Foto del docente

Noura Raddadi

Ricercatrice confermata

Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali

Settore scientifico disciplinare: AGR/16 MICROBIOLOGIA AGRARIA

Curriculum vitae

Nome: Noura

Cognome: RADDADI

Recapiti: DICAM, Via Terracini 28, 40131 Bologna

                 Tel: +39-051 20 90358
                 E-mail: noura.raddadi@unibo.it

 

Titoli di Studio

  • Gennaio 2006: Diploma di Dottorato di Ricerca in “Chimica, Biochimica ed Ecologia degli Antiparassitari” (Settore scientifico disciplinare: Microbiologia Agraria), DISTAM, facoltà di Agraria, Università degli Studi di Milano, Italia. 
  • Novembre 2002: Diploma di Studi Approfonditi post-laurea in Microbiologia, Facoltà di Scienze di Tunisi, Università di Tunis El-Manar, Tunisia.
  • Settembre 2000: Diploma di Laurea in Scienze Naturali, Facoltà di Scienze di Tunisi, Università di Tunis El-Manar, Tunisia.
  • Giugno 1996: Diploma di Maturità, Sezione: Scienze Sperimentali, Tunisia.

 

Percorso Professionale

  • Abilitazione Scientifica Nazionale (ASN) per il ruolo di Professore di Seconda Fascia per il Settore Concorsuale (SC) 07/I1- Microbiologia Agraria, SSD AGR/16 ottenuta in data 09/12/2019.
  • 01 ottobre 2010 – Oggi. Ricercatore Universitario, SSD AGR/16-Microbiologia Agraria. Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali (DICAM), Scuola di Ingegneria e Architettura -Università di Bologna
  • Marzo 2008-Settembre 2010. Titolare di un assegno di ricerca per lo svolgimento del Progetto di ricerca: “Studio dei microrganismi simbionti di artropodi vettori di patologie umane e vegetali e di nuove strategie di "controllo simbiotico" della trasmissione” presso il Dipartimento di Valorizzazione e Protezione delle Risorse Agroforestali (DiVAPRA), Università di Torino; in seguito alla vincita di una procedura di valutazione comparativa pubblica (Per titoli ed esame) per il conferimento di n. 160 assegni di ricerca nell'ambito di “Azione A: contenimento del brain drain” (convenzione Università degli Studi di Torino - Regione Piemonte) nel Febbraio 2008..
  • Aprile 2007- luglio 2007 e novembre 2007- dicembre 2007. Attività di ricerca in diversi progetti sullo studio del trasferimento orizzontale di geni in batteri. Responsabile Prof. K. M. Nielsen. Dipartimento di Farmacia della Scuola di Medicina dell’Università di Tromsø (Norvegia).
  • Giugno 2006-Maggio 2008. Ricerche post.dottorato. Dipartimento di Scienze e Tecnologie Alimentari e Microbiologiche (DISTAM) dell’Università degli Studi di Milano. Attività di ricerca nell’ambito di un progetto della durata di due anni e svolto in collaborazione con il Prof. K. M. Nielsen dell’Università di Tromsø (Norvegia), e riguarda “Piante geneticamente modificate (PGM) ed alimentazione: valutazione degli effetti diretti sull’ospite e sulla microflora intestinale”.
  • Dicembre 2005 – Gennaio2006. Collaborazione ad un progetto finalizzato allo studio degli effetti biologici della tossina Bt Cry 1Ab espressa dal mais transgenico Bt.Responsabile Prof. Terje Traavik. GenØk -Norwegian Institute of Gene Ecology-Tromsø, Norway
  • Novembre 2002 – Dicembre2005. Dottoranda di Ricerca in “Chimica, Biochimica ed Ecologia degli Antiparassitari”. Università degli Studi di Milano. Il progetto di ricerca ha riguardato la selezione e la caratterizzazione di ceppi polivalenti di Bacillus thuringiensis che esprimono attività insetticida, antibatterica ed antifungina. Sono state studiate anche le potenzialità di promozione della crescita vegetale e la biosicurezza dei ceppi della collezione con l’obiettivo di una loro applicazione in campo.

Attività di ricerca

L'attività scientifica di ricerca riguarda filoni inerenti alla microbiologia agraria, ambientale ed industriale, con particolare riferimento all'ecologia microbica ed alle biotecnologie microbiche applicate. In particolare le tematiche di ricerca riguardano:

  1. Sviluppo ed ottimizzazione di processi biotecnologici per la produzione di acido lattobionico (ALB) da sottoprodotti dell’industria lattiero-casearia (progetto H2020 INGREEN)

  2. Selezione di microrganismi in grado di produrre estremozimi per la degradazione di adesivi polimerici per imballaggi multistrato (progetto H2020 TERMINUS)

  3. Selezione di microrganismi (colture pure e consorzi microbici) in grado di degradare le rifiuti plastici in condizioni di aerobiosi o di anaerobiosi (progetto EU-FP7 BIOCLEAN)

  4. Selezione di microrganismi aerobici produttori di biomolecole di interesse industriale (ad es. biosurfattanti e bioemulsionanti) per la stimolazione della biodegradazione naturale degli idrocarburi in ambiente marino (progetti EU-FP7 KILL SPILL e EU-FP7 ULIXES ).

  5. Isolamento, caratterizzazione ed identificazione di microrganismi estremofili associati a deserti caldi (Sahara) e sistemi ipersalini e studio delle loro proprietà biotecnologiche (produzione di enzimi e biosurfattanti poli-estremo tolleranti…).

  6. Sviluppo ed ottimizzazione di processi biotecnologici per la valorizzazione di sottoprodotti dell'industria agroalimentare: i) bioconversione del glicerolo grezzo scarto dell'industria del biodiesel in 1,3-propanediolo (progett EXTRAVALORE); ii) valorizzazione delle proteine derivanti da scarti della lavorazione del riso da impiegare in prodotti cosmetici e nutraceutici (progetto BIORICE) e iii) ottimizzazione della bioconversione dell’acido ricinoleico in gamma-decalattone un bioarome di alta rilevanza per il settore delle industrie alimentari da parte del lievito Yarrowia lypolitica (progetto ATENA).

  7. Studio del microbiota associato ad insetti vettori per lo sviluppo di approcci di controllo simbiotico della trasmissione delle malattie

  8. Studio delle proprietà antagoniste, della biosicurezza e della capacità di promozione della crescita radicale di Bacillus thuringiensis; e caratterizzazione della diversità molecolare del gruppo Bacillus cereus.

Tale attività di ricerca è documentata dalla produzione di 36 full papers su riviste internazionali peer reviewed con Impact Factor (IF), 07 capitoli di libri ad editori internazionali su invito, 08 extended abstracts e 49 abstracts su proceedings di convegni (in volume o su riviste internazionali). La Dott.ssa Raddadi ha un H index di 16. Di seguito, vengono riportati i progetti europei e nazionali a cui la dott.ssa Raddadi partecipa/ha partecipato e nell’ambito dei quali è stata svolta/si svolge la maggior parte delle attività di ricerca:

  • INGREEN (H2020, GA 838120, 2019-2022). The project aims at the production of functional ingredients with antimicrobial and antioxidant properties (for cosmetics, food, feed applications) from paper and agrofood side-streams.
  • TERMINUS (H2020, GA 814400, 2019-2023) The project aims at developing innovative, recyclable multilayer plastic packaging based on enzymes degrading adhesive/tie layer polymers
  • EU FP7-KBBE project “New BIOtechnologiCaL approaches for biodegrading and promoting the environmEntal biotrAnsformation of syNthetic polymeric materials” (BIOCLEAN), Grant agreement n. 312100. (http://www.biocleanproject.eu/ ). dal 01-09-2012 al 31-08-2015
  • EU FP7-KBBE project “Integrated Biotechnological Solutions for Combating Marine Oil Spills” (KILLSPILL), Grant agreement n. 312139. (http://www.killspill.eu/ ) dal 01-01-2013 a oggi
  • EU FP7-KBBE project “Unravelling and exploiting Mediterranean Sea microbial diversity and ecology for Xenobiotics’ and pollutants’ clean up” (ULIXES), Grant agreement n. 266473 (http://www.ulixes.unimi.it/ ). dal 01-02-2011 al 31-01-2014
  • EU FP7- Capacities project " BIOtechnology for the recovery of valuable peptides from industrial RICE by-products and production of added value ingredients for nutraceuticals, functional foods and cosmetics " (BIORICE), Grant agreement no. 605285. (http://www.biorice.eu/ ) dal 01-11-2013 al 31-10-2015.
  • Progetto ministeriale MIPAAF 2009 “EXTRAVALORE” (Valorizzazione dei sottoprodotti della filiera del biodiesel)
  • ATENA (Approcci Tecnologici Nuovi per l’Aumento della shelf-life e del contenuto di servizio nei prodotti qualificanti il modello alimentare mediterraneo), progetto finanziato dal Ministero dello sviluppo economico nell’ambito del bando Programma Industria 2015-Made in Italy. (www.tecnoali.com/ / [http://www.tecnoali.com/atena/] ) dal 01-07-2011 – 31-12-2014
  • Cluster AGRIFOOD (progetto 4 Sostenibilità della filiera agroalimentare – SO.FI.A). "Recupero e riutilizzo di sottoprodotti e scarti delle trasformazioni agroalimentari (prodotti freschi IV gamma, industria cerealicola e vitivinicola, lattiero-casearia e della carne) per la produzione di molecole ad alto valore aggiunto, nuovi alimenti ed energia", nell'ambito dei progetti MIUR "Sviluppo e potenziamento di cluster tecnologici nazionali". (http://www.clusteragrifood.it/it/attivita/progetti/so-fi-a.html ) dal 01-09-2013 a oggi
  • EU-H2020 project ‘’Industrial Applications of Marine Enzymes: Innovative screening and expression platforms to discover and use the functional protein diversity from the sea’’ (INMARE), Grant agreement n. 634486 (http://inmare.bangor.ac.uk/ ) dal 01-04-2015 al 31-03-2019
  • Progetto finanziato mediante Programma FARB (Finanziamenti di Ateneo alla Ricerca di Base) 2012 “Creazione di un consorzio scientifico-industriale italobrasiliano per la promozione di un progetto dedicato ad una produzione più efficiente di energia da residui agroindustriali organici locali”, 2013-2014

PARTECIPAZIONE A SPEDIZIONI SCIENTIFICHE

Dal 10 al 20 Febbraio 2008 e dal19 al 22 dicembre 2012 la Dott.ssa Raddadi ha partecipato alla spedizione scientifica di ricerca BIODESERT finalizzata all’esplorazione della zona Sahariana e pre-Sahariana nel sud della Tunisia con l’obiettivo di studiare l’ecosistema al fine di migliorare l’efficienza delle colture in regione aride e desertiche. A tale progetto hanno partecipato ricercatori dell’università di Milano, dell’Università di Ioannina Grecia, e dell’Università di Tunisi. Nel progetto l’obiettivo specifico della Dott.ssa Raddadi ha riguardato lo studio di microrganismi estremofili associati alla sabbia del Sahara ed a suoli ipersalini (Chott)

PARTECIPAZIONE ALLA ORGANIZZAZIONE DI EVENTI SCIENTIFICI A CARATTERE INTERNAZIONALE

a) Second International Conference: ATEM ii “Microbes and Ecosystems: The Universal Hidden Force” May 8th-10th, 2015, Hammamet, Tunisia

b) International Conference “Microbial Resource Management for Polluted Marine Environments and Bioremediation” (MedRem-2014), 16-18 January 2014, Hammamet, Tunisia.

c)International Conference "Environmental Microbiology and Biotechnology in the frame of the Knowledge-Based Bio and Green Economy" (EMB2012), Bologna (Italy), 10-12 April 2012.

ALTRE ATTIVITÀ DI RILIEVO

  • Membro del Collegio del Dottorato PhD@DICAM(PhD School in Civil, Chemical, Environmental and Materials Engineering (PhD@DICAM) da Aprile 2015
  • Responsabile scambi erasmus con University of natural resources and life sciences, Vienna (universität fur bodenkultur wien) dal novembre 2012 a febbraio 2014
  • Responsabile scambi erasmus Silesian University of technology-Poland (politechnika slaska) dal novembre 2012 a oggi
  • Socia della Società Italiana di Microbiologia Agraria, Alimentare e Ambientale (SIMTREA)
  • membro del CODE3 (Center for international COoperation and Development on Engineering, Environment and Emergency; http://www.dicam.unibo.it/Ricerca/Centri/code3); Centro per la cooperazione allo sviluppo internazionale sui temi dell’ingegneria, dell’ambiente e delle risorse naturali. Il CODE3 si configura come una articolazione didattico-scientifica del DICAM dedicato alla promozione e al coordinamento di attività e iniziative legate alla cooperazione internazionale allo sviluppo. Le sue finalità includono il coordinamento e la gestione di attività didattica e di ricerca, formazione, informazione, sensibilizzazione sui temi rilevanti per lo sviluppo umano dei Paesi emergenti e in via di Sviluppo nei settori dell’Ingegneria Civile Ambientale e dei Materiali.
  • membro del CIRI-EC: CIRI Edilizia e Costruzioni (www.edilizia-costruzioni.unibo.it/ )
  • membro del CoNISMA consortium (Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Scienze del Mare, http://www.conisma.it/en/)
  • membro del gruppo di lavoro mare@unibo

ATTIVITÀ SEMINARIALE INTERNAZIONALE AD INVITO:

  1. Isolation, characterization and exploitation of marine bacteria. Winter School in Off-Shore Engineering and Marine Systems Engineering 12 March 2015, Ravenna-Italy.
  2. Petroleum-based plastics biodegradation by anaerobic marine consortia. MICRO 2015, Seminar on microplastics issues 2015. 5-6 May Piran, Slovenia.
  3. Biosurfactants produced by bacteria from hot desert for potential application in plant growth promotion under arid conditions. Biological and Environmental Sciences and Engineering Division (BESE)-KAUST, King Abdullah University of Science and Technology January 08th- 2015 Jeddah, Saudi Arabia
  4. Microbial biodegradation of synthetic plastic polymers: state of the art and perspectives from the bioclean project. The Mediterranean Science Commission, or Commission Internationale pour l'Exploration Scientifique de la Méditerranée (CIESM), workshop 46: marine litter in the Mediterranean and Black Seas. Tirana, Albania, 18 - 21 June 2014
  5. The BioClean project: Biotechnological solutions for the degradation of synthetic polymeric materials. Mediterranean Conference on Combating Marine Litter in the Adriatic MacroRegion, 12-13 May 2014, Athens-Greece
  6. Extremozymes: which relevance for the industry? First international conference of the Tunisia Association of Microbial Ecology (ATEM): Microbial Diversity: Challenges and applications, November 1st -3rd, 2013, Hammamet (Tunisia).
  7. Bacillus thuringiensis beyond insect biocontrol: plant growth promotion and biosafety of polyvalent strains”. Norwegian Institute of Gene Ecology (GenØk) Tromsø, Norway. January 2006

Attività di referaggio

Attività di peer reviewer per le seguenti riviste con Impact Factor (IF): Plos One , Microbial cell factories, New Biotechnology, Process biochemistry, BMC microbiology, Annals of microbiology, Biology and fertility of soils, BioMed research international , European journal of lipid science and technology, European journal of soil biology, FEMS microbiology letters,Journal of basic microbiology, Journal of Biotechnology , Journal of chemical technology and biotechnology, Research in microbiology,World journal of microbiology & biotechnology, Biotechnology and bioengineering, Scientific Reports.

 

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.