Foto del docente

Michela Mazzetti

Professoressa associata

Dipartimento di Medicina Specialistica, Diagnostica e Sperimentale

Settore scientifico disciplinare: M-PSI/01 PSICOLOGIA GENERALE

Temi di ricerca

Parole chiave: Architettura del sonno Attività Mentali del Sonno Memoria dichiarativa e procedurale Risposta emozionale Risposta allo stress Comunicazione sanitaria

1. Studio della relazione tra sonno e consolidamento mnestico di informazioni dichiarative e non dichiarative:
1.a. Analisi delle caratteristiche delle attività mentali del sonno (AMS) in adulti normodormitori e in pazienti con patologie neurologiche (epilessia focale e generalizzata, narcolessia-cataplessia): frequenze di ricordo e contenuti interrelati come indice di elaborazione e consolidamento durante il sonno di informazioni dichiarative;
1.b. Elaborazione off-line durante sonno REM e NREM di stimoli verbali trasmessi prima dell'addormentamento: l'incorporazione di stimoli dichiarativi nel contenuto delle AMS come indice di elaborazione e consolidamento durante il sonno di informazioni dichiarative;
1.c. Narcolessia come modello naturale della relazione tra sonno e consolidamento mnestico: l'effetto dell'architettura ipnica sull'accesso alle informazioni semantiche durante il sonno e sul consolidamento mnestico di abilità non dichiarative.
1.d. Effetto delle caratteristiche del ritmo sonno-veglia sull'efficienza cognitiva e la reattività emozionale.

2. Studio della reattività emozionale e delle differenze individuali nella risposta allo stress:
2.a. Differenze individuali nella risposta a stimoli emotigeni e a eventi stressanti, in soggetti sani e con patologie neurologiche, metaboliche e dermatologiche.
2.b. Analisi dei disturbi motori e delle alterazioni nell’elaborazione di stimoli emozionali in veglia e durante il sonno di pazienti con Narcolessia-Cataplessia (Narcolessia di Tipo 1, NT1).

3. Comunicazione sanitaria:
3.a. Effetto delle caratteristiche individuali (del paziente e dell'operatore) e dei fattori organizzativi sulla soddisfazione, la risposta alla malattia e l'aderenza al trattamento del paziente;
3.b. Implementazione di protocolli per la valutazione e la messa a punto di una comunicazione efficace tra personale sanitario e paziente, in particolare in ambito infermieristico.