Foto del docente

Paolo Righi

Professore associato confermato

Dipartimento di Chimica Industriale "Toso Montanari"

Settore scientifico disciplinare: CHIM/06 CHIMICA ORGANICA

Temi di ricerca

Parole chiave: Separazione di isomeri Utilizzazione degli scarti chirali industriali Metodologie "verdi" e sostenibili in sintesi organica Organocatalisi asimmetrica Sintesi organica stereoselettiva

Progettazione e sviluppo di nuove metodologie di sintesi di sostanze enantiomericamente pure basate sull'uso di piccole molecole organiche a basso costo come organocatalizzatori. Una volta ottimizzate, queste metodologie saranno applicate alla sintesi di prodotti di interesse industriale e applicativo Sviluppo di metodologie nuove, efficaci ed eco-compatibili per la sintesi di prodotti di chimica fine e di prodotti di uso farmaceutico. Una volta definito il percorso sintetico si passa ad uno scalaggio iniziale, quindi allo sviluppo del processo nonché alla sua ottimizzazione in ogni stadio sintetico. Collaborazioni con partners industriali nel campo della produzione di prodotti farmaceutici, di chimica fine, e per l'agricoltura.

(i) Nuove metodologie per la sintesi di prodotti di chimica fine o ogni altro composto organico utile. Il procedimento deve essere più efficace e praticolo dei procedimenti già apparsi in letteratura sia di base che brevettuale. In alcuni casi si cercherà di partire da materiali di partenza ritenuti allo stato attuale più convenienti e commercialmente accessibili. (ii) Nel nostro approccio si tende ad attuare operazioni sintetiche compattate quali:reazioni tandem, reazioni domino e reazioni a cascata, cogliendone i vantaggi di semplificazione di tutte le operazioni sintetiche incluso il trattamento finale considerando lo scale-up ed una possibile industrializzazione. (iii) Nei nostri progetti una particolare attenzione viene dedicata alla ottimizzazione ed automazione dei procedimenti usando l'adeguato software e hardware al fine di minimizzare l'utilizzazione di reagenti come anche l'individuazione di condizioni operative più sicure ed efficienti per ogni stadio sintetico del processo. (iv) La costruzione dei nostri prodotti obbiettivo dovrà avvenire con la migliore chemo, regio e stereo selettività oltre che con una elevata economia atomica. (v) Quando possibile verrà sviluppata la sintesi su fase solida insieme a tecnologie combinatorie. (vi) Recentemente stiamo sviluppando con successo la utilizzazione di intermedi e precursori dell'industria farmaceutica enantiomericamente puri quali catalizzatori per reazioni enantioselettive, come anche quali mezzi risolventi in processi di separazione di diastereoisomeri e risoluzione di enantiomeri.