Foto del docente

Massimo Marcaccio

Professore associato

Dipartimento di Chimica "Giacomo Ciamician"

Settore scientifico disciplinare: CHIM/02 CHIMICA FISICA

Curriculum vitae

Massimo Marcaccio si è laureato in chimica col massimo dei voti, presso l’Università di Bologna. Nel periodo 1993-1995 ha frequentato il corso di Dottorato a Bologna ottenendo il titolo di Dottore di Ricerca in Scienze Chimiche nel 1996. Dopo un periodo post-dottorato presso il Department of Chemistry - University of Bristol (UK; 1996-1997) è rientrato in Italia e ha svolto attività di ricerca presso il Dipartimento di Chimica dell’Università di Bologna, dove è diventato ricercatore universitario nel 1999. Nel 2014 è stato chiamato dal Dipartimento di Chimica "Giacomo Ciamician" come professore associato di chimica fisica.
Ha effettuato numerosi periodi di ricerca in diverse università europee e americane: University of Edinburgh (UK; Gen.-Giu. 1995); LETI-CEA, Saclay, Parigi (F; Nov. 1997); School of Chemistry, University of Bristol (UK; 3 mesi – 2000); University of Texas at Austin, Texas (USA; Feb.- Mar. 2005); University of Warwick, Coventry (UK; Mag.-Set. 2006); University of Sheffield (UK; Lug.-Ago. 2011) e University of Montrèal (CA; Mag. 2017). E’ membro della Società Chimica Italiana, della International Society of Electrochemistry (ISE) e del Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali (INSTM).
La sua attività scientifica, condotta in collaborazione con numerosi gruppi di ricerca nazionali e stranieri, riguarda l’indagine delle proprietà chimico-fisiche di sistemi molecolari, supramolecolari e di interesse biologico (quali proteine, enzimi) in soluzione e/o immobilizzati sulla superficie elettrodica. Tali studi utilizzano tecniche elettrochimiche (anche in solventi non convenzionali), spettroelettrochimiche, elettrochemiluminescenza e microscopia a scansione di sonda (AFM, SECM, STM).
I sistemi molecolari e supramolecolari studiati sono, prevalentemente, quelli nei quali si verificano processi vettoriali fotoindotti di trasferimento di carica e/o di energia (fullereni e corannuleni, complessi di metalli di transizione, nanotubi di carbonio). Tali composti risultano interessanti sia per la comprensione dei processi di trasferimento elettronico e energetico, sia perché potenzialmente utili in vari campi applicativi, come quello dei materiali per optoelettronica, della conversione dell’energia solare in energia chimica e/o elettrica, della elettrocatalisi, della sensoristica e del trattamento dell’informazione a livello molecolare.
Ha partecipato a numerosi meeting scientifici sia nazionali che internazionali.
Negli ultimi 5 anni ha partecipato attivamente all'organizzazione di 3 meeting scientifici internazionali ed è stato co-chair delle Giornate dell'Elettrochimica Italiana 2015 (GEI 2015), il congresso annuale della divisione di Elettrochimica della Società Chimica Italiana.
Ha al suo attivo oltre 130 pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali con un H-index=40 (ISI).

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.