Foto del docente

Stefano de Miranda

Professore ordinario

Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali

Settore scientifico disciplinare: ICAR/08 SCIENZA DELLE COSTRUZIONI

Coordinatore del Corso di Laurea Magistrale in Civil engineering

Temi di ricerca

Parole chiave: elementi finiti analisi strutturale ingegneria del vento strutture in muratura invecchiamento ambientale di materiali e strutture cristallizzazione di sali materiali innovativi metodo degli elementi virtuali

- strutture in muratura: i principali contributi riguardano lo sviluppo di strategie di modellazione numerica per l’analisi strutturale di complessi monumentali, la messa punto di modelli per l’analisi strutturale di dettaglio anche in presenza di carichi ciclici o sistemi di rinforzo, l’analisi del comportamento di strutture voltate, l’identificazione strutturale in costruzioni storiche;

- effetti delle azioni ambientali in materiali porosi e strutture murarie: i principali contributi riguardano lo sviluppo di modelli multifase per l’analisi di trasporto e cristallizzazione di sali anche in presenza di sistemi di rinforzo, la formulazione di approcci multiscala per l’analisi degli effetti meccanici della cristallizzazione di sali in materiali porosi e per l’analisi igro-meccanica di pareti murarie;

- azione del vento sulle strutture: i principali contributi riguardano lo sviluppo di tecniche per la valutazione dei carichi statici equivalenti, la valutazione delle derivate di flutter per impalcati da ponte, analisi numeriche per lo studio dei carichi da vento su strutture/elementi strutturali con particolare attenzione per gli effetti della turbolenza atmosferica;

- metodo degli elementi virtuali (VEM): i principali contributi riguardano lo sviluppo di approcci misti/ibridi agli sforzi per problemi di elasticità piana, tecniche di ricostruzione dello stato tensionale, stima dell’errore e raffinamento adattivo della mesh, sviluppo di formulazioni arricchite nell’ambito dell’approccio primale;

- materiali compositi caratterizzati da comportamento non lineare dei costituenti: i principali contributi riguardano lo sviluppo di tecniche di omogenizzazione per l’analisi di compositi elasto-plastici ed elasto-viscoplastici ed il loro impiego in analisi multiscala;

- travi in parete sottile nell’ambito della Generalized Beam Theory: i principali contributi riguardano la formulazione e l’analisi di modelli di travi deformabili a taglio, lo sviluppo di approcci corotazionali per analisi non lineari per geometria, tecniche di ricostruzione dello stato di sforzo tridimensionale, sviluppo di modelli di elemento finito e analisi di consistenza;

- ricostruzione degli sforzi e stima dell’errore in analisi agli elementi finiti: i principali contributi riguardano lo sviluppo di procedure di tipo patch-based per la ricostruzione dello stato tensionale in problemi sia elastici che elastoplastici, la stima a posteriori dell’errore di discretizzazione, tecniche di raffinamento adattivo della mesh;

- piastre elastiche: i principali contributi riguardano lo sviluppo di modelli di elemento finito di tipo misto/ibrido agli sforzi per l’analisi di piastre omogenee e laminate, la messa a punto di procedure per la ricostruzione degli sforzi trasversali in piastre laminate, l’identificazione costitutiva di piastre laminate, lo sviluppo di approcci corotazionali per analisi non lineari per geometria;

- dinamica strutturale: i principali contributi riguardano lo sviluppo di elementi finiti di tipo misto agli sforzi, la formulazione di metodi di integrazione nel tempo per l’elastodinamica non lineare, l’analisi dinamica non lineare del comportamento di barriere paramassi sia flessibili che semi-rigide finalizzata alla loro prototipazione virtuale;

- componenti in materiale ceramico: i principali contributi riguardano la modellazione numerica del processo di produzione di sanitari ceramici finalizzata alla identificazione della forma dello stampo nota quella di progetto del sanitario, la simulazione del processo di compattazione delle polveri alla mesoscala;

- condotte in pressione: i principali contributi riguardano lo sviluppo di modelli per l’analisi strutturale di condotte in pressione fessurate finalizzati alla stima delle perdite;

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.