Foto del docente

Valentina Alena Girelli

Ricercatrice a tempo determinato tipo a) (junior)

Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali

Settore scientifico disciplinare: ICAR/06 TOPOGRAFIA E CARTOGRAFIA

Curriculum vitae

Nata nel 1976, è attualmente Ricercatrice per il settore scientifico disciplinare ICAR/06 Topografia e Cartografia (settore concorsuale 08/A4 Geomatica) presso l'Università di Bologna, Scuola di Ingegneria e Architettura. Afferisce al Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali (DICAM).

ATTIVITÀ SCIENTIFICA

Nel complesso è autrice di 51 pubblicazioni.

I principali campi di ricerca sono relativi alle metodologie di rilievo tridimensionale di oggetti, specialmente nel campo dei Beni Culturali e nello studio multi-temporale del territorio, in un approccio integrato e multi-disciplinare.

Il 13/05/2019 consegue l’abilitazione scientifica nazionale per il ruolo di professore di II fascia per il Settore Concorsuale 08/A4-Geomatica.

Dal 2016 svolge attività di revisione per alcune riviste scientifiche nazionali ed internazionali: 1. Applied Geomatics 2. Applied Sciences 3. Remote Sensing 4. Journal of Archaeological Science 5. Sensors 6. Sustainability 7. Information 8. Geosciences 9. Bollettino di Geofisica Teorica e Applicata.

PRINCIPALI TEMATICHE DI RICERCA

La ricerca condotta è primariamente incentrata sull’approfondimento delle potenzialità e delle problematiche offerte dalle più moderne tecniche di rilievo tridimensionale, in particolare fotogrammetria digitale aerea e close-range e laser a scansione terrestre, al fine della restituzione e della modellazione 3D di oggetti di dimensioni differenti, dal territorio al sito archeologico, dall’edificio al singolo reperto.

Le tematiche affrontate, che in diversi casi hanno trovato realizzazione all’interno di ricerche di carattere multidisciplinare, sono molteplici:

  • analisi geometrica ai fini di documentazione, studio del degrado e restauro
  • monitoraggio di strutture e del territorio, anche in caso di eventi calamitosi (es. frane)
  • elaborazione di immagini termiche terrestri e aeree
  • calibrazione di camere digitali a basso costo, con software commerciali e scientifici
  • calibrazione di camere termiche terrestri
  • fusione di dati multi-sorgente
  • modellazione tridimensionale del terreno e di superfici per applicazioni territoriali e non territoriali
  • generazione di ortofoto in architettura e per la mappatura a grande scala di aeree estese
  • recupero in ambiente metrico di immagini terrestri amatoriali
  • recupero in ambiente metrico di immagini aeree storiche per analisi multi-temporali
  • recupero in ambiente metrico di immagini satellitari declassificate ad alta risoluzione
  • tecniche di georeferenziazione con GNSS di immagini satellitari ad alta risoluzione
  • confronti metrici tra prodotti 3D ottenuti con strumenti, metodologie o algoritmi diversi
  • generazione di DTM da coppie satellitari ad alta risoluzione
  • utilizzo di dati UAV in ambito archeologico
  • applicazioni in ambito stradale per la determinazione della tessitura di conglomerati bituminosi con rilievo 3D in alta precisione
  • studio del deterioramento delle murature storiche con rilievi 3D in alta precisone
  • applicazioni fotogrammetriche in territorio antartico
  • caratterizzazione geometrica di elementi costruttivi derivanti da stampa 3D

    PARTECIPAZIONE A PROGETTI DI RICERCA

    Ha partecipato ai seguenti progetti di ricerca competitivi finanziati (elenco in ordine cronologico):

  • Progetto PRIN 2003 prot. 2003080528_12 "Tecnologie innovative per la previsione, il controllo e la mitigazione dell'impatto delle emergenze ambientali" (Resp. Naz. S. Dequal; 20/11/2003-19/11/2005)
  • Progetto PRIN 2004 prot. 2004080741_012 "La carta del rischio del patrimonio culturale: rilievo, georeferenziazione, monitoraggio e modellazione multiscala" (Resp. Naz. C. Monti; 30/11/2004-12/01/2007)
  • Progetto PRIN 2007 prot. 2007C4SC5W_004 "Atelier, fabbrica, cantiere. Tecnica e cultura della produzione del mondo romano" (Resp. Naz. D. Scagliarini; 22/09/2008-20/10/2010)
  • Progetto di ricerca europeo "ENERGYCITY: Reducing energy consumption and CO" emissions in cities across Central Europe (EU CENTRAL EUROPE ID: 2CE126P3; 01/03/2010-31/08/2013)
  • Progetto di ricerca europeo FP7-IDEAS-ERC-2009-AdG_20090415 "The early state and its chora. Towns, villages and landscapes at Ebla in Syria during the 3rd Millennium BC. Royal archives, visual and material culture, remote sensing and artificial neural networks" (Resp. P. Matthiae; 01/04/2010-31/03/2014)
  • Progetto POR-FESR 2014-2020 INFRASAFE “Monitoraggio intelligente per infrastrutture sicure” (resp. M.Guerrero; 01/04/2016-31/03/2018)
  • Progetto PRIN 2015 n. 2015HJLS7E "GAMHer-Geomatics Data Acquisition and Management for Landscape and Built Heritage in a European Perspective" (Resp. naz. G. Bitelli; 01/07/2017-in corso)
  • Progetto di ricerca europeo id 10046731 SUSHI-DROP, SUstainable fiSHeries wIth DROnes data Processing, programma Interreg Italia-Croazia (Resp. L. De Marchi, 2019-in corso).

    PARTECIPAZIONE A GRUPPI, COMITATI SCIENTIFICI E ASSOCIAZIONI

    Dal 2019 è iscritta alla SIFET (Società Italia di Fotogrammetria e Topografia) e nello stesso anno viene eletta nel Consiglio Scientifico della società per il quadriennio 2019/2022.

    Dal 2016 è iscritta all’AUTEC (Associazione Universitari di Topografia e Cartografia).

    Dal 2008 è membro dell’Integrated Research Team Alma Heritage Science, gruppo interdisciplinare di ricercatori dell’Università di Bologna che offre, grazie ad un ampissimo ventaglio di competenze diverse, scienza e servizi innovativi per i Beni Culturali nell’ambito della ricerca internazionale.

    Nel 2019 è membro del Comitato Scientifico dello 8th International Workshop 3D-ARCH "3D Virtual Reconstruction and Visualization of Complex Architectures" (evento ISPRS e CIPA), Bergamo, 6-8 Febbraio 2019.

    ATTIVITA’ DIDATTICA

    È titolare di due moduli didattici presso la Scuola di Ingegneria e Architettura dell’Università degli Studi di Bologna: GEOMATIC ENGINEERING FOR CULTURAL HERITAGE (12 ore, CFU 1.5), per i corsi di Laurea Magistrale in Ingegneria dei processi e dei sistemi edilizi e in Historic building rehabilitation, e CARTOGRAFIA E GESTIONE DEI DATI TERRITORIALI (48 ore, CFU 4.8) per il corso di Laurea in Ingegneria Edile.

    Relatrice per 3 tesi di laurea e co-relatrice per 76 tesi di laurea su diverse tematiche, spesso in un approccio integrato e multi-disciplinare che vede l’utilizzo di diverse tecniche geomatiche in sinergia tra loro (fotogrammetria digitale, laser scanner terrestre, telerilevamento) ed in collaborazione con esperti di diversi settori scientifici, sulle seguenti tematiche:

  • rilievo, restituzione e modellazione 3D di oggetti, in applicazioni sul territorio e nel campo dei Beni Culturali
  • studio multi-temporale del territorio
  • rilievo di edifici e di grandi patrimoni immobiliari
  • rilievo 3D ad alta precisione di murature e asfalto stradale
  • rilievi termici aerei e terrestri

INCARICHI ISTITUZIONALI

Dal 2016 è membro della commissione che valuta le pratiche e i piani di studio degli studenti per il Corso di Laurea in Ingegneria Edile.

Nel triennio 2005-2007 è stata rappresentante dei dottorandi nel Consiglio di Dipartimento del DISTART (ora DICAM) dell’Università degli Studi di Bologna.

ATTIVITÀ DI TERZA MISSIONE

Nel 2018 partecipa alla Notte dei Ricercatori.

Nel 2012 è invitata come relatrice per il workshop “Versa nelle giare ... sigilla col tuo sigillo ... sigilla l'accesso al tetto! Riflettendo sulle procedure amministrative nel Vicino Oriente antico” (organizzato dalla Scuola Interateneo di Specializzazione in Beni Archeologici presso le Università di Trieste/Udine/Venezia), con una presentazione intitolata “Il contributo della Geomatica in Archeologia: il rilievo tridimensionale di oggetti per la divulgazione scientifica".

Nel 2011 partecipa alla realizzazione della mostra “KINKU: in mostra gli antichi sigilli della regione di Gaziantep in Turchia” (Museo Medievale di Bologna, 29 Aprile-4 Settembre 2011), lavorando in team con il Dipartimento di Archeologia dell’Università di Bologna per la generazione dei modelli tridimensionali dei reperti esposti, per la preparazione dei contenuti multimediali e per l’allestimento.

Nel Giugno 2008 partecipa per l’Università di Bologna a Research2Business, evento storicamente tenuto presso la Fiera di Bologna, di riferimento nei settori innovazione e digitale per imprese ed enti.

RICONOSCIMENTI

Nel 2019 il contributo “High resolution 3D acquisition and modelling in Cultural Heritage knowledge and restoration projects: the survey of the Fountain of Neptune in Bologna” (autori: Girelli V.A., Tini M.A., Dellapasqua M., Bitelli G.) vince il Best Poster Award al 2nd International Conference of Geomatics and Restoration GEORES2019 (Milano, 8-10 Maggio 2019).

Nel 2017 il contributo “Back Analysis of the 2014 San Leo Landslide Using Combined Terrestrial Laser Scanning and 3D Distinct Element Modelling” (autori: Spreafico M.C., Francioni M, Cervi F., Stead D., Bitelli G., Ghirotti M., Girelli V.A., Lucente C.C., Tini M.A., Borgatti L.; pubblicato sulla rivista Rock Mechanics and Rock Engineering) vince il DICAM Best Paper Award.

Nel 2009 è 3° classificata ex aequo al Premio Nazionale “Licinio Ferretti”, La fotogrammetria del XXI secolo: metodi, strumenti, applicazioni.

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.