Foto del docente

Stefano Russo

Professore a contratto

Dipartimento di Scienze Biomediche e Neuromotorie

Dipartimento di Scienze Dell'Educazione "Giovanni Maria Bertin"

Dipartimento di Medicina Specialistica, Diagnostica e Sperimentale

Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche

Dipartimento di Beni Culturali

Dipartimento di Filosofia e Comunicazione

Curriculum vitae

Curriculum di STEFANO RUSSO

Professore a contratto presso ALMA MATER STUDIORUM Università di Bologna dei seguenti insegnamenti: Laboratorio di informatica (Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche), Laboratorio di informatica (Dipartimento di Scienze dell'Educazione Giovanni Maria Bertin), Laboratorio digital resources (Dipartimento di filosofia e comunicazione), Informatica in vari corsi integrati dell’Area Medica, Informatica per i beni culturali (Dipartimento di beni culturali).

Professore a contratto di Informatica giuridica presso il Dipartimento di Giurisprudenza della LUISS Guido Carli. Insegnamenti impartiti: Informatica giuridica – ambito internazionale (dal 2011); Laboratorio di informatica giuridica (dal 2020); Macchine intelligenti, machine learning e diritto (dal 2020). Insegnamenti impartiti precedentemente: Informatica giuridica dal (2007 al 2019); Diritto comunitario dell’informatica (dal 2009 al 2011). Docente di Informatica giuridica alla Luiss dal 1995.

Docente di Informatica giuridica al Corso di Dottorato in Diritto e Impresa (dal 2013)

Docente al Master Tributario in Contabilità e Pianificazione Fiscale di Informatica giuridica presso la LUISS BUSINESS SCHOOL (dal 2007).

Docente di Informatica per i beni culturali (dal 2019) alla Scuola di Specializzazione in beni demoetnoantropologici presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” dove è già stato docente di Documentazione e catalogazione beni demoetnoantropologici” e di Legislazione dei beni culturali (dal 2016 al 2019).

È stato professore con incarico temporaneo di Informatica e Archivistica alla Scuola superiore dell’economia e delle finanze Ezio Vanoni (SSEF) – Ministero dell’economia e delle finanze (dal 2002 al 2014).

È inoltre professore a contratto di Abilità informatiche presso l’ Università degli Studi di Urbino Carlo Bo al CdL magistrale in Lingue per la Didattica, l’Editoria, l’Impresa -- curriculum Comunicazione interculturale d’impresa - (Scuola di lingue, Dipartimento di Scienze della Comunicazione, Studi Umanistici e Internazionali: Storia, Culture, Lingue, Letterature, Arti, Media); al CdL di Science dell’educazione e al CdL di Scienze e tecniche psicologiche (Scuola di scienze della formazione, Dipartimento di Studi Umanistici).

Professore a contratto presso l’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo di Informatica (dal 2012 al 2015) al CdL magistrale (quinquennale) in Restauro e conservazione dei beni culturali (Scuola di Conservazione e Restauro – Dipartimento di scienze di base e fondamenti); Informatica generale (dal 2005 al 2008) al CdL in Lettere, “Sistemi di elaborazione delle informazioni (dal 2007 al 2009) al CdL in Scienze dei beni culturali; Standard e linguaggi di marcatura per gestione documentaria (dal 2009 al 2010) al CdL in Scienze archivistiche, librarie e dell’informazione documentaria [https://www.uniurb.it/corsi/277128] .

Ha collaborato all’ approfondimento dell’evoluzione normativa ed applicativo-informatica con riferimento all’uso delle tecnologie informatiche e telematiche nell’ambito tributario e processuale tributario con l’Unità di ricerca dell’Università degli Studi del Molise nell’ambito del PRIN anno 2008 - area 11 – Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche.

Ha collaborato all’attività di disseminazione dei risultati della ricerca sulla gestione e conservazione dei messaggi di posta elettronica con l’ Unità di ricerca dell’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo nell’ambito del PRIN anno 2008 - - area 12 - Scienze giuridiche.

È stato allievo e collaboratore della prof.ssa Maria Guercio – esperta di fama internazionale nel campo dell’Information and Records Management – con la quale si è formato nel campo della gestione documentale in ambiente digitale e con la quale ha collaborato nella formazione del personale della P.A.

Esperto di Information and Communication Technology Law e Records Management, ha svolto e svolge attività di consulenza e formazione professionale per società e PP.AA. sui temi della gestione documentale in ambiente digitale e della gestione e conservazione degli archivi digitali.

Ha collaborato con la casa editrice Giuffré scrivendo in materia di processo tributario telematico per il portale dedicato al processo telematico in Italia.

Collabora con l’editore Wolters Kluwer scrivendo in materia di processo tributario telematico su “il fisco” (settimanale di approfondimento per professionisti e imprese).

È stato membro del comitato scientifico (settore archivistico) della Rivista italiana di biblioteconomia, archivistica e scienza dell’informazione JLIS.it. (Italian Journal of Library, Archives and Information Studies) Già collaboratore e membro del comitato scientifico della rivista Archivi & Computer – Automazione e beni culturali.

Affiliazioni scientifiche: socio ordinario dell’Associazione nazionale archivistica italiana (ANAI).

Il suo interesse per l’informatica è cominciato nel 1984 frequentando il corso di "Elaboratori Elettronici e Sistemi Meccanografici" tenuto dal prof. Francesco Maria Stilo presso la Facoltà di Economia e Commercio dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza".

Il suo interesse per l’informatica giuridica, invece, è cominciato nel 1989 entrando a far parte del gruppo di studio e ricerca "GiurInform" costituito presso il Centro Elettronico di Documentazione della Cassazione e coordinato dal magistrato Francesco Rebuffat. È stato cultore della materia con Renato Borruso e Ettore Giannantonio, entrambi docenti di Informatica giuridica alla Luiss e magistrati in servizio presso la Corte della Cassazione che oltre a svolgere le funzioni giurisdizionali dirigevano il Centro Elettronico di Documentazione (legislazione, giurisprudenza e dottrina) della Corte stessa.

Si è perfezionato nello studio dell’informatica giuridica all’Università degli studi di Roma “La Sapienza” con Vittorio Frosini e ha studiato la filosofia del diritto con il prof. Enrico Moroni dell’Università degli studi di Urbino “Carlo Bo”

Aggiornato a maggio 2021.