopre il ruolo di Professore associato di Numismatica (SSD L-ANT/04) presso il Dipartimento di Storia Culture Civiltà dell'Università di Bologna.

 

Presso l'Università di Bologna (Scuola di Lettere e Beni Culturali), è attualmente titolare dell'insegnamento di Numismatica per i Corsi di Laurea in Lettere e in Storia e per i Corsi di Laurea Magistrale in Scienze storiche e in Archeologia e culture del mondo antico (sede di Bologna), dell'insegnamento di Numismatica greca e romana per il Corso di Laurea in Beni culturali e di Numismatica antica e medievale per il Corso di Laurea Magistrale in Beni archeologici, artistici e del paesaggio: storia, tutela e valorizzazione (sede di Ravenna).

 

Tra gli AA.AA. 2000/2001 e 2008/2009 ha insegnato Didattica della storia con laboratorio presso la Scuola di Specializzazione per l'Insegnamento Superiore (SSIS) dell'Università di Bologna. Negli AA.AA. 2006/2007, 2007/2008, 2008/2009 e 2010/2011 ha svolto il corso di Laboratorio “Monete e computer” come attività formativa per i Corsi di Laurea in Storia e in Lettere e per i Corsi di Laurea Magistrale in Scienze storiche e in Archeologia e culture del mondo antico (Università di Bologna).

 

Tra gli AA.AA. 2007/2008 e 2011/2012 ha fatto parte del Collegio docenti del Dottorato di Ricerca in Storia (indirizzo Storia antica) dell'Università di Bologna. Nell'A.A. 2012/2013 è stata membro del Collegio docenti del Dottorato di Ricerca unificato in Storia presso il medesimo Ateneo.

 

Ha partecipato a ricerche di interesse nazionale supportate da finanziamenti ministeriali, tra cui i progetti di ricerca COFIN 2000 ("L'immaginario e il potere: per un lessico iconografico monetale") e COFIN 2003 ("L'immaginario del potere e il Lexicon Iconographicum Numismaticae").

 

È stata responsabile dell'Unità di ricerca locale dell'Università di Bologna nell'ambito del Progetto PRIN 2009 "Moneta e identità territoriale: dalla ‘polis' antica alla ‘civitas' medievale" (Coordinatore nazionale: prof.ssa M. Caccamo Caltabiano).


Dal 2013 è membro del comitato scientifico della collana editoriale "Monete" diretta da Lucia Travaini (Edizioni Quasar, Roma).

Dal 2014 è co-direttrice della collana editoriale "Ornamenta" (edita da Ante Quem, Bologna). 


Anna Lina Morelli ha partecipato e partecipa a convegni e a seminari di studio di ambito nazionale e internazionale.

 

La sua attività scientifica si articola in vari filoni di ricerca, tra i quali si possono individuare in particolare:

 

• Analisi dei risvolti istituzionali del documento monetale in diversi ambiti cronologici, ma prevalentemente per l'epoca romana, con un interesse specifico verso gli aspetti iconografici, che caratterizzano la moneta quale veicolo di ideologie e messaggi, in connessione con il progetto per la realizzazione del LIN (Lexicon Iconographicum Numismaticae).

 

• Specifiche ricerche intorno al ruolo femminile nelle dinamiche del potere in età romana imperiale. Nel 2008 ha tenuto una relazione a Zurigo (Seminario Internazionale "Augustae und Politik", 18-20 settembre) sull'analisi della documentazione numismatica in riferimento al ruolo femminile nell'ideologia del potere e nel 2009 ha realizzato una monografia sulla figura specifica della 'mater', espressa attraverso il medium monetale.

 

• Ricerche volte a promuovere l'impiego delle risorse informatiche nello studio della fonte numismatica, che hanno portato, nell'ambito del progetto per la creazione del LIN (Lexicon Iconographicum Numismaticae), alla realizzazione (in collaborazione con E. Filippini) di una banca dati con schede di censimento informatizzate delle emissioni monetali dei personaggi femminili della famiglia imperiale nel periodo compreso tra l'inizio del Principato di Augusto e la morte di Teodosio I (c. 27 a.C.-395 d.C.).

 

• Studio della moneta come dato archeologico e come fonte per la ricostruzione della storia del territorio (in ambito regionale, specificamente l'area ferrarese e quella ravennate), con particolare riguardo verso l'analisi e la comprensione del significato della moneta nei contesti funerari. Nel 2009 ha preso parte alla tavola rotonda tenutasi a Ferrara nell'ambito del convegno "Memoriam habeto" (19-21 marzo), occupandosi specificamente dei ritrovamenti monetali dalla necropoli dei Fadieni (Gambulaga, Ferrara); su questi materiali ha tenuto inoltre una relazione al XIV Congresso internazionale di Numismatica (Glasgow, 31 Agosto-4 settembre 2009).

 

• Ricerche nell'ambito della gioielleria monetale, che dal 2009 hanno portato alla organizzazione (in collaborazione con I. Baldini) di Seminari su temi dell'oreficeria antica. Relativamente ai gioielli monetali è stata responsabile scientifico del progetto "Jewelry in Context: an Interactive Data-Base in the Web".

 

• Ricerche specifiche sull'ubicazione e sull'attività della zecca di Ravenna in epoca tardoantica e medievale, confluite nel 2011 nella pubblicazione "Le zecche italiane fino all'Unità" (a cura di L. Travaini), e studi sulla produzione della zecca di Ferrara in età comunale ed estense. 

 

• Analisi dell'evoluzione diacronica della moneta nella prospettiva di un inquadramento della Numismatica come disciplina utile all'individuazione di nuovi metodi di insegnamento della Storia, con applicazioni concrete nella formazione / aggiornamento degli insegnanti e nell'inserimento della disciplina nella didattica scolastica come supporto multidisciplinare, nella prospettiva di una stretta collaborazione tra Università e Scuola.

 

Gli interessi di ricerca e di studio si estendono, inoltre, ai seguenti ambiti:

 

• Studio degli aspetti più tecnici della disciplina numismatica, legati ai metodi di indagine, di ordinamento scientifico e di catalogazione dei materiali (sia monete che medaglie, oltre a conii e punzoni), in connessione con lo svolgimento di attività scientifica presso Musei e Soprintendenze.

 

• Studi specifici, dedicati alla comprensione dei fenomeni che collegano la moneta agli ambiti sociale, economico e culturale nei diversi periodi storici, in concomitanza con l'organizzazione di mostre ed esposizioni pubbliche, tra cui "Romanizzazione e moneta. La testimonianza dei rinvenimenti dall'Emilia Romagna" (Castelfranco Emilia, 5 maggio-20 giugno 2004) e "Immagini divine. Devozioni e divinità nella vita quotidiana dei Romani. Testimonianze archeologiche dall'Emilia Romagna" (Castelfranco Emilia, 15 dicembre 2007-17 febbraio 2008).

 

• Particolare attenzione verso il fenomeno del collezionismo, soprattutto di ambito numismatico, la sua genesi e le sue caratteristiche, con specifico riferimento al contesto ravennate.

 

• Studi specifici in ambito medaglistico, finalizzati al riordino e alla catalogazione dei nuclei di medaglie conservati presso il Museo Nazionale e la Biblioteca Comunale Classense di Ravenna.

 

Anna Lina Morelli collabora attivamente con istituzioni ed enti extrauniversitari, tra i quali la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Emilia Romagna, la Soprintendenza per i Beni architettonici e per il Paesaggio di Ravenna e il Museo Nazionale di Ravenna, per la organizzazione di esposizioni pubbliche e per la realizzazione di corsi e seminari di formazione / aggiornamento per docenti delle scuole di ogni ordine e grado.

 

Ha collaborato con il Comune di Ravenna, Servizio Diritto allo Studio e Università, e, in particolare, nell'ambito delle iniziative tese a promuovere la introduzione dei Beni culturali nel mondo della scuola, ha partecipato alla realizzazione del progetto “Dal baratto all'euro” (anni 2002-2003).
Ha realizzato sperimentazioni relative alla introduzione della Numismatica nella didattica scolastica, esperienze confluite nel volume “Monete in villa. Numismatica e storia a Russi” (2004).

 

Anna Lina Morelli è membro dell'International Numismatic Council (INC) / Conseil international de numismatique (CIN), come rappresentante del Dipartimento di Storia Culture Civiltà dell'Università di Bologna. È socio ordinario della Società Italiana di Numismatica e socio effettivo della Deputazione di Storia Patria per le Province di Romagna.

 

Anna Lina Morelli è autrice di numerose pubblicazioni scientifiche, tra cui due monografie.